Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Un progetto per i sentieri della Calvana

25 agosto 2020 – Un progetto per sistemare e promuovere i sentieri sulla Calvana, dando priorità a tracciati storici in parte chiusi o scarsamente fruibili. È stato approvato dalla Giunta Municipale, allo scopo di partecipare al bando regionale del Piano di Sviluppo Rurale, per un investimento totale di circa 130mila euro.

I percorsi sono otto, per un totale di 16 km. Si prevede la sistemazione di dissesti, l’adeguamento del fondo e il taglio della vegetazione, per permettere la percorrenza a piedi, in bicicletta o a cavallo; il posizionamento di segnaletica con cartelli in legno e bacheche informative, con QRcode per reperire informazioni anche in rete; il ripristino di muretti a secco; la realizzazione di aree di sosta e pic-nic.

Calenzano investe da anni nella tutela e valorizzazione del patrimonio naturalistico – hanno commentato il Vicesindaco e l’Assessore all’Ambiente – e con questo progetto vogliamo garantirne la fruibilità a tutti gli appassionati della Calvana, ma anche a chi vorrà scoprire le nostre bellezze naturalistiche e ambientali. Si tratta spesso di antichi sentieri creati da contadini e pastori, che rischiano di essere inghiottiti dalla vegetazione e che invece è importante curare e ripristinare per non perdere la possibilità di visitare e vivere i nostri boschi, garantendo al tempo stesso la trasmissione di una memoria della vita sulla Calvana”.

In particolare i sentieri sono i seguenti: da Poggio Castiglioni a Podere Sant’Anna Vecchia, da Podere Fornello a Casa Villanova, da Cavagliano-San Biagio a Podere Castelluccio, da Cavagliano-San Biagio a Ciarlico, da Torri a Vezzano, da Casa la Querce a Case di Valibona, da Case di Valibona a Regina del Bosco, da Regina del Bosco a Monte Maggiore.



HTML 5
CSS 3