Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Comunicati Stampa

Approvato il bilancio di previsione 2020

31 marzo 2020 – E’ stato approvato ieri dal Consiglio Comunale, con 11 voti favorevoli e 3 astenuti, il bilancio preventivo 2020 del Comune di Calenzano.

Il gruppo Sinistra per Calenzano ha deciso di non partecipare alla seduta, organizzata in parte in videoconferenza e in parte con la presenza fisica dei consiglieri in aula, per garantire il rispetto delle distanze e delle altre misure di sicurezza.

“Abbiamo scelto di mantenere la scadenza del 30 marzo per l’approvazione del bilancio preventivo – ha detto il Sindaco Riccardo Prestini -, nonostante il termine fosse stato prorogato. Questo perché il Comune, proprio in un periodo di emergenza come questo, ha bisogno di avere la piena operatività per rispondere adeguatamente alle tante esigenze che possono verificarsi. La Giunta e il Consiglio Comunale non possono essere assenti in una situazione così problematica, dobbiamo assumerci le nostre responsabilità, ognuno secondo il proprio ruolo. Ce lo chiedono i cittadini”.

Nel bilancio 2020 rimangono inalterate le tariffe e i tributi. Allo stesso tempo viene confermato il livello di servizi e previsto un corposo piano di investimenti nel triennio, per la realizzazione di nuove scuole, impianti sportivi, parchi, viabilità. 

“Il documento che portiamo all’attenzione del Consiglio – ha detto l’Assessore al Bilancio Damiano Felli durante la seduta – è stato ovviamente realizzato prima di questo periodo storico eccezionale e inaspettato, i cui contorni sono ancora tutti da individuare. Noi lo portiamo oggi in approvazione, per essere operativi a pieno ritmo fin da subito, a beneficio dei cittadini, consapevoli che potranno esserci revisioni nel corso dell’anno”.

Minuto di silenzio e bandiere a mezz’asta

31 marzo 2020 – Le bandiere del Comune a mezz’asta e listate a lutto, davanti alle quali il Sindaco Riccardo Prestini ha ricordato le vittime dell’epidemia di covid-19 con un minuto di silenzio.

Questa mattina alle 12 il Comune di Calenzano ha aderito all’iniziativa promossa dall’ANCI per ricordare le vittime dell’epidemia, onorare gli operatori sanitari, dare sostegno a tutti i cittadini e guardare al futuro con speranza.

Servizio di pronto intervento per le persone in isolamento

31 marzo 2020 – Un nuovo servizio coordinato dal Comune per risolvere i vari problemi di gestione delle persone in isolamento domiciliare. Dopo i volontari per portare la spesa a casa, ora si offre anche la possibilità di chiamare ditte di pronto intervento.

I cittadini che ne avessero bisogno possono richiedere l’intervento contattando il numero 055 8833270.

Per garantire un servizio costante, il Comune sta cercando quante più ditte disponibili e lancia un appello a idraulici, muratori, elettricisti o tecnici delle caldaie, pronti ad intervenire, con le dovute misure di sicurezza (DPI e tute) e sanificazione, per risolvere problemi urgenti in appartamenti in cui vivono persone in isolamento domiciliare, perché entrati in contatto con positivi, o in quarantena perché positivi al test di covid-19.

Le adesioni all’appello possono essere inviate per email all’indirizzo protezionecivile@comune.calenzano.fi.it

Covid: i dati aggiornati su contagi e decessi

30 marzo 2020 – Un altro cittadino calenzanese, affetto da Covid-19, è morto nel fine settimana. Aveva 76 anni ed era ricoverato in ospedale. “Purtroppo dobbiamo comunicare un’altra morte – ha detto il Sindaco Riccardo Prestini -, avvenuta ieri. Esprimiamo le nostre più vive condoglianze alla famiglia, cui va la vicinanza di tutta la comunità di Calenzano”.

A questa si aggiunge la morte di un cittadino residente a Calenzano, che però si trovava già da tempo a Belluno. Venticinque persone sono in isolamento fiduciario presso la propria abitazione, perché entrati in contatto con contagiati.

I dati degli ultimi giorni riportano anche segnali incoraggianti, che si spera possano confermarsi nel tempo. Nel fine settimana si è registrato un singolo contagiato, a fronte di un incremento che la scorsa settimana contava anche tre casi in un solo giorno. “Dall’inizio dell’epidemia – ha spiegato il Sindaco – a Calenzano abbiamo avuto in totale 22 contagi, con un importante rallentamento registrato negli ultimi giorni. Confidiamo che gli effetti delle misure restrittive continuino a limitare i casi di Covid-19 e di conseguenza permettano di evitare nuove morti”.

Abbastanza tranquilla la situazione nel fine settimana, quando i cittadini hanno rispettato le regole e sono rimasti nelle proprie abitazioni, nonostante il bel tempo. Negli ultimi due giorni la Polizia Municipale ha controllato 52 persone e 26 esercizi commerciali, tutti risultati in regola. Non ci sono quindi state nuove denunce.

“Ringrazio ancora i cittadini per il grande senso civico dimostrato - ha concluso il Sindaco -. Ora più che mai è necessario resistere e continuare a rispettare le regole. Auspichiamo che nelle prossime settimane si possa vedere il virus rallentare e decrescere, al punto da permetterci di programmare il ritorno alle nostre vite, al nostro lavoro, agli affetti, alla dimensione sociale che tanto manca in questo momento. Un ringraziamento particolare va ai tanti giovani volontari e a tutte le associazioni che in questi giorni collaborano con l’Amministrazione, per garantire un sostegno alle persone sole e a chi si trova in isolamento. Il vostro impegno sia di esempio per tutti noi”.

L’attività dei volontari è concentrata principalmente nella consegna di spesa e medicinali a domicilio a persone sole o in isolamento, oltre che per controllo del territorio e diffusione del messaggio audio per ricordare a tutti il rispetto delle regole. Oltre a quelli individuati dal Comune, sono operativi i volontari delle associazioni coinvolte nel sistema di protezione civile: Associazione Anziani, Misericordia, Pubblica Assistenza e VAB.

Nelle ultime due settimane, il numero del Comune per la spesa a domicilio, ha gestito oltre 70 richieste. A queste si è aggiunta la consegna di 52 pacchi alimentari del Centro di Ascolto Interparrocchiale di Calenzano, che prosegue la sua importante attività di sostengo alle famiglie bisognose, consegnando però a domicilio, grazie alla collaborazione con i volontari individuati dal Comune.

Si rinnova l’appello ai giovani a partecipare alla consegna a domicilio per le persone anziane sole. Per comunicare la propria disponibilità basta scrivere un’email a sindaco@comune.calenzano.fi.it.

Per attivare il servizio, e quindi ricevere la spesa a casa, si può chiamare il numero del Comune:  055 8833270, attivo dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18 dal lunedì al venerdì; il numero attivato dalla Società della Salute per gli anziani: 055 4282770 attivo dal lunedì al venerdì, dalle 15.30 alle 19.30, con il quale collaborano la Pubblica Assistenza di Calenzano, l’Associazione Anziani e la Misericordia di Legri; il numero verde della Croce Rossa Italiana 800 065510, sempre attivo.

CiviCa non si ferma. Attività online della biblioteca

28 marzo 2020 – “La cultura non si ferma anzi, è proprio in momenti come questo che c’è bisogno di bellezza e crescita culturale, c’è bisogno di viaggiare, con la fantasia, con il cuore”. L’Assessore alla Cultura Irene Padovani annuncia così l’inizio del programma online di CiviCa, la nostra biblioteca.

A partire dalla prossima settimana, su una pagina dedicata all’interno del sito di CiviCa, saranno pubblicate le proposte culturali di cui si potrà godere direttamente da casa.

“Ogni giorno CiviCa proponeva almeno un evento per diversi interessi e fasce di età – ha spiegato Padovani -. Ora ovviamente non è più possibile, ma non abbandoniamo i nostri utenti anzi, cerchiamo di ampliare l’offerta coinvolgendo le nostre tante realtà culturali, cui rivolgiamo un appello: mandateci le vostre proposte, saranno da noi valutate e condivise su tutti i canali di comunicazione istituzionali”.

Le prime iniziative online saranno martedì 31 marzo la lettura per bambini “Amelia vuole un cane” a cura di Manola Nifosì, il contributo dell’attore Gianluigi Tosto al Dantedì 2020, il concerto di Umberto Cerini che esegue la “Toccata Dorica” di Bach.

Mercoledì 1 aprile sarà pubblicata la prima parte delle “Filastrocche per bambini” a cura di Michele Neri; la lettura tratta da “Il cavaliere del secchio” di Kafka, a cura di Lorenzo Degl'innocenti; i consigli di Federico Berti sui film da vedere, a cura degli Amici di CiviCa.

Domani è l’Ora della Terra

27 marzo 2020 – Scocca domani alle 20.30 l’Ora della Terra, la campagna del WWF che ogni anno invita cittadini e istituzioni a spegnere simbolicamente la luce. Domani, sabato 28 febbraio, le luci esterne del palazzo comunale rimarranno spente.

 “Avevamo aderito alla campagna qualche mese fa – ha detto l’Assessore all’Ambiente Irene Padovani – e crediamo sia ancora più importante oggi ribadire l’importanza della salute del pianeta. Invitiamo quindi i cittadini a spegnere simbolicamente le luci esterne, domani alle 20.30, per dare un segnale collettivo di rispetto dell’ambiente”.

“Supporto immediato e costante alla scuola per la didattica a distanza”

27 marzo 2020 – “Fin dalla prima chiusura delle scuole l’Amministrazione si è adoperata per supportare l’Istituto Comprensivo nell’organizzazione della didattica a distanza, seppur questa, lo ricordiamo, è di esclusiva competenza statale”. Il Sindaco Riccardo Prestini e l’Assessore alla Pubblica Istruzione Laura Maggi rispondono alla lettera inviata dal gruppo Sinistra per Calenzano.

“Con l’entrata in vigore già del primo Dpcm relativo alla chiusura delle scuole, gli uffici predisposti del Comune di Calenzano, si sono attivati per prestare la propria disponibilità, sia attraverso un sostegno da parte del personale tecnico informatico (CED), sia informandosi sulla necessità dell’Istituto di piattaforme telematiche particolari o altre strumentazioni informatiche, per avviare la didattica a distanza”. Si legge nella lettera.

La prima settimana è stata difficile per tutti – hanno spiegato Prestini e Maggi -, proprio per la mancanza di strumenti e connessioni adeguate. Ma ci siamo attivati da subito, sia noi che la scuola, e la continuità educativa è stata assicurata per tutti gli ordini di scuola. In questa settimana è stata completata la dotazione per le famiglie. Ci sono dieci famiglie che la scuola sta cercando di rintracciare, con il sostegno dell’Amministrazione Comunale”.

La lettera prosegue ricordando le iniziative governative in merito e l’investimento di 85 milioni di euro da destinare al potenziamento della didattica a distanza: 10 milioni per l’utilizzo di piattaforme e-learning  e per strumenti digitali utili per l’apprendimento a distanza, con particolari criteri di attenzione per le ragazze e i ragazzi con disabilità; 70 milioni per mettere a disposizione degli studenti meno abbienti, in comodato d’uso gratuito, uguali dispositivi digitali; 5 milioni per formare il personale scolastico.

“Dati i tempi ristretti e l’oggettiva situazione emergenziale – concludono Prestini e Maggi -, riteniamo che tutto quello che era possibile fare, sia da parte nostra ma anche dallo Stato competente per materia, sia stato fatto”.   

IL TESTO INTEGRALE DELLA LETTERA 

Egregio Consigliere Marco Venturini,

diamo assicurazione a Lei e a tutta la cittadinanza che questa Amministrazione, per quanto di competenza, dato che l’esercizio dell’attività didattica è di competenza dello Stato centrale, ha profuso il massimo impegno per concorrere a garantire, insieme all’istituzione scolastica, la prosecuzione dell’attività didattica per i nostri ragazzi seppure a distanza.

Con l’entrata in vigore già del primo Dpcm relativo alla chiusura delle scuole, gli uffici predisposti del Comune di Calenzano, si sono attivati per prestare la propria disponibilità, sia attraverso un sostegno da parte del personale tecnico informatico (CED), sia informandosi sulla necessità dell’Istituto di piattaforme telematiche particolari o altre strumentazioni informatiche, per avviare la didattica a distanza.

I rapporti con il Dirigente scolastico, sono stati pressoché giornalieri, al fine di raccordarsi al meglio in questo periodo di emergenza.

Non si nasconde il fatto che la prima settimana è stata molto difficile da fronteggiare, soprattutto per trovare un modo capillare per raggiungere tutti gli studenti e tutte le insegnanti.

Allo stato attuale la situazione è la seguente:

  • dal primo giorno di sospensione delle attività didattiche, alcuni docenti erano ritornati al loro domicilio, nella speranza che tutto si fosse risolto con la prima scadenza. Tuttavia a seguito della proroga della sospensione delle attività didattiche al 3/04/2020, i docenti che si erano allontanati dalla sede di Calenzano, si sono attivati per poter garantire l’attività didattica a distanza, attraverso il collegamento su piattaforme gratuite messe a disposizione della scuola e in alcuni casi anche attraverso la spedizione postale o tramite scannerizzazioni di materiale didattico cartaceo nei luoghi del proprio domicilio. Per tutti gli ordini di scuola, dall’infanzia alla secondaria di primo grado, la continuità educativa è stata assicurata. All’inizio di questo processo, ci sono state evidenti difficoltà organizzative ma ad oggi, il Dirigente scolastico ci ha assicurato che funziona.
  • Per quanto riguarda le famiglie, il Dirigente scolastico ci ha fatto presente che molti genitori e molti ragazzi non avevano mai attivato le credenziali in loro possesso per il registro elettronico; l’istituto comprensivo ha creato ex novo oltre 100 credenziali per permettere l’accesso. Dall’inizio della sospensione delle attività educative al momento in cui si scrive, i docenti di ogni classe di ogni scuola (infanzia, primaria, secondaria di primo grado) hanno creato una rete, anche grazie alla collaborazione dei rappresentanti di classe, per raggiungere ogni alunno, al fine di assicurare la continuità didattica. Notevole supporto è stato dato anche dai docenti di sostegno che si sono attivati direttamente con le famiglie interessate, sempre tramite didattica a distanza.
  • In quest’ultima settimana è stata quasi completata anche la dotazione di strumentazione informatica per le famiglie che non avevano un computer o un tablet. Questo è stato reso possibile grazie alla collaborazione dei docenti e delle famiglie che hanno permesso un monitoraggio capillare interno per raggiungere tutti gli studenti che avevano difficoltà a livello di strumentazione. L’Istituto comprensivo ha già consegnato circa 13 tablet alle famiglie bisognose e ha già previsto la consegna per altri tablet il giorno 30/03.  A tal fine, l’Amministrazione Comunale si è resa disponibile a consegnare i tablet per quelle famiglie che avessero difficoltà per il ritiro. Al momento in cui si scrive siamo in attesa di ricevere indicazioni in merito da parte del Dirigente Scolastico. Di tutte le scuole, sono rimasti fuori, al momento circa 10 famiglie; a tal fine, il Dirigente Scolastico, ci ha informato che, attraverso la rete creata, stanno al momento cercando di rintracciare tali famiglie. L’Amministrazione Comunale si è resa disponibile per supportare il Dirigente in quest’ultima fase.

Riguardo all’implementazione della strumentazione informatica, investimento sicuramente necessario non solo per l’attuale emergenza ma anche in prospettiva, ci preme ricordarle che la Ministra dell’Istruzione ha proprio, in questi giorni, firmato il decreto ministeriale per distribuire alle scuole, in attuazione del decreto legge del governo cosiddetto “Cura Italia”, 85 milioni di euro per il potenziamento della didattica a distanza. Di questi, 10 milioni potranno essere utilizzati dalle istituzioni scolastiche per favorire l’utilizzo di piattaforme e-learning  e per dotarsi immediatamente di strumenti digitali utili per l’apprendimento a distanza, con particolari criteri di attenzione per le ragazze e i ragazzi con disabilità. Altri 70 milioni saranno utilizzabili per mettere a disposizione degli studenti meno abbienti, in comodato d’uso gratuito, uguali dispositivi digitali   e i rimanenti 5 milioni serviranno a formare il personale scolastico. 

Dati i tempi ristretti e l’oggettiva situazione emergenziale, riteniamo che tutto quello che era possibile fare, sia da parte nostra ma anche dallo Stato competente per materia, sia stato fatto.      

Con i nostri migliori saluti 

Il Sindaco                                                                                                                            L’Assessore all’Istruzione

Riccardo Prestini                                                                                                               Laura Maggi

 

 

Decesso di un paziente positivo al virus. Il cordoglio del Sindaco

27 marzo 2020 – E’ avvenuto ieri il decesso di un cittadino calenzanese risultato positivo al Covid-19. Si tratta di un uomo di 60 anni, già ricoverato da oltre un mese in ospedale per altri gravi patologie. Il Sindaco e tutta l’Amministrazione esprimono il loro cordoglio e la vicinanza alla famiglia.

“Le autorità sanitarie non ci hanno ancora specificato se la morte è da attribuire al Covid-19 – ha spiegato il Sindaco Riccardo Prestini – dato che l’uomo era da tempo ricoverato per altre gravi patologie. Al di là delle statistiche, comunque importanti per studiare l’espansione e la letalità del virus, rimane il dolore per la perdita della vita di un nostro cittadino, alla cui famiglia esprimiamo le nostre più vive condoglianze. Così come esprimiamo la nostra vicinanza a tutti coloro che non possono stare vicino ai propri cari in ospedale e in generale a chi in questi giorni si trova a vivere un lutto senza poter celebrare il funerale”.

I casi di cittadini positivi al Covid-19 a Calenzano sono in totale 18, compresa la persona deceduta ieri, con un trend che al momento si mantiene costante. La maggior parte di loro si trovano in isolamento nelle proprie abitazioni, dove ricevono le cure necessarie. Gli altri sono ricoverati in ospedale.

Rimane stabile il dato complessivo sulle morti,  rispetto allo stesso periodo degli anni scorsi, segno che al momento l’emergenza Covid-19 non ha determinato aumento della mortalità a Calenzano.

Ci auguriamo che venga confermato il rallentamento registrato negli ultimi giorni a livello regionale – ha dichiarato il Sindaco Riccardo Prestini – e che i contagi vengano diluiti il più possibile nel tempo. Questo darà modo alle strutture sanitarie di rispondere adeguatamente e alla ricerca di approfondire le sperimentazioni in atto, sia per la cura che per il vaccino. Ora più che mai è importante rispettare le regole e rimanere in casa il più possibile. Lo sforzo di tutti sta dando i primi risultati. Solo con l’impegno di tutti sarà possibile renderli stabili e contenere la diffusione del virus”.

Si ricorda che con il nuovo decreto del 25 marzo sono cambiate le sanzioni previste per chi non rispetta le regole. Chi viola le norme sulle uscite, raggruppamenti di persone e spostamenti all'interno o fuori dal Comune rischia una sanzione amministrativa da 400 a 3.000 euro; se la violazione avviene utilizzando un veicolo, la sanzione sarà aumentata fino ad 1/3; le attività commerciali che non rispettano l'obbligo di chiusura avranno una sanzione amministrativa da 400 a 3.000 euro e la chiusura temporanea dell'attività da 5 a 30 giorni. Le pene più severe sono per chi è risultato positivo al virus e viola la quarantena: rischia la denuncia penale, con arresto da 3 a 18 mesi e un’ammenda da 500 a 5.000 euro. Tali sanzioni valgono anche per i verbali elevati precedentemente.

Slittano i pagamenti dei tributi comunali

26 marzo 2020 – Il pagamento dei tributi comunali, previsto per marzo e aprile, è rinviato al 30 giugno. Lo ha deciso la Giunta Municipale con una delibera approvata lo scorso martedì.

Siamo consapevoli che il provvedimento adottato non è tale da risolvere i problemi economici dei lavoratori, delle imprese del manifatturiero e dei servizi della nostra città – ha dichiarato l'Assessore ai Tributi Damiano Felli -, ma è un atto immediato che il Comune vuole fare per dare un po' di respiro, un segnale concreto di vicinanza, in attesa che si definiscano misure comuni tra tutte le istituzioni, locali, centrali e comunitarie”.

In particolare sono stati dilazionati i seguenti pagamenti:

  • Imposta di pubblicità: prevista per il 31 marzo, è spostata al 30 giugno;

  • Tassa di occupazione suolo pubblico: prevista per il 30 aprile, è spostata al 30 giugno;

  • TARI: la prima rata delle utenze domestiche, in scadenza il 30 aprile, è spostata al 30 giugno; la prima rata delle utenze non domestiche, in scadenza il 30 aprile, viene dilazionata in tre rate scadenti rispettivamente il 30 giugno, 31 luglio e 30 settembre;

  • Imposta di soggiorno: per quella già riscossa dagli operatori, il versamento e la dichiarazione slittano al 30 giugno.

Per chi aveva già concordato la rateizzazione dei debiti nei confronti del Comune di Calenzano, è stata prevista la possibilità di sospendere le rate scadenti a fine marzo e maggio, che potranno essere saldate entro il 30 giugno, con conseguente allungamento della durata del piano.

Resta ferma la possibilità per i contribuenti di versare volontariamente i tributi alle scadenze previste prima dell’emergenza sanitaria, anche se sono oggetto di differimento o sospensione.

Auspichiamo che il Parlamento e il Governo valutino al più presto le richieste e proposte degli enti locali – ha continuato Felli -, in quanto anche i Comuni sono ormai un 'settore in crisi' al pari degli altri, per le nuove spese che ci troviamo a sostenere e, ancor più, per la forte riduzione delle entrate. Per affrontare questo momento di emergenza economica, oltre che sanitaria, c'è bisogno della concertazione con le categorie economiche e sindacali, allo scopo di individuare in maniera condivisa le misure più adeguate per supportare e rilanciare il sistema economico e produttivo e c'è bisogno della collaborazione di tutte le istituzioni, in primo luogo il Governo e l'Unione Europea”.

Ai provvedimenti decisi dal Comune si aggiungono quelli previsti dal decreto legge n. 18/2020, “Cura Italia”, con la sospensione di tutti i provvedimenti amministrativi. In particolare:

  • la sospensione dei termini di versamento di tutte le entrate tributarie e non tributarie derivanti da ingiunzioni fiscali e avvisi di accertamento, in scadenza nel periodo compreso tra l’8 marzo e il 31 maggio 2020, che dovranno essere effettuati entro il 30 giugno 2020;

  • la sospensione dal 09/03/20 al 15/04/20 di tutti i termini (compreso quello di impugnazione e le udienze) relativi al contenzioso civile e tributario;

  • la notifica di raccomandate, atti giudiziari e verbali della Polizia Municipale, senza consegna diretta, dal 17/03/20 al 30/06/20 avverrà con l'inserimento nella cassetta delle lettere senza raccogliere la firma del consegnatario, previo accertamento della presenza del destinatario o di persona abilitata al ritiro;

  • i termini delle sanzioni amministrative, sia per i pagamenti sia per la presentazione dei ricorsi, per il momento sono sospesi in tutto il territorio nazionale dal 10 marzo 2020 fino al 3 aprile 2020, salvo ulteriori proroghe. Quindi, se il termine è iniziato a decorrere tra il 10 marzo e il 3 aprile, l’inizio della decorrenza va inteso prorogato al 3 aprile 2020 e da tale data decorrerà per intero il termine per effettuare il pagamento in misura ridotta o per proporre il ricorso; se, invece, il termine scadeva tra il 10 marzo e il 3 aprile 2020, la scadenza si intende prorogata al 3 aprile. Infine, se il termine è iniziato a decorre prima del 10 marzo 2020, questo si sospende in tale data e inizia nuovamente a decorrere per il periodo residuale dal 3 aprile 2020;

  • le sanzioni per violazioni del codice della strada, dal 17 marzo al 31 maggio, potranno essere pagate nella misura ridotta del 30% non più entro 5 giorni ma entro 30 giorni dalla notifica o dalla contestazione del verbale, anche se diversamente indicato sul verbale stesso.

Sportello psicologico on-line

25 marzo 2020 – Lo sportello psicologico, già aperto dall’Associazione Sale in Zucca, in collaborazione con il Comune, la scuola, la Società della Salute e la scuola di specializzazione in psicoterapia psicoanalitica, rimane attivo in modalità agile. E quindi non di persona ma per telefono o altri mezzi a distanza. Il servizio è gratuito.

“In questo periodo di emergenza e isolamento sociale – ha detto l’Assessore alle Politiche Sociali Stefano Pelagatti - è ancora più importante il sostegno psicologico. Ben venga quindi che questo servizio non si fermi e che la cittadinanza, proprio in questo momento, possa continuare comunque ad usufruirne”.

Lo sportello, rivolto a tutti i cittadini che ne hanno necessità, intende fornire un servizio di ascolto e di valutazione delle cause di tutti quei disagi, che si possono manifestare a livello individuale o familiare, nei figli e nei genitori, nei contesti di vita quotidiana e quelli derivati dall’isolamento sociale, dal lutto, dalla paura.

Il colloquio permette, nel rispetto della privacy e del segreto professionale, di analizzare e leggere l’esperienza di disagio, al fine di individuare azioni future personali per prevenire e fronteggiare tali situazioni.

Per attivare lo sportello psicologico a distanza, basta inviare un’email a  sportello@saleinzuccaonlus.com, con i propri dati. Sarete ricontattati dal Dottor Lorenzo Gambacorta, psicologo specializzando in Psicoterapia Psicoanalitica, per fissare un colloquio che potrà svolgersi per via telematica: skype, internet, videochiamata, telefono.

Lo sportello è attivo su prenotazione il venerdì dalle ore 17 alle 19.30. Tutor del Progetto è la Dott.ssa Cristina Pratesi, Psicologa-Psicoterapeuta, già Responsabile SOS SMIA 6/7 ASL 10 Firenze, zona Nord Ovest e Direttore della Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Psicoanalitica AFPP.

Calenzano dice grazie. Galleria social con i lavori dei bambini delle scuole

25 marzo 2020 – Calenzanodicegrazie, un hashtag per invitare i bambini delle scuole a realizzare e postare un disegno, un pensiero o un messaggio vocale per esprimere il proprio sentimento di gratitudine verso chi in questi giorni sta lavorando per combattere il contagio, curare i malati e garantire i servizi essenziali.

Per partecipare basterà postare il lavoro del bambino sul proprio canale Instagram con l’hashtag #calenzanodicegrazie oppure inviarlo alla pagina Facebook del Comune di Calenzano.

È la prima iniziativa del neo-assessorato alla gentilezza, che soprattutto in questo periodo sente la necessità di diffondere un messaggio per tutti i volontari, i medici, gli infermieri, i commessi dei negozi e dei supermercati, i corrieri, i farmacisti, i fornai e tutti coloro che in questo momento stanno lavorando.

“Sarà un modo per sentirsi uniti in questa lotta comune – ha detto l’Assessore Laura Maggi - e dare un affettuoso sostegno a tutti i lavoratori e volontari impegnati in questo difficile momento per il nostro Paese. Ora più che mai c’è bisogno di gentilezza…e di gratitudine”.  

Tutti i lavori inseriti verranno raccolti in una gallery e pubblicati sul sito istituzionale e sulle pagine Facebook del Comune. Si dovrà indicare soltanto il nome del bambino e la scuola di appartenenza. Non devono esserci foto dei bambini, che non potranno essere pubblicate.

Novità nei servizi: cosa cambia fino al 3 aprile per rifiuti e assistenti sociali

24 marzo 2020 – Novità in alcuni servizi sul territorio comunale. Garantita la raccolta dei rifiuti, la pulizia delle strade e la sanificazione degli arredi urbani. Gli assistenti sociali si potranno contattare solo per telefono. Sospeso il ritiro degli ingombranti e la raccolta di abiti usati.

Continua la sanificazione delle zone maggiormente frequentate, degli arredi urbani e delle postazioni dei cassonetti, oltre alle zone di fronte ai negozi, agli uffici e ai servizi che possono rimanere aperti. Il servizio di sanificazione continuerà per tutto il periodo di emergenza. 

Continua lo spazzamento delle strade, che verranno anche lavate per una maggiore igiene. Visto il divieto di spostarsi tra Comuni diversi, se non per motivi di lavoro o salute, e la presenza di cittadini in isolamento o quarantena, non verranno fatte sanzioni alle auto presenti nel momento della pulizia. Ma ci si raccomanda al buon senso dei cittadini: lasciate le strade il più possibile libere, la pulizia è ancora più importante in questo periodo di emergenza sanitaria. 

La raccolta differenziata prosegue con le stesse modalità, cambiamenti solo per chi è in quarantena o positivo al tampone che deve seguire le linee guida dell'Istituto superiore di sanità. Vedi infografica 

Da  oggi viene interrotto il ritiro ingombranti a domicilio. Non sarà più possibile prenotare il ritiro ingombranti a domicilio, verranno ritirati quelli già prenotati, con previsto entro venerdì 27 marzo.  Viene sospesa anche la raccolta degli abiti usati e i contenitori stradali non saranno più accessibili. 

L’altra novità riguarda il Servizio Sociale Professionale, che lavorerà esclusivamente in telelavoro e i cui uffici saranno quindi chiusi. I cittadini che hanno bisogno di contattare gli assistenti sociali potranno farlo chiamando il numero 055/6930269, attivo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 14.

Fermiamo il virus e lo sport non si fermerà

24 marzo 2020 – Anche le società sportive in campo per frenare il contagio. Parte oggi una campagna informativa per sensibilizzare i cittadini a stare in casa, con lo slogan “fermiamo il virus e lo sport non si fermerà”.

Le società sportive hanno risposto all’invito dell’Amministrazione ed hanno inviato la propria foto per chiedere ai cittadini di rispettare le regole e di uscire solo in caso di effettiva e non rimandabile necessità.

“I dati degli ultimi giorni, sia a livello nazionale che locale – ha commentato l’Assessore allo Sport Laura Maggi –, ci dicono che il virus sta rallentando e speriamo che questa diventi una tendenza consolidata. Sono gli effetti delle misure restrittive del governo, che hanno riguardato anche lo sport. Un risultato che è frutto dell’impegno di tutti e per il quale ringraziamo le società, i bambini e i ragazzi iscritti, gli atleti agonisti, gli allenatori, le famiglie, il pubblico”.

Molte società di Calenzano avevano sospeso le attività già al primo decreto, quando ancora non c’era l’obbligo di chiusura degli impianti, proprio perché non erano in grado di garantire il rispetto delle regole e quindi la limitazione del contagio. E ora tornano a ribadirlo con questo video: stiamo a casa e presto potremo tornare a giocare.

“Con l’ultimo decreto – ha concluso Maggi – si limita ancora la possibilità di attività sportiva all’aria aperta, che può essere fatta soltanto nei pressi della propria abitazione. Invito tutti a continuare a rispettare le regole, come è stato fatto nell’ultimo fine settimana. Le possibilità di mantenersi in forma anche nel salotto di casa sono tante e alcune società stanno inviando video tramite i social con consigli per fare sport da casa. Teniamo duro e insieme vinceremo”.

Il video è stato condiviso sui canali social del Comune e delle società sportive.

I calenzanesi rimangono in casa

23 marzo 2020 – Un’ottima risposta dai calenzanesi nel fine settimana, quando i cittadini hanno risposto positivamente agli appelli, rimanendo in casa. La Polizia Municipale ha controllato 50 persone e tutte avevano una motivazione valida per trovarsi fuori. Vuoto anche il parco di Travalle.

I controlli continuano e stamani gli agenti si sono recati nelle ditte che devono chiudere la propria attività, sulla base del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, varato ieri. Molte erano chiuse, mentre alcune stavano organizzando le operazioni di chiusura, in particolare le spedizioni, possibilità prevista dal decreto stesso fino al 25 marzo.

Ringrazio i cittadini per il senso civico dimostrato – ha commentato il Sindaco Prestini -. In tanti nel fine settimana sono rimasti in casa, rispettando le regole. Con il decreto di ieri ci sono ulteriori limitazioni. È importante continuare a rispettarle. Questa settimana è decisiva per frenare il contagio. Non dobbiamo mollare la presa proprio adesso”.

Sulla base del nuovo decreto, fino al 3 aprile sono chiuse tutte le attività produttive industriali e commerciali, ad esclusione delle attività e dei servizi essenziali. Per vedere quali attività rimangono aperte, clicca qui.

Prorogata al 3 aprile anche la chiusura di bar, ristoranti e attività commerciali, escluse quelle che già la scorsa settimana potevano rimanere aperte.

È vietato spostarsi in un Comune diverso da quello in cui ci si trova, salvo per esigenze lavorative, di assoluta urgenza o per motivi di salute. Quindi per esempio, per fare la spesa ci si dovrà recare nei negozi e supermercati nel Comune di residenza, oppure nei negozi presenti nei pressi del proprio posto di lavoro.

“Le regole sono ancora più stringenti – ha commentato il Sindaco – ed è importante rispettarle alla lettera. Intensificheremo ancora i controlli, sia per chi si trova fuori casa che per le attività produttive. Rispettate le raccomandazioni: uscite il meno possibile, fate la spesa una volta alla settimana, solo una persona per famiglia. Evitiamo il più possibile le code ai supermercati, non c’è bisogno di fare grandi scorte, i prodotti non mancheranno sugli scaffali e i negozi di vicinato rimangono aperti”.

Tra le attività essenziali che rimangono aperte c’è l’ufficio postale di Calenzano, mentre quello di Settimello è chiuso. Viene garantita la consegna della posta in tutto il territorio comunale e la giacenza delle raccomandate sarà per tutti all’ufficio postale di Calenzano.

Riguardo il pagamento delle pensioni, quelle del mese di aprile verranno accreditate il 26 marzo. Chi invece non può evitare di ritirare la pensione in contanti, dovrà recarsi agli sportelli secondo la turnazione alfabetica prevista da Poste: i cognomi dalla A alla B giovedì 26 marzo; dalla C alla D venerdì 27 marzo; dalla E alla K la mattina di sabato 28 marzo; dalla L alla O lunedì 30 marzo; dalla P alla R martedì 31 marzo; dalla S alla Z mercoledì 1 aprile. Si raccomanda di recarsi all’ufficio postale sono per operazioni essenziali e non rimandabili.

 

Parchi e giardini vietati. Attività motoria all’aperto solo vicino a casa

21 marzo 2020 – Una nuova ordinanza del Ministero della Salute limita ulteriormente le possibilità di uscire di casa: vietati i parchi e i giardini pubblici e gli spostamenti verso le seconde case; permessa l’attività motoria all’aperto ma solo individualmente, nei dintorni dell’abitazione principale e rispettando la distanza di almeno un metro dalle altre persone.

L’ordinanza è stata emessa ieri sera ed è valida fino al 25 marzo. Per il testo completo clicca qui. A Calenzano il Comune aveva già chiuso i parchi pubblici, compreso Travalle, delimitandoli con nastro bianco e rosso dove possibile o, dove presenti, chiudendo i cancelli, come per esempio al Neto.

“Voglio ringraziare i tanti cittadini di Calenzano che in questi giorni hanno rispettato le regole e sono usciti il meno possibile – ha detto il Sindaco Riccardo Prestini -. Non è il momento di mollare la presa, i contagi sono in aumento e i primi effetti delle limitazioni degli spostamenti si inizieranno a vedere la prossima settimana, considerando che il virus ha 10/14 giorni di incubazione. Rinnovo quindi l’appello a rimanere in casa, dobbiamo assolutamente fermare la trasmissione del virus”.

Al momento a Calenzano sono stati registrati sette casi di coronavirus, tre nella sola giornata di ieri. Nel fine settimana, alla luce della nuova ordinanza ministeriale, saranno intensificati i controlli a cura delle forze dell’ordine, della Polizia Municipale e dei volontari di protezione civile.

Chi viene trovato fuori senza un motivo urgente e non rimandabile o con un’autodichiarazione falsa, incorre in una denuncia penale, con sanzioni che arrivano fino a tre mesi di arresto e ammenda fino a 206 euro, a meno che non si incorra in reati ancora più gravi. A Calenzano la Polizia Municipale ad oggi ha fatto 213 controlli e 9 denunce.

“Salutiamo la primavera stando in casa”

20 marzo 2020 – “Domani è il primo giorno di primavera. Salutiamolo guardando il sole dalla finestra. Solo così potremo, nel più breve tempo possibile, superare questa terribile emergenza, riprendere le nostre abitudini e lavorare con impegno per il rilancio del Paese”. Il Sindaco Riccardo Prestini lancia un nuovo appello ai cittadini, in vista di un fine settimana in cui è previsto bel tempo.

Ogni volta che un cittadino esce di casa – ha spiegato il Sindaco - rischia di essere contagiato o di contagiare gli altri, pur senza saperlo perché si può avere il virus pur non avendone i sintomi. Se si esce per un motivo che non è necessario e urgente e si contrae il virus, si toglie un posto in ospedale a chi non può rimanere in casa. E penso in primo luogo ai medici, agli infermieri, a tutto il personale della sanità, che mettono a repentaglio le loro stesse vite per curare i malati; penso a tutte quelle persone che oggi, con il proprio lavoro o con la propria azione di volontariato, garantiscono la gestione dell’emergenza e il mantenimento dei servizi essenziali. A tutti questi va il nostro ringraziamento. Rispettiamoli, stando a casa”.

Per limitare il più possibile le uscite dei cittadini si moltiplicano i servizi di consegna a domicilio. Per la consegna di spesa e medicinali agli anziani o alle persone immunodepresse sole, rimane attivo il servizio del Comune, per il quale chiamare il numero 055 8833270, attivo dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18 dal lunedì al venerdì. Per i medicinali agli over65 e alle persone non autosufficienti è possibile anche contattare direttamente la farmacia comunale di Settimello 055 8877006, dalle 9 alle 12, che attiverà poi il Comune per la consegna. Il servizio è gratuito.

La spesa a domicilio viene effettuata da 11 negozi di vicinato, 2 della grande distribuzione e altre 3 farmacie, oltre a quella comunale. Se ci sono altre attività disponibili a svolgere questo servizio possono comunicarlo al Comune, inviando un’email a i.melani@comune.calenzano.fi.it, in modo da essere inserite nell’elenco. Per scaricare l’elenco clicca qui.

Nel fine settimana saranno intensificati i controlli delle forze dell’ordine e della Polizia Municipale per verificare il rispetto delle regole previste dai decreti governativi. Nella giornata di ieri la Polizia Municipale ha fermato 185 persone, per verificare la veridicità delle autodichiarazioni per gli spostamenti, 9 di queste sono state denunciate perché hanno rilasciato false dichiarazioni e non avevano quindi un valido motivo per essere fuori. Controllati anche 25 esercizi commerciali, tutti regolari.

La comunità cinese dona al Comune disinfettante e mascherine

19 marzo 2020 – “Un gesto concreto di solidarietà, di cui ringraziamo vivamente la comunità cinese a nome di tutti i calenzanesi”. Il Sindaco Riccardo Prestini commenta così la donazione da parte dell’associazione generale Ramunion in Italia, che ha sede a Prato, di disinfettante e mascherine al Comune di Calenzano.

I rappresentanti della comunità, insieme alla Pubblica Assistenza di Campi Bisenzio, si sono recati ieri in Municipio per donare 120 litri di disinfettante per superfici, una scatola di mascherine e una scatola di bombolette igienizzanti e antibatteriche, che saranno utilizzati per sanificare gli spazi pubblici e per dotare personale della protezione civile e volontari di tutte le protezioni necessarie.

“Se c’è qualcosa che possiamo imparare da questo periodo eccezionale per tutto il pianeta – ha detto il Sindaco Prestini – è il fatto di essere tutti parte di un’unica grande umanità. Il virus colpisce tutti e annulla le differenze e può essere combattuto solo con la collaborazione di ogni singolo individuo, ognuno per la sua parte.  La comunità cinese ieri ci ha donato una possibilità in più di proteggere i nostri cittadini. Un ringraziamento di cuore da parte di tutti noi”.

Volontari, oltre 40 giovani rispondono all’appello

18 marzo 2020 – Sono già 45 i giovani calenzanesi che hanno risposto all’appello del Sindaco Riccardo Prestini per portare spesa e medicinali a casa agli anziani e alle persone immunodepresse sole.

La maggior parte di loro hanno tra i 20 e i 30 anni e alcuni hanno già effettuato le prime consegne. Gli altri saranno chiamati nei prossimi giorni in base alle richieste, il cui picco è atteso per le prossime due settimane.

“Hanno risposto veramente in tanti e in brevissimo tempo – ha commentato il Vicesindaco Alberto Giusti che ha la delega alla Protezione civile – e questa disponibilità in un momento di emergenza è davvero un bel segnale da parte della nostra comunità. Anche per questo invitiamo comunque tutti a prendersi innanzitutto cura di chi abbiamo più prossimo, ad esempio chiedendo ad un vicino di casa anziano se ha bisogno di aiuto. Spesso il bisogno è più vicino di quanto crediamo”.

Si ricorda che per attivare il servizio di spesa a domicilio basta chiamare il numero 055 8833270, attivo dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18 dal lunedì al venerdì. Per comunicare la propria disponibilità come volontario basta scrivere un’email a sindaco@comune.calenzano.fi.it.

Sono inoltre impegnati nella gestione dell’emergenza gli agenti della Polizia Municipale, la struttura di Protezione civile, il personale del Comune coinvolto in via straordinaria, le associazioni VAB, Misericordia, Pubblica Assistenza, Associazione Anziani.

“Con l’aiuto di tutti stiamo rispondendo quotidianamente a una situazione senza precedenti – conclude Giusti – e la grande maggioranza dei cittadini ci sta aiutando comportandosi responsabilmente. Ancora una volta rinnoviamo l’appello a restare a casa, rispettare le regole e ad uscire solo per necessità non rimandabili. Insieme ce la faremo”.

Lettera aperta del Sindaco

Alle cittadine e ai cittadini di Calenzano

Calenzano, 16 marzo 2020

Cara cittadina, caro cittadino, 

volevo innanzitutto farvi arrivare, da parte mia e di tutta l’Amministrazione, il nostro saluto e la nostra vicinanza in questi giorni così difficili e così inusuali per tutti noi. 

Ieri ci è stato notificato il primo caso di corona virus sul nostro territorio. La donna contagiata è in buone condizioni ed è curata a casa dal proprio medico. Sia lei che i suoi familiari sono in isolamento, con sorveglianza attiva da parte delle autorità sanitarie. 

La notizia del contagio non arriva certo inaspettata, ognuno di voi si tiene informato con i mezzi di comunicazione e sa che il virus si sta espandendo anche in tutta la nostra regione. Tuttavia, la Toscana non è in una situazione critica, il sistema sanitario è pronto a ricevere i malati e sono state attivate misure di emergenza, in previsione di un picco dei contagi atteso per i prossimi dieci giorni. Per far sì però che il sistema regga è fondamentale frenare al massimo la diffusione del virus, altrimenti rischiamo di trovarci nella difficilissima condizione in cui si trova oggi la Lombardia e di non riuscire a far fronte alla richiesta crescente di ricoveri e cure. 

Per evitare il peggio c’è un solo modo: stare a casa. 

Sappiamo di avervi chiesto e di chiedervi tanto, con le restrizioni disposte dal governo centrale e regionale negli ultimi giorni. Vi abbiamo chiesto di tenere i figli a casa, di non andare al cinema, a teatro, in biblioteca, a messa; di non comprare niente che non fosse urgente, di non andare più al bar, in pizzeria, a prendere un aperitivo con gli amici, al parco. Molti di voi non possono andare a lavoro, hanno dovuto sospendere la propria attività, con tutta l’incertezza e la preoccupazione che questo può comportare. Vi abbiamo chiesto di rinunciare ai vostri affetti, di non vedere i parenti, di non andare a pranzo dai genitori la domenica, di non abbracciarvi, di non darvi la mano né baciarvi per salutarvi. 

Un cambiamento radicale nella vita quotidiana di ognuno di noi, al quale la maggior parte ha risposto in maniera straordinaria, con un’autodisciplina e un senso di comunità e solidarietà che fa ben sperare. Oggi vi chiedo di continuare a rispettare le regole che più vi abbiamo comunicato, a partire da quella più importante: restate a casa il più possibile, uscite solo per necessità non rimandabili. 

Le prossime due settimane sono fondamentali per frenare il contagio. Non possiamo permetterci di perdere questa opportunità. La passeggiata al parco, il gioco con gli amici, la corsa in gruppo, le chiacchierate sulle panchine possono aspettare. La nostra salute no. 

Vi  chiedo un ulteriore sforzo, in primo luogo di responsabilità e solidarietà: resistiamo e rispettiamo le norme per la nostra sicurezza e salute ancora per  due settimane, con l’augurio e la speranza che tutto questo porti a far calare i casi di contagio, a liberarci da questo evento epocale che ha sconvolto le nostre vite e a permetterci quindi di vivere appieno la nostra primavera. 

Con l’impegno di tutti, insieme ce la faremo! 

Il Sindaco Riccardo Prestini

Coronavirus, sanificazione e nuove chiusure. Appello del Sindaco: aiutateci a non propagare il contagio, state a casa

16 marzo 2020 – “C’è bisogno di uno sforzo ulteriore per limitare il più possibile la diffusione del virus. Il Comune ha disposto la chiusura di tutti i parchi e giardini pubblici, dei cimiteri, dei fontanelli, degli uffici comunali e la sanificazione di strade e uffici pubblici. È essenziale la collaborazione di tutti: aiutateci a non propagare il contagio, rimanete in casa”. Il Sindaco Riccardo Prestini rivolge un ulteriore appello ai cittadini, dopo la conferma del primo caso di coronavirus sul territorio.

Le autorità sanitarie stanno tracciando gli spostamenti della donna risultata positiva al virus – ha detto il Sindaco – e tutta la famiglia è da ieri in isolamento. In questo momento è ancora più importante seguire le regole e quindi non uscire, se non per effettiva necessità. Le prossime due settimane sono fondamentali. Intanto si moltiplicano le richieste di anziani o persone immunodepresse sole, che hanno bisogno di attivare il servizio di consegna di spesa e farmaci a domicilio. Mi appello ai giovani: contattate i nostri uffici, abbiamo bisogno di volontari”.

Per comunicare la propria disponibilità basta scrivere un’email a sindaco@comune.calenzano.fi.it. Per attivare il servizio, e quindi ricevere la spesa a casa, chiamare il numero  055 8833270, attivo dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18 dal lunedì al venerdì. I volontari, che lavoreranno secondo i protocolli di sicurezza, saranno autorizzati, tramite autocertificazione, a spostarsi sul territorio.

Per il ritiro dei farmaci, anche da parte di chi può uscire di casa, è stata attivata una nuova procedura. Per ridurre al minimo la presenza di pazienti negli ambulatori, uno dei luoghi di maggiore probabilità di contagio, i medici invieranno il codice di ricetta telematica via sms al paziente, che potrà presentarsi con questo direttamente in farmacia, insieme alla tessera sanitaria.

Da oggi pomeriggio inizierà la sanificazione delle strade, che darà priorità alle zone più frequentate e alla zona limitrofa al primo contagio registrato. Non si può accedere ai giardini pubblici, delimitati con nastro bianco e rosso di delimitazione, i cimiteri sono chiusi, ad eccezione delle sepolture che comunque avverranno in sicurezza, e i fontanelli disattivati.

La sanificazione è in corso anche negli uffici comunali, compreso il comando della Polizia Municipale, che da oggi sono tutti chiusi al pubblico. Si potrà accedere solo su appuntamento, per telefono o email, solo per motivi non rimandabili. Per le modalità di accesso e i numeri utili clicca qui.

Coronavirus, primo caso a Calenzano

15 marzo 2020 – È stato comunicato oggi al Comune il primo caso di coronavirus a Calenzano, in particolare nel capoluogo. Si tratta di una donna di 55 anni.

La donna è in buone condizioni ed è curata a casa. Tutta la famiglia è in quarantena.

“L’attenzione è massima - ha detto il Sindaco Riccardo Prestini -, siamo in costante contatto con le autorità sanitarie, che stanno ricostruendo i contatti avuti dalla donna. Intanto tutti i familiari sono in quarantena e quindi non usciranno da casa per nessun motivo. Invito i cittadini a continuare a comportarsi secondo le regole, evitando di uscire se non per motivi non rimandabili, così da limitare il più possibile il contagio”.  

Sospesi i lavori pubblici, costituito il centro operativo di protezione civile

13 marzo 2020 – Tutti i cantieri pubblici, compresi quelli di Autostrade, sono stati sospesi, in seguito alla chiusura dei magazzini edili, come disposto dall’ultimo decreto del governo. Intanto proseguono i controlli della Polizia Municipale sul rispetto delle misure previste.

Nella giornata di ieri sono stati controllati 50 veicoli e circa 30 autocertificazioni rilasciate. Si ribadisce l’appello a uscire di casa solo per effettive necessità, è fondamentale per limitare il diffondersi del contagio.

Anche se non è stato vietato totalmente di uscire all’aperto, questo deve essere fatto con responsabilità e rispettando le regole. L’ultima circolare del Ministero dell’interno, datata 12 marzo, recita: “Per quanto riguarda le situazioni di necessità, si specifica che gli spostamenti sono consentiti per comprovate esigenze primarie non rinviabili, come ad esempio per l'approvvigionamento alimentare, o per la gestione quotidiana degli animali domestici, o svolgere attività sportiva e motoria all'aperto, rispettando la distanza interpersonale di almeno un metro.”

Di conseguenza, se si esce all’aperto è bene farlo da soli e non in gruppo, non fare capannelli, mantenere sempre le distanze, anche quando ci si scambia per strada, stando fuori poco tempo in modo che tutti possano farlo in sicurezza.

Questa mattina la Polizia Municipale ha trovato, su indicazione degli operatori di Alia, un cane di grossa taglia, abbandonato nei pressi del campo sportivo della Fogliaia, legato ad una catena corta. Sono in corso le indagini per individuare il responsabile dell’abbandono. Si teme che questo sia legato al timore che il cane fosse veicolo di contagio, una paura completamente infondata: gli animali domestici non diffondono il virus.

Sempre questa mattina, nonostante non ci siano al momento casi di coronavirus sul territorio, in via precauzionale è stato costituito il centro operativo comunale di protezione civile, per la gestione dell’emergenza epidemiologica COVID-19, che coinvolge i vari servizi del Comune.

Coronavirus, appello del Sindaco al senso civico

12 marzo 2020 – Il governo adotta nuovi provvedimenti per contrastare la diffusione del coronavirus: chiusi i negozi, esclusi quelli con prodotti di prima necessità, servizi pubblici garantiti per le funzioni essenziali, chiusi i mercati, ad esclusione solo degli alimentari, chiusi bar e ristoranti. Obbligo di rimanere in casa, è permesso uscire solo per lavoro, motivi sanitari ed esigenze non rimandabili.

Il Presidente del Consiglio dei Ministri ha firmato ieri il decreto dell'11 marzo con le nuove misure restrittive, in vigore fino al 25 marzo. La principale novità riguarda la sospensione delle attività commerciali al dettaglio, di ristorazione e per i servizi alla persona, ad esclusione di quelle che svolgono funzioni essenziali e di prima necessità.

Tra i negozi che rimangono aperti ci sono quelli di generi alimentari, anche quelli all'interno dei centri commerciali, i tabacchi, le edicole, i negozi che vendono combustibile e prodotti per l'agricoltura, le lavanderie, le pompe funebri. Alcuni negozi potrebbero cambiare i loro orari. Scarica l'elenco completo.

"Le prossime due settimane sono fondamentali per frenare il contagio – ha detto il Sindaco Riccardo Prestini -. Faccio appello al senso civico e alla responsabilità di tutti nel seguire le regole, per non mettere ulteriormente in difficoltà il nostro sistema sanitario, che è già allo stremo. Invito tutti a rimanere in casa il più possibile, uscite solo per effettive necessità e in ogni caso mantenete le distanze e non riunite in gruppi”.

Si può per esempio uscire per andare a fare la spesa, portare fuori il cane, consegnare spesa o medicine a parenti anziani, ammalati o immunodepressi, oltre che per andare a lavoro. È sconsigliato uscire per altri motivi e comunque in ogni caso sono vietati assembramenti di persone.

Il Parco del Neto verrà chiuso perché non può essere garantito il servizio di sorveglianza e quindi il controllo del rispetto delle misure di sicurezza.

Sono sospesi i mercati, ad eccezione delle attività di soli generi alimentari. Rimangono chiusi parrucchieri, barbieri ed estetisti. Sono garantiti i servizi bancari e assicurativi. Garantiti i servizi pubblici, dal trasporto ai servizi comunali, solo per le funzioni essenziali e non rimandabili. Le poste saranno aperte, riducendo l'orario. A Calenzano rimane attivo soltanto l'ufficio postale del capoluogo, con orario 8.30/13.30, chiuso l'ufficio di Settimello.

Il decreto prevede inoltre per tutte le aziende, pubbliche e private, l'adozione di forme di lavoro a distanza quando i processi lavorativi lo permettono, l'utilizzo di ferie e congedi retribuiti per il personale impiegato in funzioni non indispensabili alla produzione e l'utilizzo di protocolli di sicurezza anti-contagio per chi continuerà a lavorare in azienda.

Nido e servizi scolastici, nessun pagamento dal 5 marzo al 3 aprile

11 marzo 2020 – Gli utenti non dovranno pagare i servizi scolastici e il nido comunale dal 5 marzo al 3 aprile. Lo ha definito la Giunta Municipale.

Chi ha già pagato la relativa tariffa per i nidi d'infanzia comunali, il trasporto scolastico e il pre-scuola potrà usufruirne alla riapertura delle scuole e quindi dei servizi. Per quanto riguarda la mensa, il pagamento avveniva al momento del singolo pasto e quindi, come di consueto, le quote già depositate sulle tessere potranno essere utilizzate in seguito.

Coronavirus, attenzione alle truffe

11 marzo 2020 – Anche in un momento di emergenza nazionale, purtroppo, si registrano tentativi di truffa, ai danni soprattutto degli anziani.

Nei giorni scorsi alcuni cittadini di Calenzano hanno segnalato alla Polizia Municipale la telefonata di una donna che diceva di essere della protezione civile della Regione Toscana, chiedendo se ci fossero in famiglia persone con tosse, febbre o raffreddore. In caso affermativo, la donna dichiarava che sarebbero passati il giorno seguente a fare il tampone, perché la Regione Toscana lo stava facendo a tappeto.

Non c’è alcun controllo a tappeto in atto – ha dichiarato la Comandante della Polizia Municipale Maria Pia Pelagatti -, questi sono chiaramente tentativi di truffa. Il tampone viene fatto soltanto su richiesta del medico di base, che viene attivato dal cittadino stesso. Raccomando a tutti e in particolare agli anziani di non aprire agli sconosciuti, soprattutto in questo periodo, e a rivolgersi ai canali istitituzionali, Asl e Comune, per ogni tipo di esigenza”.

Ricordiamo che per i servizi di spesa e consegna medicinali a domicilio è stato attivato un numero di telefono del Comune. Le persone anziane o immunodepresse sole, che non possono lasciare la propria abitazione e che non possono far fronte attraverso familiari e conoscenti, possono chiamare il numero 055 8833270, attivo dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18 dal lunedì al venerdì.

Le disposizioni del nuovo decreto

10 marzo 2020 – Con il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 9 marzo si estendono a tutta Italia le disposizioni previste all’art. 1 del precedente decreto dell’8 marzo.

Rimangono quindi chiuse fino al 3 aprile le scuole di ogni ordine e grado e i servizi educativi per l’infanzia. Chiusi anche gli impianti sportivi, le piscine e le palestre pubbliche e private. Rimangono chiusi i circoli privati, esclusi quelli che hanno la licenza per somministrazione ai non soci, che devono comunque seguire gli orari previsti per bar e ristoranti.

I bar e i ristoranti saranno aperti dalle 6 alle 18. Il sabato e la domenica saranno chiuse le medie e grandi strutture di vendita (sopra i 300 metri quadri), escluse farmacie, parafarmacie e negozi alimentari.

Gli spostamenti tra un comune e l’altro potranno avvenire solo per esigenze lavorative o di salute. Tali esigenze andranno certificate compilando un apposito modulo, che potrà anche essere consegnato dagli agenti addetti al controllo, come disposto da una direttiva del Ministero dell'Interno. Ci si potrà quindi spostare nel percorso per raggiungere il posto di lavoro e per rientrare nella propria abitazione o per recarsi e rientrare da visite e interventi sanitari non differibili.

Sono vietati gli assembramenti di persone, anche all’aperto. Si raccomanda tutti i cittadini di rimanere in casa il più possibile e comunque di mantenere sempre la distanza di almeno un metro.

Vai al nuovo decreto.

Il Sindaco: “Attenetevi alle disposizioni del Governo. In questa fase è fondamentale rallentare la diffusione del virus”

09 marzo 2020 – “Chiedo a tutti i cittadini un atto di responsabilità. Attenetevi alle disposizioni del Governo. In questa fase è fondamentale rallentare la diffusione del virus, per evitare la crisi del sistema sanitario”. Il Sindaco Riccardo Prestini si rivolge direttamente ai cittadini per illustrare le nuove regole previste dal Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri emanato ieri.

Uscite solo in caso di effettiva necessità – ha detto il Sindaco – e usate le necessarie cautele, in particolare la distanza di almeno un metro dalle altre persone. Se vi sentite male con sintomi influenzali non andate in ambulatorio, contattate il vostro medico, sarà lui a definire il percorso da seguire ed eventualmente ad attivare le misure di prevenzione”.

In base alle disposizioni del decreto dell’8 marzo, rimarranno chiusi fino al 3 aprile la biblioteca, il Museo del Figurino e il Museo del Design. Per la restituzione del materiale bibliotecario in scadenza può essere utilizzato il box esterno. Rimarranno aperti gli uffici comunali, ma si raccomanda ai cittadini di recarsi in Municipio solo su appuntamento e di privilegiare il contatto con gli uffici tramite telefono o email. Scarica l’elenco dei contatti degli uffici comunali.

Il Comune ha messo a disposizione un numero di telefono per organizzare servizi di spesa e consegna medicinali a domicilio per persone anziane o immunodepresse sole, che non possono lasciare la propria abitazione e che non possono far fronte attraverso familiari e conoscenti. Per attivare il servizio contattare il numero 055 8833270 dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18 dal lunedì al venerdì.

Sono sospesi i matrimoni e i funerali, sia religiosi che civili. Sono sospese le manifestazioni, gli eventi e gli spettacoli di qualsiasi natura svolti in ogni luogo. Sono sospese le attività di pub, scuole di ballo, sale giochi, sale scommesse e sale bingo, discoteche e locali assimilati, pena la sospensione dell'attività.

Le attività di bar e ristorazione, così come le altre attività commerciali, sono consentite con obbligo a carico del gestore di far rispettare la sicurezza interpersonale di 1 metro, pena la sospensione dell’attività.

Le attività educative e didattiche nelle scuole di ogni ordine e grado e negli asili nido sono sospese fino al 15 marzo. Al fine di mantenere il distanziamento sociale è da escludersi qualsiasi altra forma di aggregazione alternativa.

Per quanto riguarda le competizioni sportive, gli allenamenti e l'attività delle palestre, queste sono ammesse a patto che le associazioni o società sportive siano in grado di garantire le misure e i controlli previsti per il contenimento del virus e quindi principalmente il mantenimento della distanza di un metro tra gli atleti.

Chiude il ponte del Molino. Verrà ricostruito

06 marzo 2020 – Sarà chiuso a partire da oggi il ponte sulla Marina al Molino, che dovrà essere ricostruito. L'intervento è necessario per garantire la sicurezza di chi transita sul ponte, come stabilito dai controlli effettuati, la cui relazione finale è stata consegnata al Comune proprio questa mattina.

La relazione riporta i dati degli ulteriori approfondimenti svolti sul ponte – ha spiegato il Sindaco Riccardo Prestini –, dati che richiedono l'immediata chiusura al traffico veicolare e anche ai pedoni. Un intervento che creerà sicuramente disagi, ma che è reso necessario per garantire la sicurezza dei cittadini. Gli uffici stanno già lavorando alla progettazione del nuovo ponte per ricostruirlo nel più breve tempo possibile”.

Le verifiche erano state stabilite in seguito al controllo a tappeto sulla stabilità di tutti i ponti e le passerelle di competenza comunale, avviato dall'Amministrazione alla fine dello scorso anno. Dal primo controllo, delle 35 strutture presenti, soltanto due presentavano problemi, il ponticino in via dei Prati a Travalle, su cui sono già stati fatti i primi interventi e il ponte al Molino, dove c’era bisogno appunto di ulteriori approfondimenti.

Per limitare i disagi, soprattutto dei residenti nella zona e al castello, verrà aperta, fin dalla giornata di oggi, una viabilità alternativa, che si aggiunge a quella ordinaria da via Mascagni. Per accedere al Molino si potrà transitare dall'attuale pista ciclabile, che per l'occasione verrà destinata al traffico veicolare, entrando dalla provinciale per Barberino, all'altezza della rotatoria con via Martini. La strada sarà a senso unico verso il Molino.

Il miele buono delle api, sentinelle dell’ambiente

05 marzo 2020 – Un miele buono e sano. È quello prodotto dalle api del progetto “Arnia urbana”, promosso dal Comune e curato dall’associazione ArniaG, allo scopo di tutelare questo prezioso insetto e fargli svolgere il ruolo di controllore dell’ambiente.

La prima arnia del progetto è stata posizionata nel giardino della ex-scuola Mascagni e quindi in pieno centro. Considerando che il raggio di azione dell’ape è di 3 km, il miele prodotto ci racconta lo stato di salute dei fiori e dell’aria nel capoluogo di Calenzano, dove le api hanno raccolto un polline sano, dove non ci sono pesticidi, inquinanti o metalli pesanti.

Un buon miele a km0 – ha commentato l’Assessore all’Ambiente Irene Padovani -, che conferma la buona qualità ambientale di Calenzano. Il nostro scopo è di incrementare il numero di arnie, distribuendole sul territorio, in modo da ampliare l’attività di biomonitoraggio svolta dalle api e anche allo scopo di favorire la diffusione di questo insetto impollinatore, fondamentale per l’agricoltura e in generale per la salute del pianeta”.

Nuovo collegamento tra piazza Gramsci e via Roma

05 marzo 2020 – Aprirà domani il nuovo collegamento tra piazza Gramsci e via Roma, sul quale ci sono dieci nuovi parcheggi, di cui uno per disabili.

Con l’apertura di questo tratto di strada, oltre ad aumentare i posti auto per il centro cittadino, si dà uno sbocco adeguato al parcheggio sul retro del palazzo comunale.

L’accesso al parcheggio sarà a senso unico. Le auto potranno entrare da via Puccini e uscire da via Roma, transitando a fianco dell’edificio che ospiterà la nuova sede della Polizia Municipale.

Tutti gli eventi del Comune sono annullati

05 marzo 2020 – Come previsto dal decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, per contenere la diffusione del coronavirus, tutti gli eventi organizzati dal Comune e gli spettacoli teatrali al Manzoni sono annullati fino al 3 aprile. Le attività educative e didattiche nelle scuole e negli asili nido sono sospese fino al 15 marzo.

Rimangono aperti gli impianti sportivi e la biblioteca, dove saranno seguite le raccomandazioni contenute nel decreto, in particolare il mantenimento delle distanze tra le persone presenti. La sala studio della biblioteca rimarrà chiusa.

Per quanto riguarda le competizioni sportive e gli allenamenti, questi potranno avvenire, sia all’aperto che negli impianti sportivi, senza presenza di pubblico. Saranno le associazioni o società sportive ad effettuare i controlli previsti per il contenimento del virus.

Si raccomanda a tutte le associazioni del territorio e agli esercizi privati aperti al pubblico di rispettare le stesse regole e in particolare il divieto di assembramenti sia al chiuso che all’aperto e il mantenimento della distanza di un metro tra le persone presenti, come previsto nell’allegato 1 lettera d) del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 4 marzo; e di informare gli associati e i clienti delle norme di comportamento contenute nel decalogo diffuso dalla Regione Toscana.

Incontro con categorie e sindacati per il bilancio 2020

4 marzo 2020 – Si sono tenuti la scorsa settimana gli incontri con le associazioni di categoria e i sindacati per presentare lo schema di bilancio preventivo 2020. Intanto proseguono le assemblee con i cittadini. L’approvazione è prevista per la fine di marzo.

Per le categorie hanno partecipato CNA, Confartigianato Imprese Prato, Confesercenti e Confindustria. Per i sindacati erano presenti la CGIL e la CISL.

Il Sindaco Riccardo Prestini e l’Assessore al Bilancio Damiano Felli hanno illustrato i tratti principali del documento, partendo dallo sforzo fatto per lasciare inalterate tariffe e tributi, mantenendo intatto il livello di servizi e prevedendo un corposo piano di investimenti nel triennio, pari a 45 milioni. Rimane da definire l’aliquota della TARI, che verrà approvata alla fine di aprile, in quanto ancora non è disponibile il piano economico 2020 del gestore della raccolta e smaltimento dei rifiuti.

Approviamo il bilancio ad esercizio già iniziato, rispetto alla scadenza del 31/12 – ha detto il Sindaco Riccardo Prestini -, perché aspettavamo di conoscere la definitiva versione della legge di bilancio dello Stato, approvata il 27/12/19. Questa ha apportato novità sostanziali, senza però completare il percorso di autonomia fiscale dei Comuni, aspetto che limita fortemente la possibilità di investire i fondi a nostra disposizione per servizi e opere pubbliche. Per il 2020, grazie ad un’attenta revisione della spesa corrente e grazie all’impegno nel recupero dell’evasione, siamo riusciti a non aumentare i tributi, ma non sappiamo fino a quando questo sarà possibile, senza un cambiamento del contesto nazionale”.

Sia i sindacati che le associazioni di categoria hanno espresso apprezzamento per lo schema di bilancio presentato, soprattutto per la scelta politica di mantenere inalterati i tributi, per l’attenzione al sociale e per l’alto livello di investimenti.

Questo è il primo bilancio di questa Amministrazione – ha commentato l’Assessore al Bilancio Damiano Felli – e devo dire che è stato fatto un ottimo lavoro da parte della Giunta e degli uffici, per garantire il blocco di tariffe e tributi e confermare servizi e investimenti. Un risultato non scontato, visto che aumentare l’addizionale Irpef, particolarmente bassa a Calenzano rispetto ai Comuni limitrofi, sarebbe stato sicuramente più facile”.

Regalaci un libro. Cinquecento volumi per le scuole

03 marzo 2020 – Oltre cinquecento libri raccolti da CiviCa e donati alle scuole materne, elementari e medie. Sono il frutto del progetto “Regalaci un libro e aiutaci a crescere”, promosso dalla casa editrice Giunti per quattro biblioteche del territorio fiorentino, tra cui quella di Calenzano.

Il progetto prevede la possibilità per i clienti di quattro punti vendita Giunti a Firenze, di acquistare libri da donare alle biblioteche scolastiche. Ogni punto vendita viene poi collegato ad una biblioteca del territorio, che si occupa di classificare i libri in base all’età di lettura e consegnarli alle scuole. A CiviCa è stata abbinata la libreria di Careggi.

Ringrazio il personale della biblioteca per l’impegno e la passione messi a disposizione – ha commentato l’Assessore alla Cultura Irene Padovani –, che anche quest’anno ci hanno permesso di aderire all’iniziativa e ringrazio il dirigente scolastico e le insegnanti che ogni anno ci accolgono e credono insieme a noi in questo progetto di divulgazione della lettura e della cultura. Delle trenta biblioteche dell’area fiorentina infatti, solo quattro aderiscono, tra cui la nostra, proprio perché il progetto prevede un attento lavoro di selezione e suddivisione dei testi. Un lavoro di cui beneficiano le nostre scuole, che hanno la possibilità di rinnovare ogni anno le proprie biblioteche, con testi nuovi, freschi, dei più svariati argomenti”.

CiviCa fa parte del progetto da cinque anni e quest’anno ha ricevuto in tutto 584 testi, suddivisi tra scuola secondaria di primo grado (130 libri), scuola primaria (170 libri), scuola dell’infanzia (140 libri). I rimanenti 144 libri sono stati inseriti nella sezione “ragazzi” di CiviCa.

Mostre, cinema, laboratori e un incontro con Cecilia Strada

02 marzo 2020 – Mostre artistiche, approfondimenti storici, cineclub, laboratori di espressione corporea e un incontro con Cecilia Strada. È il programma della settimana a CiviCa, la biblioteca di Calenzano.

Oggi, lunedì 2 marzo, alle 17 in sala polivalente si inaugura la mostra artistica “Mondi Dentro – L’invisibile visibile” di Deborah Ventavoli, Sophie Rose e Silvia Biagioni.

Domani, martedì 3 marzo, alle 17 in sala polivalente gli Amici di CiviCa presentano “Cosimo il Vecchio: il banchiere e l’ascesa della famiglia ai vertici del governo cittadino”. Conferenza a cura di Marzia Garuti, storica dell’arte.

Mercoledì 4 marzo, alle 17 in sala polivalente, in occasione della giornata internazionale dei diritti della donna, gli Amici di CiviCa presentano “È bello essere donna”, letture a cura del gruppo “Leggend...ari”. Sempre mercoledì 4 marzo, alle 21 in ala polivalente si terrà il laboratorio di espressione corporea “Le città visibili”, ispirato al racconto “Le mura di Anagoor” di Dino Buzzati, a cura di Lorella Rapisarda. Ingresso gratuito, prenotazione obbligatoria.

Giovedì 5 marzo alle 15 in sala polivalente l’appuntamento è con il Cineclub per ragazzi (12-15 anni) promosso da MoveJob, con la proiezione di “Ready player one” di Steven Spielberg. Sempre giovedì 5 marzo alle 18 in biblioteca si terrà un incontro con Stefania Aphel Barzini, autrice del libro “L’ingrediente perduto”, a cura del Teatro delle Donne. Sempre giovedì 5 marzo alle 21 in biblioteca si terrà il terzo incontro dedicato a “Gianni Rodari, Lino Picco e il compagno Benelux. Storia di uno scrittore”, a cura di Lorenzo Degl’Innocenti.

Venerdì 6 marzo, in occasione della Giornata Europea dei Giusti, alle 17 in sala polivalente, si terrà un incontro pubblico con Cecilia Strada, intervistata dal giornalista di Tele Iride Alessio Poggioni.

Sabato 7 marzo alle 10 in sala polivalente si terrà l’evento “Tecniche trasformative interiori”, metodi creativi al servizio del benessere delle crescita personale, con Deborah Ventavoli, Sophie Rose e Silvia Biagioni.

Piazze Reali, incontri nelle frazioni

2 marzo 2020 – Prosegue questa settimana “Piazze Reali”, gli incontri con il Sindaco e la Giunta dedicati al bilancio preventivo 2020.

Martedì 3 marzo alle 19 l’incontro si terrà al Centro Civico di Legri, mentre giovedì 5 marzo alle 21 sarà al circolo Arci La Vedetta a Settimello.

Cecilia Strada inaugura la “pietra d’inciampo” per il bambino con la pagella

27 febbraio 2020 – Sarà posizionata il 6 marzo la “pietra d’inciampo”, in ricordo del giovane migrante trovato in fondo al Mediterraneo, con la pagella cucita nella tasca interna della giacca.

Qui aspettando il giovane del Mali, morto annegato il 18 aprile 2015 portando una pagella sul cuore. Ogni insegnante giusto lo avrebbe accolto”, si legge nella targa che verrà affissa all’ingresso delle scuole medie. L’impegno a ricordare il giovane malese era stato preso dall’Amministrazione in risposta ad una mozione approvata dal Consiglio Comunale.

L'Amministrazione ha poi deciso la data del 6 marzo, Giornata europea dei Giusti, istituita nel 2012 dal Parlamento europeo per commemorare coloro che si sono opposti ai crimini contro l'umanità e ai totalitarismi.

La scopertura della targa si terrà alle 10.30, seguirà, alle 11.15 nell’aula magna del Design Campus (via Pertini 97) un incontro riservato agli studenti dell’Istituto Comprensivo di Calenzano con Cecilia Strada, della ONG Mediterranea. Alle 17 nella sala polivalente di CiviCa Cecilia Strada sarà intervistata da Alessio Poggioni, giornalista di Tele Iride, in un incontro aperto alla cittadinanza.

Quattro borse di studio per merito sportivo

26 febbraio 2020 – Quattro borse di studio per gli atleti calenzanesi che si sono distinti per meriti sportivi. Verranno istituite dal Comune di Calenzano per i giovani che sono saliti sui podi provinciali, regionali, nazionali o internazionali.

Le borse saranno di due tipi, destinate a due maschi e due femmine: due premieranno il valore sportivo, sulla base di determinati parametri come il rispetto dell’avversario e delle regole, le capacità di socializzazione, di lavorare in squadra; le altre due premieranno il merito sportivo e quindi il risultato raggiunto.

La borsa di studio sportiva si inserisce nelle azioni di questa amministrazione a sostegno dello sport – ha commentato l'Assessore allo Sport Laura Maggi - come fattore fondamentale nella crescita e nella formazione dei nostri ragazzi e come contrasto al fenomeno dell'abbandono dell'attività sportiva (drop out)”.

I concorrenti devono essere residenti nel Comune di Calenzano, iscritti in società sportive dilettantistiche sia di Calenzano che di altri comuni, dovranno avere tra i 14 ed i 25 anni se normodotati e più di 14 anni se diversamente abili. Possono partecipare anche atleti di attività sportive in squadra. Sarà la squadra a definire quale candidato la rappresenterà. Non possono partecipare gli atleti professionisti.

Ogni anno verrà pubblicato un avviso, con i termini e le modalità per la presentazione delle candidature. Il premio potrà essere ritirato nell’ambito della manifestazione “Calenzano premia lo sport” che si tiene ogni anno nel mese di dicembre e dovrà essere utilizzato per la crescita sportiva degli atleti.

Laura Maggi è assessore alla gentilezza

25 febbraio 2020 – Laura Maggi è Assessore alla Gentilezza del Comune di Calenzano. La delega è stata conferita dal Sindaco Riccardo Prestini con l’obiettivo di promuovere i valori e le pratiche positive, favorire il benessere e la crescita sociale, la buona educazione, il rispetto verso il prossimo e la cosa pubblica, il prendersi cura di chi soffre o è in difficoltà.

È la sesta delega di questo tipo conferita in Toscana, la prima nella provincia di Firenze.

“Oggi più che mai abbiamo bisogno di abbassare i toni, la politica per prima – ha commentato l’Assessore Laura Maggi -. Riscoprire buona educazione, ascolto, rispetto e cura dell'altro è fondamentale per costruire un futuro migliore per tutti ma soprattutto per i nostri figli. Promuovere la gentilezza vorrà dire promuovere questi valori cercando di accrescere il senso di comunità, coinvolgendo cittadini e associazioni del territorio. Le altre deleghe che ho ricevuto mi mettono poi in contatto con i bambini ed i ragazzi del territorio, con i quali dovremo lavorare sempre in tal senso, offrendo buone pratiche gentili da seguire ed a cui ispirarsi”.

Tra gli impegni del nuovo Assessorato c’è la partecipazione ai Giochi della Gentilezza, il 22 settembre, la promozione di iniziative su questo tema nel corso dell’anno, creare una rete con gli altri assessori alla gentilezza, adottare un protocollo per la comunicazione gentile con la comunità e la stampa.

Torna Piazze Reali

24 febbraio 2020 – Un nuovo ciclo di incontri con il Sindaco e la Giunta. Torna, dal 27 febbraio al 12 marzo Piazze Reali, dedicato al bilancio preventivo 2020.

Il primo incontro si terrà giovedì 27 marzo alle 21 al circolo Arci delle Croci. Il giorno successivo, venerdì 28 marzo, sempre alle 21 il Sindaco e la Giunta saranno al circolo Arci di Carraia. Martedì 3 marzo alle 19 l’incontro si terrà al Centro Civico di Legri.

Giovedì 5 marzo alle 21 Piazze Reali sarà al circolo Arci La Vedetta a Settimello, martedì 10 marzo al circolo Old River in via del Molino. Ultima data sarà giovedì 12 marzo al circolo La Concordia in via del Saccardo.

Piazze Reali tornerà a primavera, con incontri nei parchi, ai mercati e presso le sedi delle associazioni.

Coronavirus: comunicazioni dalla Regione Toscana

22 febbraio 2020 - Il Comune di Calenzano comunica ai propri cittadini le decisioni prese dalla Regione Toscana per contrastare la diffusione del coronavirus. La Regione nella giornata di ieri ha recepito l'ordinanza ministeriale emettendo una propria ordinanza.
Si riporta di seguito il comunicato stampa della Regione Toscana.

Alla luce dell’ordinanza emanata oggi dal ministro della salute Roberto Speranza, il presidente Enrico Rossi, insieme all'assessore al diritto alla salute Stefania Saccardi, ha firmato un’ordinanza regionale, che riprende e adegua i precedenti provvedimenti già assunti, i quali finora hanno consentito di tenere sotto sorveglianza attiva oltre 1.300 persone di ritorno dalla Cina. “Un risultato importante – sottolinea il presidente Rossi – che è stato possibile grazie al lavoro della task force e all’applicazione puntuale e corretta delle direttive ministeriali. A tutte queste persone è stata sempre assicurata una sorveglianza attiva costante, come è stato confermato anche dallo stesso ministro e dal capo del Dipartimento della Protezione civile Angelo Borrelli”.

Di seguito il testo completo dell'ordinanza regionale.

Ordinanza n. 1 del 21 febbraio 2020 “Misure organizzative ed attuative dell’ordinanza del Ministero della Salute del 21 febbraio 2020 contro la diffusione della malattia infettiva COVID-19”

Premesso che:

in attuazione dell’ordinanza n. 630 del 3 febbraio 2020 del Capo del Dipartimento della protezione civile e successivi provvedimenti nazionali la Regione Toscana ha già assunto molteplici iniziative di prevenzione e procedure operative per la prevenzione e per la diffusione della malattia infettiva COVID-19, quali: disposizioni generali per tutti gli operatori sanitari delle aziende sanitarie, medici di medicina generale e pediatri di libera scelta. In particolare sono state emanate procedure per le centrali operative del 118 ed emergenza sanitaria territoriale, disposizioni inerenti al ricovero ospedaliero dei casi sospetti, disposizioni per l’uso dei dispositivi di protezione individuale in emergenza sanitaria territoriale e pronto soccorso, indicazioni per la medicina generale e pediatria di famiglia, raccomandazioni per il monitoraggio autogestito a domicilio con schede informative in inglese, italiano e cinese e raccomandazioni in caso di isolamento fiduciario.

Inoltre, in applicazione della circolare del Ministero della Salute n. 4001 dell’8 febbraio 2020, sono stati identificati 364 bambini che sono rientrati dal Capodanno cinese in Toscana; con i rispettivi genitori è stato concordato di effettuare una permanenza volontaria fiduciaria a domicilio. Conseguentemente sono stati monitorati giornalmente in relazione alle condizioni cliniche circa 1.300 persone (bambini e loro genitori), la buona parte dei quali ha già completato positivamente il periodo di stazionamento volontario di 14 giorni presso il proprio domicilio;

Vista l’ordinanza del Ministro per la Salute del 21 febbraio 2020 che detta ulteriori misure profilattiche contro la diffusione della malattia infettiva COVID-19

Visto l’art. 32, comma 3, della legge 23.12.1978 n. 833 recante Istituzione del servizio sanitario nazionale;

Ritenuto di dover adottare misure organizzative ed attuative della suddetta recente ordinanza ministeriale, al fine di dare indicazioni operative alle aziende sanitarie;

Emana la seguente ordinanza

ART. 1

a) Le aziende USL della Toscana istituiscono un numero unico aziendale attivo dalle ore 8.00 alle ore 20.00 e dalle 20.00 alle 8.00 con casella di segreteria, con traduzione in lingua cinese, al quale i soggetti che abbiano avuto contatti stretti con casi confermati di malattia infettiva diffusiva COVID-19, ovvero coloro che, negli ultimi 14 giorni, abbiano fatto ingresso in Italia dopo aver soggiornato nelle aree della Cina interessate dall’epidemia, come identificate dall’OMS devono comunicare i propri dati personali e precisamente: nome, cognome, indirizzo, domicilio e numero di telefono.

b) Per i soggetti che abbiano avuto contatti stretti con casi confermati di malattia infettiva diffusiva COVID-19 è disposta dall’azienda sanitaria territorialmente competente la misura della quarantena con sorveglianza attiva.

c) Per i soggetti che, negli ultimi 14 giorni, abbiano fatto ingresso in Italia dopo aver soggiornato nelle aree della Cina interessate dall’epidemia l’azienda sanitaria adotta la misura della permanenza domiciliare fiduciaria con sorveglianza attiva. Qualora vi siano particolari condizioni ostative alla permanenza domiciliare l’ASL d’intesa con le competenti autorità locali e con le associazioni di volontariato troverà misure alternative di efficacia equivalente.

d) L’operatore sanitario che ha preso in carico il cittadino in sorveglianza attiva, darà tutte le disposizioni comportamentali d’igiene personale per ridurre al minimo i contatti con altri soggetti.

e) Nei casi di cui alla lettera c), il personale sanitario delle aziende USL effettua giornalmente una rilevazione sulle condizioni cliniche del soggetto. Qualora subentrino lievi sintomi quali rinorrea, tosse, difficoltà respiratorie e rialzo febbrile, varrà effettuato presso il domicilio il tampone oro – faringeo. In caso di positività, il soggetto viene trasferito mediante 118 in isolamento ospedaliero.

ART. 2

Si confermano tutte le misure di prevenzione già adottate. Inoltre al momento dell’accesso al Pronto soccorso, l’addetto alla rilevazione dei dati anagrafici, richiede all’utente di dichiarare se nei precedenti 14 giorni ha avuto contatti stretti con casi confermati di malattia infettiva COVID-19 , ovvero abbia fatto ingresso in Italia dopo aver soggiornato nelle aree della Cina interessate dall’epidemia.

In caso di risposta positiva si attiva il protocollo vigente per la gestione dei soggetti a rischio di malattia infettiva COVID-19 adottato da tutte le aziende USL.

Si conferma inoltre il divieto di accedere alle strutture sanitarie per gli individui di cui all’art. 1 lett. b) e c) e di utilizzare i numeri della sorveglianza attiva per ogni comunicazione , informazione e necessità.

Per coloro che siano sottoposti al regime di sorveglianza attiva, l’azienda USL rilascia, su richiesta, certificato che attesta lo stato di malattia.

Art. 3

La presente ordinanza ha validità di 90 giorni a decorrere dalla data odierna.

Firenze, lì 21 febbraio 2020

Il Presidente della Giunta regionale

Dr. Enrico Rossi

Matrimoni in villa, aperto un bando

20 febbraio 2020 – Il Comune di Calenzano chiede a privati e strutture ricettive la disponibilità di locali per celebrare matrimoni con rito civile e unioni civili.

L’obiettivo è di contribuire così alla promozione del territorio, favorendo lo sviluppo del turismo legato ai matrimoni (destination wedding), che coinvolge anche cittadini stranieri, alla ricerca di luoghi suggestivi e storici in cui celebrare le proprie nozze.

Sul sito è stato pubblicato un avviso di interesse rivolto a strutture ricettive, edifici e ville di particolare valore storico, architettonico, ambientale, artistico o turistico. I locali dovranno essere concessi in comodato d’uso gratuito al Comune per tre anni e potrà essere rinnovato. L’avviso rimarrà attivo, senza termini di scadenza. Le proposte saranno valutate entro trenta giorni dal ricevimento.

Per partecipare le strutture dovranno rispettare determinati requisiti, tra cui la dimensione dei locali da destinare ai matrimoni, che dovranno essere di almeno 25 metri quadri, dovranno essere decorosi e adeguati alla finalità pubblica istituzionale cui vengono adibiti, essere accessibili al pubblico e possedere le necessarie idoneità di sicurezza e agibilità.

Scarica il bando

Le opportunità per i giovani, web seminar di Giovanisì

18 febbraio 2020 – Un web seminar per promuovere le opportunità di Giovanisì, il progetto della Regione Toscana per l'autonomia dei giovani. È organizzato dallo sportello mOve del Comune di Calenzano per giovedì 20 febbraio alle 17 a CiviCa, nella sala polivalente.

Lo staff Giovanisì sarà collegato via skype e fornirà informazioni sulle opportunità del progetto, che è strutturato in 7 aree: Tirocini, Casa, Servizio Civile, Fare Impresa, Studio e Formazione, Lavoro e Giovanisì+ (partecipazione, cultura, legalità, sociale e sport). I destinatari delle oltre 50 opportunità del progetto sono i giovani fino a 40 anni.

L'incontro è aperto a tutti e gratuito. Per maggiori informazioni sul web seminar contatta Move-Sportello informativo lavoro: move.calenzano@gmail.com

Per conoscere le opportunità di Giovanisì visita il sito www.giovanisi.it

Rigenerazione urbana a Dietropoggio, assemblea pubblica

14 febbraio 2020 – Si terrà mercoledì 19 febbraio, alle 17 nella sede dell’associazione anziani in p.za De André, l’assemblea pubblica per presentare il progetto di rigenerazione urbana nell’area di Dietropoggio.

Il progetto, consultabile sul sito del Comune, è già oggetto di una prima fase di osservazioni, mentre dopo l’assemblea, per ulteriori 15 giorni, si aprirà una seconda fase, durante la quale cittadini e professionisti potranno presentare le loro proposte.

Si tratta di un progetto che riguarda l’area di Dietropoggio, individuata fin dai primi anni Duemila come area risorsa di Calenzano, in cui attuare progetti di riconversione e rigenerazione urbana. La proposta presentata, di cui si parlerà nel corso dell’assemblea, riguarda la costruzione di un nuovo pezzo del quartiere, con abitazioni private e funzioni pubbliche, tra cui la nuova scuola dell’infanzia, già in corso di progettazione, spazi di verde pubblico e una palestra polivalente.

Lo sport etico

14 febbraio 2020 – Il Comune di Calenzano aderisce alla Carta Etica dello Sport promossa dalla Regione Toscana, per favorire la diffusione di pratiche sportive segnate dal rispetto delle regole, dalle possibilità di crescita, da uno stile di vita salutare.

La Carta riassume i principi etici in 15 articoli, che vanno dalla messa al bando del doping, all’importanza per la salute e per la crescita della persona. Lo sport inteso come palestra per esercitare il rispetto delle regole, la valorizzazione delle caratteristiche di ognuno, la formazione di un’etica di cittadinanza.

"Abbiamo aderito alla carta etica dello sport della Regione Toscana – ha commentato l'Assessore allo Sport Laura Maggi - perché ci riconosciamo nei valori in essa riportati e vogliamo promuoverli sul nostro territorio. Aver aderito significa ancora una volta valorizzare e riconoscere il ruolo dello sport nella formazione e nel processo educativo dei nostri ragazzi. Significa promuovere l'attività fisica ad ogni età e farlo nel rispetto dell'altro e delle proprie caratteristiche. La pratica sportiva è divertimento, è salute".

Solidarietà con il popolo curdo

12 febbraio 2020 – Solidarietà al popolo curdo è stata espressa nel corso del convegno organizzato dal Comune sabato scorso, per approfondire la situazione del Rojava.

Un’iniziativa molto partecipata, che ha ripercorso la storia recente del Kurdistan, la divisione politica, l’inquadramento attuale, la lotta contro il regime siriano e l’invasione turca.

La regione del Rojava si sta organizzando su basi completamente diverse rispetto a quanto è possibile osservare nel resto del pianeta – ha detto il Presidente della Commissione Pace e Cooperazione Italo Casadio -. In questa zona, infatti, la democrazia è davvero un fenomeno partecipato dal basso nell'ambito di una società antirazzista e multietnica, con rispetto dei diritti umani e delle libertà fondamentali, il pluralismo etnico, religioso e linguistico/culturale, il principio di uguaglianza, la convivenza pacifica fra i diversi segmenti della società, la separazione tra Stato e religione”.

Gli interventi dei due esponenti delle associazioni dei curdi in Italia UIKI e MLRKI hanno approfondito gli aspetti sociali delle comunità autonome del Rojava, caratterizzate da un modello di democrazia dal basso, fondato sulle assemblee popolari, che mettono in primo piano la cultura e l’ecologia, il ruolo delle donne che godono di diritti, come l’istruzione e il divorzio, molto moderni per quell’area. Da Manfredi Lo Sauro, di Arci Firenze, è emersa la proposta di stringere patti di amicizia con questa area.

Controllo ed educazione: le attività della Polizia Municipale nel 2019

12 febbraio 2020 – Non solo controlli e verbali, ma anche progetti di sensibilizzazione e educazione alla legalità. La Polizia Municipale di Calenzano presenta il report delle attività svolte nel 2019: controlli stradali, abbandono di rifiuti, denunce per infortuni, controlli urbanistici e ambientali, i progetti nelle scuole.

Come risulta dal report – ha commentato il Sindaco Riccardo Prestini – la Polizia Municipale ha svolto un lavoro significativo, considerando la complessità dei servizi che le sono richiesti e i vari settori in cui si trova ad operare. I dati servono all’Amministrazione per pianificare interventi che rendano le nostre strade e il resto del territorio più sicuri. Lo faremo con l’installazione di nuove telecamere, che nel 2020 passeranno da 17 a 45 e con una revisione complessiva della mobilità, tramite il Piano della Mobilità Sostenibile e il Piano Generale del Traffico Urbano”.

Le sanzioni sono state 6628, la maggior parte per divieto di sosta, mancata revisione e mancata assicurazione. Le rilevazioni sono state fatte sia con la semplice attività di controllo, che con i sistemi automatici, ma comunque presidiati e con contestazione immediata, di lettura delle targhe e di misurazione della velocità (targa system e telelaser).

Purtroppo registriamo un aumento degli incidenti – ha commentato la Comandante della Polizia Municipale Maria Pia Pelagatti –, dato che tra l’altro rispecchia quello nazionale e che è dovuto a comportamenti scorretti da parte degli automobilisti e degli altri utenti della strada. Il nostro impegno quindi sarà concentrato sia sul miglioramento di attraversamenti pedonali, incroci e altre misure di sicurezza, sia su azioni di sensibilizzazione ed educazione sul giusto comportamento da tenere in strada”.

12 sono state le denunce per infortuni sul lavoro, 61 le relazioni in merito al rispetto della normativa urbanistico-edilizia, ambientale e del commercio. 11 sono le attività di recupero animali e 78 i verbali per abbandono di rifiuti, tramite le immagini delle telecamere a rotazione. I veicoli abbandonati controllati sono stati 71.

Gli incidenti stradali sono cresciuti rispetto all’anno precedente, salendo da 129 a 160, di cui 2 mortali. Le strade maggiormente interessate dai sinistri sono state la provinciale per Barberino (24), via di Prato (22) e via Vittorio Emanuele (15).

Continua anche l’attività di educazione stradale nelle scuole, con i progetti “La valigia delle regole” alla scuola dell’infanzia, con 130 alunni coinvolti e "Vigili per un giorno" alla primaria, con 150 alunni coinvolti. La Polizia Municipale di Calenzano ha inoltre partecipato al progetto "Scuola sicura insieme", coordinato dalla Prefettura di Firenze, recandosi in alcune scuole dell’infanzia e della primaria della provincia di Firenze e coinvolgendo un totale di 200 alunni.

Municipium, il Comune in un’app

11 febbraio 2020 – Una semplice app da scaricare sul proprio smartphone per inviare segnalazioni al Comune e navigare comodamente tra le informazioni che più interessano. È attiva “Municipium”, l’ultima innovazione tecnologica del Comune di Calenzano, che fornisce ai cittadini uno strumento snello e intuitivo per entrare in relazione con gli uffici comunali.

Municipium è il primo passo di un cambiamento più ampio – ha commentato l’Assessore all’Innovazione Tecnologica e Semplificazione Damiano Felli -, che proseguirà poi con il rinnovamento dei programmi interni e del sito internet. Il nostro obiettivo rimane quello di un rapporto costante con i cittadini, ai quali oggi offriamo un’opportunità in più. Rimangono validi i canali di contatto personale ma, grazie alla tecnologia, oggi sarà più facile rapportarsi con l’Amministrazione, inviare una segnalazione e avere risposte più puntuali e in tempi più rapidi”.

Per fare una segnalazione basta entrare nella sezione “segnalazioni” dal menù dell’app e seguire le indicazioni, si può scegliere l’area di interesse, inviare una domanda direttamente agli assessori, geolocalizzare la segnalazione e inserire fotografie. Una volta inviata, la segnalazione sarà assegnata all’ufficio competente e il cittadino potrà seguirne l’iter fino alla risposta finale e quindi alla chiusura.

È un’attività che riguarda tutti gli uffici comunali – ha concluso Felli -, che ringrazio per il lavoro di squadra nella gestione di questa nuova procedura. Invito i cittadini a scaricare l’app, soprattutto perché è comoda, si possono attivare le notifiche ed essere informati, per esempio, sul calendario dei rifiuti o sulle allerte meteo. Si può inviare la propria segnalazione che viene instantaneamente vista da chi se ne occupa. Uno strumento innovativo e sicuramente più efficace delle segnalazioni sui social network che, a differenza dell’app, non sono presidiati dagli uffici comunali e che quindi hanno un iter più lento”.

L’app è scaricabile sia per Android che per Apple, ha una sezione “info utili”, con i link alle aree più importanti del sito (orari uffici, albo pretorio, appuntamenti on-line…); una per la “protezione civile”, con le allerte meteo, i numeri utili da poter chiamare direttamente; le “notizie” riprese dall’analoga sezione del sito; il “calendario degli eventi”; la sezione “rifiuti”, con i calendari della raccolta differenziata porta a porta, il glossario, i contatti per il ritiro degli ingombranti, i punti di raccolta sul territorio.

Nella sezione “mappa” si trovano i principali punti di interesse (le aree di attesa e ricovero per eventi di protezione civile, i Carabinieri, la biblioteca, farmacie, poste ecc…), con la possibilità di navigare sulla mappa per avere le indicazioi per raggiungerle.

Rimangono valide le altre modalità per presentare le segnalazioni: sul portale all’indirizzo segnalazioni.comune.calenzano.fi.it e di persona allo Sportello del Cittadino (p.za Vittorio Veneto 11), aperto dal lunedì al giovedì dalle 8.30 alle 13, il martedì e giovedì anche dalle 15 alle 17.30, il sabato dalle 8.30 alle 12.30.

Lavori di Publiacqua alla rotatoria tra via Garibaldi e la Barberinese

11 febbraio 2020 – Inizieranno domani i lavori di Publiacqua sulla rotatoria tra via Garibaldi e la Provinciale per Barberino. L’intervento servirà a risolvere problemi di pressione sulla rete idrica e non è prorogabile.

Fino al 6 marzo, per permettere l’esecuzione dei lavori, sarà istituito il senso unico alternato, regolato da semaforo temporizzato in base a flussi di traffico distinti tra mattina e pomeriggio, in modo da ridurre al minimo i disagi per chi si sposta dalle frazioni a nord.

Da Rodari al laboratorio sulla gentilezza

10 febbraio 2020 – Cinema, letture animate, la storia di Gianni Rodari e un laboratorio sulla gentilezza. È il programma dei prossimi giorni a CiviCa, la biblioteca di Calenzano.

Domani, martedì 11 febbraio, alle 18 in sala polivalente si riunirà il circolo di lettura degli Amici di CiviCa, sul libro “Il respiro delle anime”. Sarà presente l’autore Gigi Paoli, intervistato da Umberto Mormile e Maria Giovanna Tiana.

Mercoledì 12 febbraio, alle 17 nella sala bambini, l’appuntamento è con Favole&Merenda, narrazione di fiabe per bambini da 4 a 10 anni a cura di Giulia Aiazzi del Teatro delle Donne. Evento su prenotazione.

Giovedì 13 febbraio alle 21 si terrà il secondo incontro dedicato a Gianni Rodari, a cura di Lorenzo Degl’Innocenti. Il tema della serata sarà “L’uomo che chiuse gli occhi per non vedermi vestito da Balilla”, il racconto degli anni del fascismo, la guerra e la presa di coscienza politica del celebre autore per l’infanzia.

Venerdì 14 febbraio alle 21 in sala polivalente sarà la volta del Cinema in Biblioteca, con la proiezione del film “Un amore sopra le righe”.

Lunedì 17 febbraio alle 18 in sala polivalente si terrà il laboratorio esperenziale “Lo spazzacamino delle brutte parole per genere un linguaggio gentile”, a cura del Centro Studi per la promozione della democrazia affettiva. Ingresso ibero e gratuito fino ad esaurimento posti. Gradita la prenotazione.

Info e prenotazioni: CiviCa, via della Conoscenza 11 – Tel 055 8833.421/413 – biblioteca@comune.calenzano.fi.it

Boschi puliti grazie alla vigilanza della VAB

08 febbraio 2020 – Nuova convenzione con la VAB (Vigilanza Antincendi Boschivi) per la rimozione dei rifiuti nei boschi per i prossimi tre anni. Già attiva negli anni scorsi, la convenzione ha lo scopo di mantenere il decoro delle zone più lontane dai centri abitati, anche con finalità di prevenzione antincendio.

La VAB effettuerà controlli due volte a settimana nelle aree boschive, anche di proprietà privata purché abbiano accesso pubblico, provvedendo a rimuovere i rifiuti e, in accordo con gli uffici comunali e con ALIA, a portarli in area pubblica, dove l’azienda di smaltimento dei rifiuti può intervenire.

L’associazione potrà attivarsi solo in presenza di rifiuti urbani non pericolosi, negli altri casi, come per esempio in presenza di amianto o altri materiali pericolosi, dovrà fare una segnalazione al Comune.

L’attività di sorveglianza sarà concordata con gli uffici comunali e si concentrerà sulle aree maggiormente colpite da fenomeni di degrado.

Nel 2019 la VAB ha effettuato controlli costanti nei boschi e nelle aree verdi lontane dai centri abitati e lungo i torrenti, tra cui le due zone molto frequentate a Legri e al Serrone. Questi controlli hanno portato a riscontare, nelle varie zone, un totale di circa venti abbandoni e/o discariche abusive, con mobili, sacchi neri con materiale tessile, ingombranti di vario tipo, televisori ecc…, tutti regolarmente spostati e poi rimossi.

Rilevazione delle presenze al nido, firmato protocollo con l'ANCI

07 febbraio 2020 – È stato approvato dalla Giunta Municipale un protocollo di intesa con ANCI Toscana per l'attivazione del sistema di rilevazione delle presenze nei nidi di infanzia, allo scopo di ridurre il rischio di abbandono in auto da parte dei genitori.

Il protocollo prevede l'utilizzo di un'applicazione informatica, ideata appositamente dalla Regione Toscana, per segnalare ai genitori e ad altri soggetti dagli stessi individuati le eventuali assenze dei bambini nei servizi della prima infanzia. L'applicazione può essere adottata dai nidi pubblici e privati del territorio regionale.

In base al protocollo Anci darà al Comune un contributo per l'acquisto dei tablet necessari all'utilizzo dell'applicazione. A Calenzano le strutture Il Trenino, Albero Nido e Clip utilizzeranno il sistema informatico regionale, mentre Il Fantabosco e il servizio educativo in contesto domiciliare “I cinque Nanetti” utilizzeranno un sistema manuale di rilevazione delle presenze.

Metti a fuoco la felicità. Contest fotografico

06 febbraio 2020 – “Be happy! Metti a fuoco la felicità”. È aperto fino al 15 marzo il contest fotografico promosso dal progetto Move del Comune di Calenzano, in collaborazione con Piananotizie, in occasione della Giornata Mondiale della Felicità.

Per partecipare basta essere cittadini calenzanesi maggiorenni e postare la propria foto sulla pagina Facebook Move Calenzano, uno scatto o un selfie che simboleggiano la propria personale idea di felicità.

Ogni partecipante potrà concorrere con un massimo di 3 fotografie in formato digitale JPEG (.jpg). Le foto possono essere a colori o in bianco e nero. Sono ammesse immagini realizzate con qualsiasi tipo di strumento e sono consentite le digitalizzazioni di fotografie realizzate in modalità analogica (negativa o diapositiva). Non sono ammesse fotografie non autentiche o prese da internet.

Per ciascuna foto postata, devono essere riconoscibili: il nome dell'autore, il titolo o uno slogan rappresentativo del tema del contest. Gli organizzatori declinano ogni responsabilità sul materiale pervenuto e si riservano di non pubblicare le foto il cui contenuto non è ritenuto idoneo o non rispetti le leggi vigenti.

Inoltre, sarà facoltà di Move, richiedere agli autori specifiche autorizzazioni scritte per il trattamento delle immagini (ad esempio in caso di foto che ritraggono minori, ecc...).

Il contest sarà aperto fino al 15 marzo 2020, data entro la quale è possibile inviare le fotografie. Il materiale postato oltre tale data non sarà ammesso (verranno accettate le foto postate entro le 23:59). Vincerà la foto che si aggiudicherà più “Mi piace/Like”, assieme al giudizio tecnico di una commissione.

La foto vincitrice riceverà un buono sconto per effettuare un servizio fotografico presso lo studio fotografico di Mirco Boni, in via Giuseppe Giusti, 35/A, a Calenzano.

Move job si trova presso il Comune di Calenzano, in Piazza Gramsci 11, primo piano. Orari: martedì dalle 9:00 alle 12:00 e il giovedì dalle 15:00 alle 18:00. Per ricevere informazioni o prendere appuntamento, chiamare negli orari di apertura il numero: 3920449339, oppure scrivere all’indirizzo mail: move.calenzano@gmail.com

“Il Patto dei Sindaci è uno strumento valido e concreto per ridurre le emissioni”

05 febbraio 2020 – “Prendiamo atto che il gruppo Sinistra per Calenzano chiede l’annullamento di uno strumento innovativo di tutela ambientale, nel quale si trovano azioni concrete, finanziate da questa Amministrazione, per ridurre sensibilmente le emissioni sul nostro territorio. Noi abbiamo un altro parere, ribadiamo la validità del PAESC e la difendiamo”. L’Assessore all’Ambiente Irene Padovani risponde così alla richiesta di ritiro della delibera del PAESC avanzata ieri il Consiglio Comunale dal gruppo Sinistra per Calenzano.

La validità del PAESC è data proprio dal fatto che ad ogni azione prevista corrisponde il relativo stanziamento di bilancio – ha spiegato Padovani – e quindi che quello che viene enunciato sarà poi effettivamente realizzato. Azioni concrete che ridurranno le emissioni di CO2 e che verranno via via valutate e aggiornate, anche in relazione agli aggiornamenti del PAESC stesso che riporterà nuovi e ulteriori interventi programmati dall'Amministrazione nei prossimi anni. Altro che strumento propagandistico, è un atto innovativo che questo Comune non ha mai avuto prima”.

Riguardo all'errore contenuto nel PAESC, sottolineato dal gruppo di opposizione in Consiglio Comunale, l'Assessore Padovani spiega che “questo riguarda la rilevazione e la contabilizzazione di CO2 al 2017 e che non mette in alcun modo in discussione il piano, che invece programma nuovi interventi finalizzati alla riduzione delle emissioni stesse. Inoltre tale valutazione intermedia non è obbligatoria, dato che il Patto dei Sindaci prevede una sola valutazione al termine del periodo, nel 2030. Questo è già stato ampiamente comunicato al gruppo, in piena trasparenza, convocando una commissione apposita, durante la quale i tecnici hanno dato tutte le informazioni e spiegazioni, chiarendo che il dato errato non inficia né mette in discussione il contenuto e la validità del PAESC”.

Incontro con i tecnici per il monitoraggio dei bruchi

05 febbraio 2020 – Prosegue l'impegno dell'Amministrazione per affrontare il fenomeno dei bruchi defogliatori, che lo scorso anno si sono manifestati in alcune zone del territorio.

Si è tenuto la scorsa settimana un incontro tra il Servizio Fitosanitario Regionale, il CREA (consiglio per la ricerca in agricoltura e l'analisi dell'economia agraria), l’Assessore all’Ambiente Irene Padovani e tecnici del Comune per fare il punto sulla presenza di uova di Lymantria Dispar (bombice dispari), i bruchi che lo scorso anno hanno defogliato alcune zone della Calvana.

Si sono concluse le operazioni di monitoraggio delle zone in cui le farfalle hanno deposto le uova e il CREA ha inviato al Comune la relazione con le previsioni della presenza dei bruchi nel 2020. È stata rilevata un'abbondante presenza di insetti parassiti predatori di Lymantria, che probabilmente contribuiranno a contenere l'infestazione.

Ricordiamo che i bruchi della lymantria non sono dannosi per l'uomo, né per gli animali domestici. Tra i bruchi che defogliano le latifoglie solo la processionaria porta peli urticanti e causa problemi di ordine igienico sanitario. I bruchi della lymantria arrivano a defogliare completamente gli alberi, ma questi non vengono danneggiati al punto da provocarne la morte. Anche nelle zone interessate lo scorso anno dal fenomeno infatti, dopo poche settimane hanno ricostituito la chioma.

In seguito alle previsioni gli uffici comunali svolgeranno azioni di monitoraggio delle aree interessate per verificare la schiusa delle uova. Per rendere tale monitoraggio ancora più efficace, si invitano i cittadini a segnalare la presenza dei bruchi nei prossimi mesi. Sulla base di queste informazioni l'Amministrazione valuterà la necessità di intervenire con trattamenti biologici nelle zone pubbliche.

Il modello del Rojava. Iniziativa in solidarietà con il popolo curdo

04 febbraio 2020 – “Rojava, un modello sociale da difendere”. È il titolo dell’iniziativa promossa dalla Commissione Consiliare Pace e Cooperazione in solidarietà con il popolo curdo, che si terrà sabato 8 febbraio alle 17 nella sala conferenze, al quarto piano di p.za Gramsci 11.

Nel corso del pomeriggio saranno analizzati i motivi per cui si è verificata la situazione attuale e quali sviluppi ci potranno essere in futuro.

Interverranno il Presidente della Commissione Italo Casadio, Manfredi Lo Sauro di Arci Firenze sviluppo e progettazione di solidarietà internazionale, Alican Yildiz Presidente dell’associazione MLRKI onlus, Yilmaz Orkan dell’associazione UIKI onlus e Paola Giannetti Dottoressa in scienze politiche e relazioni internazionali. Modera il giornalista di Controradio Raffaele Palumbo.

Il parco del Neto e la sua villa. Visita guidata

04 febbraio 2020 – Si terrà domenica 9 febbraio la visita guidata al parco del Neto, con visita anche al giardino di Villa Gamba, che originariamente comprendeva tutta l’area dell’attuale parco. Il ritrovo è fissato alle ore 9 all’ingresso di via Vittorio Emanuele.

Prosegue così il programma di iniziative, promosso dal Comune, dall’Associazione Anziani di Calenzano e dal Gruppo Micoecologico di Sesto Fiorentino, allo scopo di far conoscere il parco e le sue straordinarie caratteristiche.

La visita del 9 febbraio, a cura della Pro Loco di Sesto Fiorentino, sarà guidata da Pino Baggiani e nel giardino di Villa Gamba i visitatori saranno accolti da Agnese Cini, erede dei Conti Gamba.

Letture e cineclub a CiviCa

03 febbraio 2020 – Film e libri nel programma di CiviCa dei prossimi giorni.

Mercoledì 5 febbraio alle 17.30 in biblioteca gli Amici di CiviCa promuovono un viaggio attraverso la lettura del libro “Le Assaggiatrici” di Rosella Postorino.

Giovedì 6 febbraio alle 15 nella sala polivalente MoveJob presenta il cineclub per ragazzi dai 12 ai 15 anni. Sarà proiettato il film “Il Campione” con Stefano Accorsi.

Corona virus: le raccomandazioni del Ministero dell’Interno

03 febbraio 2020 – Il Ministero dell’Interno, Dipartimento dei Vigili del Fuoco, ha diffuso una circolare con le raccomandazioni per tutelare la salute e limitare la diffusione del Corona Virus, sia per i comportamenti di ogni singolo individuo che per la gestione dell’arrivo nelle scuole di alunni provenienti dalla Cina.

È necessario seguire le raccomandazioni – ha dichiarato il Sindaco Riccardo Prestini – per limitare al massimo la diffusione del virus. Raccomandazioni anche molto semplici, come lavarsi spesso le mani e rivolgersi subito al medico in presenza dei sintomi. L’Istituto Comprensivo ha diramato oggi a tutto il personale scolastico la circolare con le precauzioni da prendere in caso di arrivo di alunni provenienti dalla Cina. Sono state prese quindi tutte le misure precauzionali, creare allarmismo ingiustificato non serve a migliorare la situazione”.

Le raccomandazioni dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, sul cui sito si trovano costanti aggiornamenti sullo stato di diffusione e sui progressi nella lotta al virus, sono le seguenti:

Lavare frequentemente le mani strofinandole bene usando soluzioni alcoliche o acqua e
sapone;
– Coprire con il gomito flesso o con un fazzoletti di carta la bocca e il naso quando si
starnutisce o si tossisce;
– Evitare contatti ravvicinati con chiunque abbia febbre e tosse;
– Se si riscontrano febbre, tosse e difficoltà respiratorie ricercare immediatamente cure mediche e riferire il percorso e i luoghi in cui si è stati al medico;
– Evitare contatti con animali vivi in aree mercatili;
– Evitare il consumo di carne e prodotti animali crudi o poco cotti. Gestire con attenzione carne cruda, latte e organi animali per evitare episodi di contaminazione incrociata con cibi crudi.

Per scaricare la circolare del Ministero dell’Interno clicca qui

Per consultare la pagina della Regione Toscana clicca qui

La sicurezza porta a porta

29 gennaio 2020 – Si terrà domani, giovedì 30 gennaio, la giornata promossa dalla VAB, con il patrocinio del Comune, sul tema della protezione civile. Un confronto tra associazioni e cittadini sulla base di diversi ambiti tematici.

L'iniziativa si terrà a partire dalle 18 nella sala conferenze al quarto piano di piazza Gramsci 11. È promossa dalla VAB Toscana, in collaborazione con lo Spin-off Universitario MOCA Future Designers, nell’ambito della campagna “La sicurezza porta a porta”.

Saranno attivati tavoli di lavoro, moderati da facilitatori che guideranno gli interventi attraverso domande mirate. Si approfondiranno così i temi della percezione dei rischi ambientali sul territorio, del ruolo dei cittadini nella costruzione di reti con organizzazioni che operano nel settore di protezione civile, di una comunicazione efficace per la prevenzione di eventi calamitosi.

Premio letterario di CiviCa, c'è tempo fino alla fine di febbraio

27 gennaio 2020 – C'è tempo fino al 28 febbraio per partecipare al primo premio letterario di CiviCa, promosso dal Comune e dall’associazione Amici di CiviCa, suddiviso in due sezioni, poesia e racconto breve.

Gli elaborati dovranno essere inediti e redatti da cittadini maggiorenni residenti in Italia. Per ogni iscrizione, di 10 euro, si potranno presentare tre poesie o un racconto breve di non più di 10mila battute. I primi tre classificati riceveranno un premio in denaro, mentre ai primi dieci sarà consegnato un attestato.

Per info, clicca qui

Sviluppo e lavoro nella Piana. Convegno a Calenzano

25 gennaio 2020 – Sviluppo e lavoro nella Piana: Calenzano in prospettiva. Se ne parlerà giovedì 30 gennaio, dalle 15 alle 19, al Design Campus in via Pertini 97, in un convegno promosso dal Comune per approfondire i temi legati a questo importante comparto produttivo.

Al tavolo siederanno le istituzioni, Comune e Regione, esponenti del mondo universitario e della ricerca, organizzazioni imprenditoriali e sindacati, con l’obiettivo di elaborare proposte condivise per favorire ulteriormente lo sviluppo economico e le opportunità occupazionali di questa area.

Il convegno prende spunto dalla presentazione del volume “Made in Calenzano” di Bisenziosette, patrocinato dal Comune, nel quale si racconta la storia di venti aziende presenti sul nostro territorio, mettendo in luce una delle principali caratteristiche dell’area, ossia la grande differenziazione di attività.

Il convegno sarà introdotto dal Sindaco Riccardo Prestini. Interverranno poi il Prof. Gaetano Aiello, Direttore del Dipartimento di Scienze per l’economia e l’impresa dell’Università di Firenze; la Prof.ssa Francesca Tosi, Presidente del Corso di Laurea in Disegno Industriale dell’Università di Firenze; il Prof. Bruno Facchini, Direttore del Dipartimento di Ingegneria Industriale dell’Università di Firenze; Claudio Tasselli, Presidente Confindustria Sezione Territoriale Fiorentina Nord; Riccardo Nencini, del Comitato di Presidenza di Legacoop Toscana; Paolo Conti, Portavoce Nazionale Meccanica di CNA; Daniele Collini, della FIOM CGIL Piana Fiorentina. Trarrà le conclusioni l’Assessore Regionale alle Attività Produttive Stefano Ciuoffo. Modera il convegno la Direttrice di Bisenziosette Debora Pellegrinotti.

Finanziamento per il centro giovani

24 gennaio 2020 – La Fondazione CR Firenze ha accolto la domanda presentata dal Comune di Calenzano nell'ambito del bando “Spazi attivi” e finanzierà la ristrutturazione del Centro Giovani con un importo di 90.000 euro.

Il progetto presentato prevede la sistemazione dell'edificio e delle aree esterne, allo scopo di riaprirlo inserendo attività di diverso tipo.

Torniamo ad aprire questo luogo pubblico – hanno dichiarato gli Assessori Alberto Giusti e Irene Padovani -, che verrà ristrutturato ed adeguato ad attività che comprendano funzioni diverse, in modo da offrire un servizio ad un maggior numero di cittadini”.

Il nuovo spazio si chiamerà Officina CiviCa e sarà collegato con la biblioteca, l’università, la scuola e in generale le realtà sociali e culturali del territorio.

Piano triennale dei lavori pubblici

21 gennaio 2020 - È stato pubblicato il Piano triennale dei Lavori Pubblici del Comune di Calenzano e della sua controllata Calenzano Comune S.r.l. Nei prossimi tre anni previsti investimenti per un valore di oltre 45 milioni di euro.

Accanto agli interventi ereditati dal precedente piano, in fase di realizzazione o di progettazione, si trovano in particolare nuovi investimenti in edilizia scolastica, con l’efficientamento energetico della scuola di Carraia e la sostituzione della scuola elementare di Settimello, per la quale sono previsti 4,5 milioni di euro nel triennio.

“L’edilizia scolastica sarà l'impegno più importante, sia per la progettazione che per entità di risorse da impiegare - dichiara il Sindaco Riccardo Prestini -, per un totale di 10,7 milioni di euro nel triennio. Oltre alla costruzione della
nuova materna di Dietro Poggio, dove stanno per partire i lavori, stiamo andando avanti con la progettazione della nuova scuola elementare per il capoluogo, da realizzare nei pressi di Via del Risorgimento/Via Mazzini, e di una nuova scuola elementare a Settimello che sostituirà l'attuale plesso, che necessita di importanti interventi di adeguamento. Con gli interventi programmati e finanziati dal prossimo bilancio sarà completata l'azione di rinnovamento ed ammodernamento delle strutture adibite ad attività scolastiche, perseguendo l'obiettivo di garantire ai nostri studenti strutture sempre più sicure e all’avanguardia nell’utilizzo degli spazi a fini didattici. Per questo collaboreremo con il personale scolastico e con gli istituti di ricerca in questo campo.”

Gli altri settori principali di intervento sono la "mobilità e la viabilità", con oltre 3,4 milioni di euro dedicati, in particolare,  alla realizzazione di nuovi tratti di piste ciclabili, alla messa in sicurezza e al miglioramento di tratti di strade comunali in diverse località (viabilità di Baroncoli e Spugnoli, di Salenzano e delle Croci), alla sistemazione e riqualificazione di alcune piazze (piazza Primo Maggio a Settimello, Piazza Unità d'Italia a Carraia, Piazza  di
Calenzano Alta; Piazza delle Croci) e alla manuteznione straordinaria di alcuni ponti a seguito delle verifiche operate nello scorso anno.

Ci sono poi gli "impianti sportivi", con quasi 3 milioni di euro di investimenti destinati alla realizzazione di una nuova palestra, al rifacimento e alla realizzazione di campi di calcio in sintetico, alla manutenzione straordinaria della pista di atletica dell'impianto sportivo della Fogliaia.


Sarà riqualificato l’ex Centro Giovani ed è prevista manutenzione straordinaria anche per molti impianti sportivi, dai campi da calcio alla pista di atletica. Per "verde e i parchi pubblici" vengono stanziati 3,5 milioni di euro destinati nel triennio a nuove alberature, la realizzazione del centro servizi nel Parco del Neto, il recupero nel Parco agricolo di Travalle degli ex Mulini del Lice e Valigari, la riqualificazione di alcuni spazi verdi cittadini, con particolare attenzione al giardino fra via Tagliafraschi e via Squilloni a
Settimello e al giardino al Nome di Gesù.

La società del Comune si occuperà prevalentemente dell'attivazione delle opere pubbliche convenzionate o da convenzionarsi con Società Autostrade che sono le seguenti: il nuovo collettore fognario a servizio della
frazione di Settimello, per il quale è già stata individuata la ditta esecutrice dei lavori); la pista ciclabile da Carraia al capoluogo, per la quale è in fase di completamento la progettazione esecutiva; e la realizzazione graduale del
Parco cittadino nelle Carpognane, per il quale è già stata sottoscritta la convenzione con Società Autostrade che finanzia il complesso dei lavori,  per la quale l'Amministrazione procederà a breve all'incarico per la ri-progettazione degli interventi.

"Con questo Piano delle Opere Pubbliche - ha concluso il Sindaco - la nostra Amministrazione conferma l'impegno, già manifestato dalle precedenti amministrazioni, nel sostenere con gli investimenti il processo di miglioramento e ampliamento delle infrastrutture a servizio del territorio, in funzione del mantenimento e dello sviluppo degli standard qualitativi raggiunti dalla nostra comunità".

Mostra e letture per il giorno della memoria

20 gennaio 2020 - Una mostra e alcune testimonianze per celebrare il Giorno della Memoria 2020, lunedì 27 gennaio a CiviCa.

Alle ore 17 nella sala polivalente, dopo l'introduzione dell'Assessore Irene Padovani, sarà presentata la mostra "Viaggio nella Memoria: Binario 21. Quando il passato non deve passare" di Floriana Satti con la collaborazione del Gruppo Fotografico QuintoZoom. Interverrà il Prof. Roberto Ceccherini, docente dell'Istituto Statale d'Arte di Sesto Fiorentino.

Seguiranno le letture a cura di Piero Casini degli Amici di CiviCa, tratte dal libro di Elio Bartolozzi "La mia vita prigioniera: memoriale di deportazione di un contadino toscano".

La mostra rimarrà aperta fino al 1 febbraio e sarà visitabile negli orari di apertura della biblioteca.

Parliamo di protezione civile

15 gennaio 2020 - Due iniziative nelle prossime settimane per approfondire rischi, procedure e il ruolo di istituzioni, associazioni e cittadini nella gestione delle emergenze. entrambe si terranno nella sala conferenze del Comune, al quarto piano di piazza Gramsci 11.

Giovedì 23 gennaio alle ore 18 l’amministrazione comunale presenterà alla cittadinanza il nuovo Piano di protezione civile, adottato nel Consiglio comunale di dicembre. Sarà l'occasione per illustrare i rischi che possono verificarsi sul nostro territorio e le procedure operative previste nelle situazioni di emergenza. Interverranno il Sindaco Riccardo Prestini, il vicesindaco e assessore alla protezione civile Alberto Giusti, la Comandante della Polizia Municipale Maria Pia Pelagatti, il responsabile protezione civile del Comune Nicola Tanini. L’iniziativa servirà ad approfondire i temi contenuti nel Piano, per il quale cittadini, associazioni e istituzioni possono presentare osservazioni, entro il 28 febbraio.

Giovedì 30 invece, sempre alle 18, la VAB Toscana, in collaborazione con lo Spin-off Universitario MOCA Future Designers e con il patrocinio del Comune di Calenzano, organizza nell’ambito della campagna “La sicurezza porta a porta”, un confronto tra associazioni e cittadini, sui seguenti ambiti tematici: “Pensare, Comunicare, Agire”. Saranno attivati tavoli di lavoro, moderati da facilitatori che guideranno gli interventi attraverso domande mirate. Si approfondiranno così i temi della percezione dei rischi ambientali sul territorio, del ruolo dei cittadini nella costruzione di reti con organizzazioni che operano nel settore di protezione civile, di una comunicazione efficace per la prevenzione di eventi calamitosi.

Partono i rilevamenti per il nuovo Piano generale del traffico urbano

15 gennaio 2020 - Inizieranno nei prossimi giorni i rilevamenti sul territorio di Calenzano per la redazione del nuovo Piano generale del traffico urbano (PGTU): 25 telecamere saranno posizionate nei punti strategici della viabilità per conteggiare il numero dei mezzi di passaggio e le direzioni assunte, suddivisi per categoria di veicolo.

Successivamente sarà svolta l’indagine sulla sosta per verificare il tipo di utilizzo dei parcheggi cittadini. Nel mese di febbraio verrà infine rivolto un questionario ai cittadini, per incrociare i dati con le loro esigenze quotidiane.


“Le indagini sul traffico sono il primo passo per una revisione della viabilità di Calenzano – dichiara l’assessore alla mobilità Alberto Giusti - che ci porterà a individuare le strade dove limitare la velocità, istituendo le “aree 30” munite di appositi dossi; inoltre potremo verificare la necessità di cambiare alcuni sensi di marcia, di realizzare nuove aree di parcheggio, di modificarne l’utilizzo in base alle esigenze della zona. Vogliamo anche creare maggiori integrazioni fra i mezzi pubblici e la mobilità ciclopedonale, per scoraggiare ove possibile l’utilizzo del mezzo privato e incoraggiare la cosiddetta mobilità dolce.”


La redazione del PGTU è propedeutica al Piano Urbano per la mobilità sostenibile (PUMS) e i due atti costituiranno parte integrante del Piano operativo comunale.

Aprono le iscrizioni ai nuovi corsi

14 gennaio 2020 - Inglese, storia dell'arte e scrittura creativa. Aprono oggi le iscrizioni ai nuovi corsi di educazione permanente.

Due i corsi di inglese: livello A2.4 elementare quarto ciclo, che partirà a febbraio e livello B2.2 General English, che partirà ad aprile.

Storia dell'arte sarà dedicato all'iconografia e iconologia nell'arte e  cristiana e inizierà a marzo.

Il laboratorio di lettura e scrittura creativa inizierà a febbraio.

Programma completo su www.comune.calenzano.fi.it. Per info: ufficio cultura 055 8833448/292 cultura@comune.calenzano.fi.it

Qualità dell’aria, divieti fino al 16 gennaio

11 gennaio 2020 – Prorogati fino alle ore 8 del 16 gennaio 2020 i provvedimenti per ridurre le polveri sottili nell'aria (modulo 2), scattati l’8 gennaio.

Il modulo 2 prevede i seguenti provvedimenti:

  • divieto, in ambito domestico, di accensione di caminetti, stufe, termocamini o termostufe alimentati a legna, qualora non rappresentino il principale sistema di riscaldamento;

  • riduzione del periodo giornaliero di funzionamento degli impianti di riscaldamento a gasolio o pellet, a cura del proprietario, dell’amministratore di condominio o del terzo responsabile dell’impianto termico, che potranno rimanere in funzione al massimo per otto ore giornaliere;

  • riduzione della temperatura dell’aria negli ambienti riscaldati tramite impianti di riscaldamento alimentati a gasolio o pellet, misurata come indicato all’art.1 comma 1, lettera w, del DPR n. 412/1993, a 18° C per gli edifici non rientranti nella categoria E.8 di cui al D.P.R. n. 412/1993 e a 17° C per gli edifici rientranti nella categoria E.8 (Edifici adibiti ad attività industriali ed artigianali e assimilabili) dello stesso decreto, + 2°C di tolleranza;

  • divieto di circolazione nel centro abitato di Calenzano dalle ore 8.30 alle ore 12.30 e dalle ore 14.30 alle ore 18.30, così come rappresentato nella cartografia (Allegato C) e come da elenco vie (Allegato D), allegati alla ordinanza come parte integrante e sostanziale, escluse le seguenti direttrici di traffico: Via di Prato - Via Vittorio Emanuele - Via di Pratignone – Via Caponnetto - Via D. Alighieri - Via del Mugello (Strada Provinciale n. 8) – Via del Colle – Via delle Cantine. 

  • Le limitazioni di cui sopra sono valide per determinate categorie di veicoli indicate nell'ordinanza.

Scarica l’ordinanza

La Resistenza spiegata ai ragazzi

10 gennaio 2020 – Fame, paura, libertà, guerra, scelta, giovinezza, disobbedienza. Sono le parole chiave con le quali il Direttore dell’Istituto Storico Toscano della Resistenza e dell’Età Contemporanea Prof. Matteo Mazzoni ha spiegato ai ragazzi delle terze medie di Calenzano il contesto storico, nel quale si è svolta la battaglia di Valibona.

L’evento, promosso dal Comune nell’ambito delle celebrazioni del 76° anniverario della battaglia di Valibona, è stato introdotto dal Sindaco Riccardo Prestini e dal Dirigente dell’Istituto Comprensivo di Calenzano Giuseppe Tito.

Questa giornata è stata organizzata con l’intento di non limitare questi anniversari al momento celebrativo – ha detto il Sindaco Prestini -, ma di farli diventare l’occasione per approfondire il contesto in cui si sono svolti i fatti e le motivazioni che hanno portato allo sforzo collettivo di una generazione. Un passato tragico, ma allo stesso tempo molto importante per la costruzione della democrazia in Italia. Nel momento in cui i testimoni diretti di questo periodo non ci sono più, è ancora più significativo coinvolgere le nuove generazioni, che possono così accrescere la propria conoscenza e trasferire la memoria alle generazioni che verranno”.

La battaglia di Valibona è stata spiegata ai ragazzi partendo dal contesto storico e sociale in cui questa è nata. Un’esposizione che era incentrata su argomenti diretti, di immediata comprensione per i più giovani perché legati alle vite personali del singolo e delle famiglie, riportati con esempi attuali, che hanno fatto immedesimare i ragazzi nel contesto dell’epoca.

Una mattinata pregna di significati – ha commentato il Dirigente Scolastico Tito -, non solo per l’opportunità che è stata data ai ragazzi di confrontarsi con il Prof. Mazzoni su un periodo storico che fa parte del loro percorso di studio, ma anche per i principi universali che questa epoca si porta dietro. I ragazzi sono molto più sensibili degli adulti al significato delle parole: resistenza, libertà, scelta. Perché è questo che fecero allora ragazzi poco più grandi di loro, scelsero di combattere per la libertà e contro chi gliela voleva togliere. Ora è importante ricordare quel periodo, perché sta a noi mantenere questa libertà di cui ancora oggi godiamo”.

Ed è proprio su questi concetti che si è basata la mattinata di approfondimento: libertà e scelta. Perché, come ha detto Mazzoni, “la resistenza è una parola singolare dal significato plurale” e diverse sono le scelte che hanno portato uomini e donne a ribellarsi alla dittatura fascista e all’occupazione nazista. Scelte non dettate dall’eroismo ma dalla necessità di vivere una vita personale fatta di pace e prosperità. Obiettivi semplici che ogni ragazzo può immediatamente capire e condividere.

Proposte per la rigenerazione urbana: pubblicato avviso di interesse

08 gennaio 2020 – Un avviso di interesse per raccogliere proposte di riqualificazione del patrimonio edilizio esistente e di rigenerazione urbana. È stato pubblicato sul sito internet del Comune e rimarrà aperto fino al 10 febbraio. Le proposte saranno poi valutate in sede di redazione del Piano Operativo.

Potranno partecipare sia soggetti pubblici che privati, presentando proposte che rispettino e attuino i principi del Piano Strutturale Intercomunale, già approvato, e del Piano Operativo, di cui il Consiglio Comunale ha approvato l’avvio, definendone gli obiettivi.

Le proposte dovranno principalmente tenere conto del principio secondo il quale nei prossimi cinque anni la crescita di Calenzano sarà caratterizzata dal recupero e dalla riconversione di edifici già esistenti, sia abitazioni che strutture produttive, con l’obiettivo di rinnovare il tessuto edilizio, migliorandone l’efficienza energetica, la sicurezza sismica, la resilienza e la qualità architettonica.

Saranno privilegiati i progetti che comprendono una riconfigurazione della città pubblica, maggiore accessibilità per i soggetti più deboli, la valorizzazione del lavoro e delle funzione produttive, l’utilizzo dei crediti edilizi. I progetti non dovranno essere in contrasto con il Piano Strutturale o con i vincoli relativi a elettrodotti, altre infrastrutture o ambiti fluviali.

Le proposte presentate saranno poi valutate dall’Amministrazione, per un eventuale inserimento nel Piano Operativo che è in corso di redazione, in base alla coerenza con gli obiettivi del Piano stesso, alla qualità architettonica, alla fattibilità e ai tempi di realizzazione.

Entro la scadenza del 10 febbraio saranno organizzati tre tavoli tematici di confronto: uno per i tecnici, uno relativo al territorio rurale e quindi con le aziende agricole e un altro sul territorio produttivo e quindi con le categorie economiche.

Altri momenti di discussione saranno organizzati in seguito, nell’ottica di processo di partecipazione, iniziato a dicembre con la presentazione degli obiettivi, che accompagni la redazione del Piano fino all’adozione in Consiglio Comunale, cui seguiranno le osservazioni e poi l’approvazione definitiva.

Scarica l’avviso

Rodari, per grandi e piccini

08 gennaio 2020 – Incontri serali per gli appassionati e letture animate nel pomeriggio per i diretti destinatari dell’opera di Gianni Rodari, il principe della letteratura per bambini. È il programma promosso dall’Amministrazione Comunale a CiviCa, per celebrare il centenario della nascita dello scrittore che ricorre nel 2020.

Gianni Rodari, Lino Picco e il compagno Benelux. Storia di uno scrittore” è il titolo del percorso di racconti e letture in cinque tappe tenuto da Lorenzo Degl’Innocenti, che si avvierà domani giovedì 9 gennaio alle 21 in biblioteca. Il primo incontro sarà dedicato a “La passeggiata di un distratto”, la vita di Gianni, i primi anni a Omegna, le storie dei contadini che cominciano a formare un piccolo narratore.

La seconda tappa sarà giovedì 13 febbraio ed è dedicata a “L’uomo che chiuse gli occhi per non vedermi vestito da Balilla”, gli anni del fascismo, la guerra e la presa di coscienza politica. Gli incontri proseguiranno poi una volta al mese, con date ancora da definire, fino a maggio, ripercorrendo le varie fasi della vita e delle opere del grande scrittore e pedagogo.

La celebrazione del centenario della nascita di Rodari non poteva certo escludere i principali destinatari delle sue filastrocche, novelle, racconti e romanzi: i bambini. Sempre fino a maggio, con incontri pomeridiani una volta al mese, il Centro Iniziative Teatrali presenta il progetto “Pomeriggi con Rodari – Storie, musica e fantasia”, con Manola Nifosì e Luigi Monticelli, dedicato ai bambini dai 5 anni.

Il primo appuntamento sarà venerdì 31 gennaio alle 17.30. Ingresso gratuito su prenotazione obbligatoria presso la biblioteca (055 8833421/413 – biblioteca@comune.calenzano.fi.it). Gli altri appuntamenti saranno il 28 febbraio, il 13 marzo, il 24 aprile e il 29 maggio.

Qualità dell’aria, scattano i divieti

07 gennaio 2020 – Dalle ore 8 dell'8 gennaio alle ore 8 del 13 gennaio 2020 sono in vigore provvedimenti per ridurre le polveri sottili nell'aria (modulo 2).

Per ottenere la riduzione dei valori di PM10 nell'aria, con ordinanza n. 1/2020, fino al 13 gennaio (salvo ulteriori proroghe) è stato adottato il modulo 2 che prevede i seguenti provvedimenti:

  • divieto, in ambito domestico, di accensione di caminetti, stufe, termocamini o termostufe alimentati a legna, qualora non rappresentino il principale sistema di riscaldamento;

  • riduzione del periodo giornaliero di funzionamento degli impianti di riscaldamento a gasolio o pellet, a cura del proprietario, dell’amministratore di condominio o del terzo responsabile dell’impianto termico, che potranno rimanere in funzione al massimo per otto ore giornaliere;

  • riduzione della temperatura dell’aria negli ambienti riscaldati tramite impianti di riscaldamento alimentati a gasolio o pellet, misurata come indicato all’art.1 comma 1, lettera w, del DPR n. 412/1993, a 18° C per gli edifici non rientranti nella categoria E.8 di cui al D.P.R. n. 412/1993 e a 17° C per gli edifici rientranti nella categoria E.8 (Edifici adibiti ad attività industriali ed artigianali e assimilabili) dello stesso decreto, + 2°C di tolleranza;

  • divieto di circolazione nel centro abitato di Calenzano dalle ore 8.30 alle ore 12.30 e dalle ore 14.30 alle ore 18.30, così come rappresentato nella cartografia (Allegato C) e come da elenco vie (Allegato D), allegati alla ordinanza come parte integrante e sostanziale, escluse le seguenti direttrici di traffico: Via di Prato - Via Vittorio Emanuele - Via di Pratignone – Via Caponnetto - Via D. Alighieri - Via del Mugello (Strada Provinciale n. 8) – Via del Colle – Via delle Cantine. 

  • Le limitazioni di cui sopra sono valide per determinate categorie di veicoli indicate nell'ordinanza.

Corso di massaggio infantile

07 gennaio 2020 – “Conoscersi con-tatto”, è il titolo del corso di massaggio infantile promosso dall’associazione Sale in Zucca in collaborazione con il Comune di Calenzano e con il patrocinio della Società della Salute Firenze Nord-Ovest.

Il corso, che si terrà dal 24 gennaio al 21 febbraio, sarà presentato sabato 11 gennaio alle 10.30 nella sede dell’associazione in via Sarti 6 a Settimello.

Sarà Laura Cardellicchio, insegnante di massaggio infantile A.I.M.I., a guidare i neogenitori verso un contatto profondo con il proprio bambino, invitandoli ad osservare ed imparare a riconoscere i diversi segnali inviati dal neonato e stimolando una conoscenza ed uno scambio reciproco. Il neonato ne trarrà benefici, in quanto favorisce il rilassamento e il sollievo in caso di coliche.

Gli incontri si terranno nella sede dell’associazione in venerdì dalle 10.30 alle 12.00 nelle seguenti date: 24-31 gennaio, 7-14-21 febbraio. Il corso è rivolto a neogenitori con bambini dai 0/6 mesi, sarà attivato con un numero minimo di tre famiglie e potrà comprendere fino ad un massimo di sei famiglie. Il ciclo di incontri sarà ripetibile, più volte nel corso dell’anno, fino ad un coinvolgimento di circa 25 coppie. Chi non rientrasse nel primo gruppo potrà prendre contatti per i corsi successivi.

Per informazioni ed approfondimenti sul corso e costi contattare: Laura 3289151981 (orario chiamate 14:00/ 16:00).

Battaglia di Valibona, 76° anniversario

03 gennaio 2020 – Una battaglia per la libertà. L’hanno tutti ricordata così la battaglia di Valibona, la prima della Resistenza in Toscana, di cui si è celebrato oggi il 76° anniversario.

"Ricordiamo e ringraziamo chi ha fatto fin da subito una scelta di campo – ha detto il Sindaco di Calenzano Riccardo Prestini -, permettendo a questo Paese di conquistare la libertà e la democrazia. Un ringraziamento che non si limita alle celebrazioni di oggi, ma che vogliamo attualizzare, promuovendo la memoria della lotta antifascista, soprattutto nelle nuove generazioni, e lavorando affinché si ricrei quell’unità di intenti, quella coesione sociale che ha caratterizzato la lotta di Liberazione”.

Le celebrazioni sono iniziate dall’omaggio al partigiano Vladimiro, di origine russa, che fu giustiziato al termine della battaglia ed è sepolto nel cimitero di Calenzano. Si è poi proseguito con la posa della corona di alloro alla lapide sulla facciata del Municipio, dedicata ai tre partigiani morti in battaglia: Lanciotto Ballerini, Luigi Ventroni e Vladimiro. Il corteo istituzionale si è poi spostato davanti alla caserma dei Carabinieri, davanti alla lapide che ricorda il sacrificio del Maresciallo Alfredo Pierantozzi, morto per mano fascista a margine della battaglia.

Le orazioni istituzionali si sono tenute a Valibona, davanti al cippo che ricorda i caduti in battaglia. Oltre ai Comuni di Calenzano e Campi Bisenzio e le relative sezioni Anpi, hanno partecipato anche i rappresentanti dei Comuni di Sesto Fiorentino, Signa e Lastra a Signa.

Ecco come sarà razionalizzata la linea elettrica

02 gennaio 2019 – Un unico incontro in Toscana per presentare il progetto definitivo della razionalizzazione dell’elettrodotto tra Colunga e Calenzano. Si terrà giovedì 9 gennaio dalle 10 alle 19 a Calenzano, nella sala convegni di piazza Gramsci 11.

La giornata informativa promossa da Terna sarà dedicata a tutti i cittadini dei Comuni toscani interessati dal progetto, Calenzano, Barberino di Mugello e Firenzuola.

Si invita tutta la cittadinanza a partecipare per conoscere i dettagli del progetto, che prevede su gran parte del nostro territorio una generale razionalizzazione delle linee elettriche ad alta tensione (380, 220 e 132 kV) e in alcuni casi il loro interramento.


Abbandono di rifiuti a Travalle, individuati i responsabili

28 dicembre 2019 – Sono stati individuati i responsabili dell’abbandono di rifiuti nel parco di Travalle, segnalato da alcuni cittadini e sul quale hanno indagato gli ispettori ambientali di Alia Servizi Ambientali SpA in collaborazione con il corpo di Polizia Municipale.

È stato proprio a seguito della segnalazione dei cittadini, cui va il ringraziamento da parte dell’Ammnistrazione Comunale, che nei giorni scorsi sono state effettuate le prime verifiche sui rifiuti abbandonati nel parco, una miscela di molti materiali tra i quali alcune lattine di mastice e taniche di lattice.

Gli inquirenti stanno ricostruendo il fatto avvenuto in via della Marinella, originato dalla necessità da parte di un’azienda di confezioni tessili di sostenere minori costi per lo smaltimento dei rifiuti prodotti, affidandoli a soggetti non titolati a svolgere tale attività.

È stata la stessa azienda, una volta individuata, a segnalare agli inquirenti l’affidamento incauto, riconoscendo i propri rifiuti poi abbandonati dai titolari di una fantomatica società non in regola con le normative.

È questo l’ultimo caso individuato grazie all’attività degli Ispettori Ambientali sul territorio di Calenzano, che nel corso del 2019 hanno effettuato 307 sopralluoghi, contattando 203 utenze, stilando 13 verbali poi notificati dagli agenti di Polizia Municipale.

Questa attività di controllo, informazione e sanzione è ormai assicurata su tutti i comuni dell’area metropolitana fiorentina, in modo da garantire un presidio sul territorio finalizzato ad individuare sempre di più gli autori degli abbandoni di rifiuti, sia urbani che speciali.

Gli ultimi appuntamenti di Luci d’Inverno

27 dicembre 2019 – Concerto lirico di Capodanno, laboratori e burattini. Sono gli ultimi appuntamenti di Luci d’Inverno, la rassegna culturale invernale promossa dal Comune.

Mercoledì 1 gennaio alle 17 al Teatro Manzoni, l’Orchestra Nazionale Artes di Prato si esibirà nel concerto lirico di Capodanno “Lirica senza confini”. Ingresso su prenotazione, entro il 30/12 alle ore 12, con offerta a favore della Fondazione Bordoni.

Giovedì 2 gennaio alle 10.30 nella sala bambini di CiviCa si terrà il laboratorio “Una musica a colori”, per bambini da 4 a 7 anni, a cura della Scuola di Musica di Calenzano.

Venerdì 3 gennaio alle 17 alle 10.30 nella sala bambini di CiviCa si terrà il laboratorio “Befana pop” per bambini da 4 a 8 anni.

Domenica 5 gennaio alle 17 al Teatro Manzoni si terrà lo spettacolo di burattini “Il gatto con gli stivali”, per bambini da 3 anni, a cura dei Pupi di Stac.

Info e prenotazioni solo telefoniche: 055 8833292/448/421

Nuovo Piano di Protezione Civile adottato dal Consiglio

27 dicembre 2019 – È stato adottato dal Consiglio Comunale il nuovo Piano di Protezione Civile, che fornisce i riferimenti normativi e le procedure operative per intervenire in tutte le tipologie di rischio sul nostro territorio: idrogeologico, sismico, neve, incendi e antropico, ossia legato alle attività umane, come per esempio le infrastrutture viarie o le aziende a rischio rilevante.

In seguito all’adozione da parte del Consiglio Comunale, si apre il periodo di 60 giorni per le osservazioni, durante il quale sarà portato avanti un processo di partecipazione con i cittadini e le associazioni del settore. Dopo di che verranno valutate le osservazioni e il piano verrà definitivamente approvato.

La condivisione in questo campo è quanto mai importante – ha detto il Vicesindaco Alberto Giusti – perché il piano di protezione civile non è una questione che riguarda esclusivamente l’Amministrazione, ma ha effetti sulla vita quotidiana dei singoli cittadini. L’informazione e la prevenzione infatti sono fondamentali e in caso di emergenza è bene che ognuno sappia come comportarsi”.

Il piano, aggiornato alla normativa più recente, è suddiviso in due parti: una strutturale, descrittiva del territorio, che potrà essere modificata solo con una deliberazione del Consiglio Comunale; e una più operativa, composta da 12 allegati, in cui si entra nel merito delle varie procedure e la cui modifica potrà essere apportata dalla Giunta Municipale. È questo un aspetto importante e moderno, perché dà al piano la flessibilità necessaria a modificare in maniera rapida le procedure di emergenza.

L’atto adottato dal Consiglio rientra nell’ambito più ampio della pianificazione territoriale ed è in stretta relazione con il Piano Operativo Comunale in via di redazione.

“La trasparenza è per noi una priorità”

23 dicembre 2019 – “La trasparenza è per noi un aspetto molto importante, sul quale l’Amministrazione ha sempre investito, non solo per rispettare le norme di legge ma anche per offrire nuovi strumenti, come la stessa diretta streaming del Consiglio Comunale”.

Il Sindaco Riccardo Prestini interviene nel dibattito sulla mozione proposta dal gruppo Lega-Salvini per Calenzano e approvata all’unanimità, nella quale si chiede di istituire una apposita sezione on-line con i dati relativi al lavoro di Giunta e Consiglio: le presenze, gli atti, il voto espresso.

Sono tutte informazioni già presenti sul sito – spiega il Sindaco -, all’albo pretorio e nella sezione amministrazione trasparente. Inoltre ogni cittadino può seguire i lavori del consiglio in diretta su internet, oppure rivedere le sedute nei giorni successivi. Questo perché per noi la trasparenza è una priorità, uno strumento essenziale per garantire la partecipazione dei cittadini”.

Riguardo alla richiesta specifica contenuta nella mozione il Sindaco ha detto che “è già in programma nel 2020 la migrazione di tutti i dati su una nuova piattaforma informatica, iniziando proprio dagli atti deliberativi e dall’anagrafe, con la quale sarà più agevole estrapolare i dati relativi ai lavori degli organi istituzionali, per renderli più immediatamente visibili”.

Il Consiglio appoggia la Commissione Segre

23 dicembre 2019 – Il Consiglio Comunale di Calenzano sostiene la Commissione contro il razzismo e l’antisemitismo, promossa dalla Senatrice Liliana Segre. È stato votato oggi, con 13 voti a favore e 3 astenuti, un ordine del giorno promosso dalla Giunta Municipale su questo tema.

Nella mozione il Consiglio si impegna a sostenere i lavori della commissione, promuovendo iniziative di informazione sui risultati del suo lavoro e fornendo, quando necessario, elementi utili al suo lavoro. Allo stesso tempo si impegna la Giunta a coltivare la memoria dell’antifascismo, delle leggi razziali, delle persecuzione degli ebrei, della lotta contro tutti i totalitarismi, tramite iniziative di informazione e sensibilizzazione.

I fatti degli ultimi anni ci dimostrano che passare dalle parole ai colpi di pistola è un attimo – ha dichiarato il Vicesindaco Alberto Giusti nel corso del dibattito consiliare -. Penso alla strage di piazza Dalmazia, che è stata ricordata la scorsa settimana con la commemorazione cui ha partecipato anche la nostra Amministrazione, oppure agli episodi di odio accaduti proprio in questi giorni, quando una madre che aveva appena perso un figlio è stata insultata perché di origine africana. Sono tutti segnali di uno sgretolamento sociale di cui la politica e le istituzioni hanno il dovere di occuparsi”.

Nella mozione ci si impegna inoltre a divulgare, tramite i canali di comunicazione del Comune, i temi della tolleranza e dell’antirazzismo, anche tramite la pubblicazione e la valorizzazione delle iniziative istituzionali in merito, come l’adesione al viaggio della memoria e la celebrazione degli anniversari della Liberazione, del Giorno della Memoria, della battaglia di Valibona e della Festa della Repubblica.

Il 3 gennaio si celebra il 76° anniversario della battaglia di Valibona

23 dicembre 2019 – Commemorazioni istituzionali, spettacolo teatrale e incontro dell’Istituto Storica della Resistenza per gli studenti. Venerdì 3 gennaio si celebra il 76° anniversario della battaglia di Valibona, la prima della Resistenza in Toscana.

Le celebrazioni iniziano alle 10 al cimitero comunale di Calenzano con l’omaggio alla memoria del partigiano Vladimiro, giustiziano a Valibona al termine della battaglia. Alle 10.30 sarà deposta la corona alla targa sul palazzo comunale in piazza Vittorio Veneto. Seguirà l’omaggio al Maresciallo dei Carabinieri Alfredo Pierantozzi, morto per mano fascista a margine della battaglia. Le celebrazioni si sposteranno poi a Valibona, dove alle 12 si terranno le orazioni istituzionali.

Sempre venerdì 3 gennaio, alle ore 21 a CiviCa, andrà in scena lo spettacolo “La favola di Valibona” di e con Antonio Fazzini, a cura del Teatro delle Donne. Ingresso gratuito su prenotazione: 055.8833.421 - biblioteca@comune.calenzano.fi.it

Sempre nell’ambito delle celebrazioni del 76° anniversario della battaglia, il 10 gennaio nell’aula magna del Design Campus, si terrà una lezione riservata agli alunni delle terze medie dell’Istituto Comprensivo di Calenzano, dal titoloResistenza in Toscana - battaglia di Valibona” a cura di Matteo Mazzoni, Direttore dell’Istituto Storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea.

Aperti tre nuovi parcheggi: 120 posti auto

20 dicembre 2019 – 120 posti auto e 40 per i motorini. Sono stati ricavati in tre nuovi parcheggi, realizzati da Autostrade nell’ambito del progetto di terza corsia e consegnati al Comune.

I tre parcheggi si trovano: due in via del Colle, uno prima dell’abitato con 18 posti auto più 1 per disabili e l’altro nei pressi della palestra con 57 posti auto più 4 per disabili e 29 per i motorini; uno in via dei Tessitori, dove ci sono 34 posti auto più 3 per disabili e 13 motorini.

Dal gospel al calendario 2020, gli eventi dei prossimi giorni

19 dicembre 2019 – Mercatini, concerto gospel, laboratori, spettacoli teatrali, musica e la presentazione del calendario 2020. Saranno davvero tanti gli eventi cui si potrà partecipare nei prossimi giorni a Calenzano.

Domani, venerdì 20 dicembre, alle 17 nella sala bambini di CiviCa si potranno realizzare maschere di Babbo Natale, in un laboratorio da 4 a 8 anni a cura dell’associazione La Lepre Pazza. Alle 21, nella sala conferenze del Comune in piazza Gramsci 11 si potranno ascoltare le note di “Per un Natale insieme”, concerto dell’ensemble corale della scuola secondaria di 1° grado Malaparte (Prato) e la band Julia Station della Scuola di Musica di Calenzano.

Sabato 21 e domenica 22 dicembre al Teatro Manzoni andrà in scena “L’ultima fotografia” di Roberto Andrioli, nell’ambito della stagione teatrale “Regole e sentimenti” del Teatro delle Donne.

Domenica 22 dicembre in piazza Vittorio Veneto si terranno i mercatini di arte e ingegno e street food. Alle 15.30 si terrà una passeggiata per bambini alla ricerca di Babbo Natale, con ritrovo alle ore 15 davanti alla sede dell’ATC. Alle 16 in piazza Vittorio Veneto si terrà il concerto dei “For Joy Gospel Choir”, a cura dell’Associazione Turistica Calenzano.

Sempre domenica 22 dicembre alle 17, davanti al Municipio, sarà presentato il calendario 2020 del Comune, dedicato alla bellezza del nostro paesaggio e delle tante qualità storiche e architettoniche del territorio di Calenzano. Sarà anche l’occasione per uno scambio di auguri con l’Amministrazione.

Giovedì 26 dicembre alle 17 al Teatro Manzoni si terrà il consueto concerto gospel, nell’ambito del festival Toscana Gospel, con “Darnell Moore & Gospel Chorale”, a cura dell’associazione Officine della Cultura. Ingresso su prenotazione obbligatoria. Biglietti: intero 8 €, ridotto soci Unicoop Firenze 7 €.

Venerdì 27 dicembre alle 10.30 nella sala bambini di CiviCa si terrà il laboratorio musicale per bambini da 7 a 12 anni “Moversi in coro. Canti e danze intorno al mondo”, a cura della Scuola di Musica di Calenzano. Ingresso gratuito su prenotazione obbligatoria.

Info e prenotazioni solo telefoniche: 055 8833292/448/421

Riattivata l’acqua gassata al fontanello di Carraia

18 dicembre 2019 – È stata riattivata l’erogazione di acqua gassata al fontanello di Carraia, interrotta a causa di ripetuti atti di vandalismo.

Da metà gennaio sarà attivata una convenzione con l’edicola della frazione, dove ci si potrà rivolgere per acquistare o ricaricare le tessere per l’acqua gassata.

Contributo affitto per tutti gli ammessi in graduatoria

18 dicembre 2019 – Approvata dalla Giunta la delibera con la quale si definiscono le risorse da stanziare per il contributo affitto del 2019. Il contributo sarà erogato a tutti gli ammessi in graduatoria in regola con i pagamenti del canone, nei limiti di importo fissati dalla Regione.

La graduatoria è composta da 85 nuclei nella “fascia A” e 32 nella “fascia B”: la quota di contributo per ognuno degli aventi diritto sarà pari almeno al 44% in fascia A e al 26% in fascia B del massimo teorico prefissato.

Il nostro obiettivo è quello di dare ad ogni nucleo una cifra che possa sostenerlo nel pagamento del canone di locazione – ha spiegato l’Assessore alle Politiche Sociali Stefano Pelagatti -. Una scelta che ci permette di dare una risposta a tutti i cittadini che ne hanno diritto, seppur non nella misura massima, piuttosto che erogare il massimo del contributo soltanto ai primi in graduatoria fino all’esaurimento delle risorse. Per fare ciò, il finanziamento regionale destinato a questo scopo non era sufficiente, tanto che il Comune è dovuto intervenire con fondi propri”.

Complessivamente verranno erogati 130.000 euro, di cui circa il 60% proviene dal bilancio comunale e il 40% dallo stanziamento regionale.

Eventi e festa di Natale a CiviCa

16 dicembre 2019 – Letture, spettacoli, mostre e una festa per farsi gli auguri. È il programma della settimana a CiviCa, la nostra biblioteca.

Domani, martedì 17 dicembre, alle 9.30 si terrà il consueto appuntamento in sala bambini con “Ti leggo, ti racconto...giochiamo?”, per bambini e bambine da 12 a 36 mesi, a cura della dott.ssa Federica Vannoni. Alle 17 in sala polivalente, nell’ambito del programma di “Luci d’Inverno”, si terrà lo spettacolo “Che cosa noiosa essere una principessa rosa”, per bambini, ragazzi e adulti da 4 a 99 anni. Con Chiuara Foianesi e Michelangelo Zorzit.

Mercoledì 18 dicembre alle 17 in sala bambini si terrà un’edizione natalizia di “Favole & Merenda”, a cura di Giulia Aiazzi, per bambini da 4 a 10 anni.

Giovedì 19 dicembre alle 17 in sala polivalente si potrà festeggiare con gli Amici di CiviCa, un brindisi di auguri e lettura a cura dei partecipanti al corso di lettura ad alta voce organizzato dall’associazione.

Sabato 21 dicembre alle 11 in sala polivalente si terrà un incontro con Pieo Berti, autore della mostra fotografica “Io narrante – seconda edizione”, a cura degli Amici di CiviCa. La mostra rimarrà aperta fino al 4 gennaio.

Info e prenotazioni: CiviCa, via della Conoscenza 11 – 055 8833421/413 – biblioteca@comune.calenzano.fi.it

Festa in piazza, musica e laboratori

14 dicembre 2019 – Mercatino, spettacoli in piazza e poi musica al teatro Manzoni e laboratori per grandi e piccini. È il programma dei prossimi giorni di Luci d’Inverno, la rassegna culturale promossa dal Comune.

Domani, domenica 15 dicembre, dalle 10 alle 19 in piazza Vittorio Veneto si terrà il mercatino di arte e ingegno e street food. Dalle 15.30 alle 17, sempre in piazza, sarà la volta di “Codex Naturae”, performance itinerante di luce con trampoli, hula hoop, giocoleria e musica dal vivo, a cura dell’ATC e della scuola di arti circensi “Antitesi”.

Sempre domenica 15 dicembre, alle 16 presso MuFiS – Museo Comunale del Figurino Storico, al castello, si potrà partecipare ai “Giochi di Natale” per bambini da 6 a 11 anni. Alle 16.30 al Teatro Manzoni andrà in scena “String City”, concerto a cura del Maggio Musicale Fiorentino nell’ambito del festival diffuso dedicato alla musica degli strumenti a corda.

Lunedì 16 dicembre alle 16.30 nella sede dell’Associazione Anziani in piazza De André si terrà il laboratorio “Ricicla, crea, addobba. È Natale” da 4 a 99 anni, a cura della cooperativa sociale CAT.

Programma completo su www.comune.calenzano.fi.it. Info e prenotazioni solo telefoniche: servizio cultura 055.88.33.292/448; CiviCa 055.88.33.421

La battaglia di Valibona è patrimonio di tutti

12 dicembre 2019 – Ricorre tra meno di un mese il 76° anniversario della battaglia di Valibona, che il 3 gennaio 1944 diede il via alla Resistenza in Toscana. Un anniversario che l’Amministrazione ha scelto di celebrare anche nelle scuole, proponendo lo spettacolo “La favola di Valibona” nel programma teatrale offerto dal Comune per le classi primarie di Calenzano.

In seguito alle contestazioni di cui ha dato notizia oggi la stampa – ha commentato il Sindaco Riccardo Prestinirivendichiamo la scelta di questo spettacolo per le scuole. Una scelta che rientra pienamente nel più vasto programma portato avanti da anni dal Comune di Calenzano, per diffondere e coltivare la memoria del passato tra i nostri cittadini, di ogni fascia di età, con particolare riguardo alla storia locale. La battaglia di Valibona è un patrimonio di tutta la comunità. È stata la prima battaglia della Resistenza in Toscana e della liberazione dal nazi-fascismo e quindi il simbolo della lotta per la democrazia e la libertà, tanto da avergli dedicato un memoriale”.

L’Amministrazione risponde così ad alcune proteste sorte nei giorni scorsi, in occasione delle rappresentazioni teatrali per le classi: “La Resistenza, la lotta partigiana e l’antifascismo fanno parte del patrimonio di valori fondanti della nostra Carta Costituzionale e della nostra Repubblica e sono quindi patrimonio di tutte le forze democratiche che siedono in Parlamento – ha continuato il Sindaco -, perché è grazie a questa parte della nostra storia che esiste un parlamento, dei partiti, libere elezioni e libertà di espressione. Vedere montare una polemica sul diritto degli alunni alla conoscenza della storia, anche con forme artistiche e narrative più accattivanti della lezione frontale, dispiace, perché è il sintomo di un cambiamento culturale in atto, teso a nascondere alle future generazioni la verità storica anche tramite processi di revisionismo su fatti reali e accertati, proprio quel cambiamento che vogliamo arginare con i progetti sulla memoria”.

Il Comune finanzia da anni il viaggio della memoria nei campi di sterminio nazisti, celebra il Giorno della Memoria il 27 gennaio, ha acquistato il fienile sulla Calvana dove si tenne la battaglia per aprirci il Memoriale di Valibona, promuove le celebrazioni della Liberazione d’Italia il 25 aprile, della Repubblica il 2 giugno, della Liberazione di Calenzano il 6 settembre, della battaglia di Valibona il 3 gennaio.

Sempre nell’ottica della formazione civica dei giovani cittadini, lo scorso 6 settembre ha organizzato, per i diciottenni, un incontro con il costituzionalista Giovanni Tarli Barbieri, che ha ripercorso proprio il legame tra Liberazione e Costituzione. Più recentemente ha aderito alla manifestazione contro l’odio, a sostegno della Senatrice Liliana Segre, dello scorso martedì a Milano e nella prossima seduta del Consiglio Comunale la Giunta porterà un ordine del giorno a sostegno della commissione del Senato sul tema dell’incitamento all’odio.

Informare e formare quelli che saranno i futuri cittadini sulla nostra storia e sui valori fondanti della democrazia – ha concluso il Sindaco – non solo è opportuno e doveroso, ma è e dovrebbe essere il compito primario di tutte le istituzioni che hanno un ruolo nell’organizzazione politica e sociale della comunità. A partire proprio dall’istituzione scolastica che ha come principale obiettivo quello dell’istruzione e della formazione delle nuove generazioni. Un compito che non è né ideologico né di parte, ma la suprema garanzia di un sistema scolastico che dà ai futuri cittadini tutti gli strumenti necessari a svolgere il proprio ruolo nella nostra società”.

Piazze reali, incontro al caffè

12 dicembre 2019 – Ultimo appuntamento dell’anno con “Piazze reali”, il ciclo di incontri con il Sindaco e la Giunta, che sabato prossimo 14 dicembre, dalle 9 alle 12, saranno al Caffè Neri in via Puccini 273.

Gli Amministratori sono a disposizione dei cittadini per fare il punto sulle cose fatte e sui progetti futuri e per raccogliere suggerimenti e segnalazioni.

Festa dei novantenni

11 dicembre 2019 – Si terrà sabato 14 dicembre alle 15.30 nella sala consiliare la Festa dei Novantenni, promossa dall’Amministrazione per dare un riconoscimento ai cittadini calenzanesi che hanno raggiunto questo traguardo.

I calenzanesi nati nel 1929 sono 55, 32 femmine e 23 maschi. A loro, il Sindaco Riccardo Prestini e l’Assessore alle Politiche Sociali Stefano Pelagatti consegneranno una pergamena. Al termine della cerimonia si terrà un rifresco offerto dall’Associazione Anziani.

Piano Operativo, primo incontro con la cittadinanza

11 dicembre 2019 – Saranno presentati alla cittadinanza martedì prossimo gli obiettivi del Piano Operativo Comunale, l’atto di governo del territorio che attua i principi del Piano Strutturale, il cui avvio è stato approvato dal Consiglio Comunale nella seduta del 29 novembre.

L’incontro si terrà martedì 17 dicembre alle 17 nella sala conferenze del palazzo comunale in piazza Gramsci 11. Saranno presenti il Sindaco Riccardo Prestini, Gianna Paoletti, progettista e responsabile del procedimento, Pierluigi Menchi, garante della comunicazione e dell’informazione, Nicola Tanini, geologo e Paolo Nicoletti, responsabile procedimento VAS.

Tra gli obiettivi del Piano c’è la rigenerazione delle aree produttive, la valorizzazione della città pubblica, l’accessibilità, la sicurezza urbana, la forestazione, la mobilità, la sostenibilità sociale

Quello di martedì 17 dicembre sarà il primo momento di presentazione, mentre a gennaio sarà pubblicata una manifestazione di interesse per raccogliere le richieste dei cittadini già in fase di redazione del piano. Seguiranno poi assemblee nelle varie frazioni, per scendere nel dettaglio delle singole realtà.

Eventi a CiviCa e al Manzoni

09 dicembre 2019 – Ben nove eventi in biblioteca e a teatro nel corso della settimana. A Calenzano l’offerta culturale si amplia, con i programmi di CiviCa e di Luci d’Inverno.

Stasera, lunedì 9 dicembre, alle 17 nella sala polivalente di CiviCa si terrà la conferenza “Joannis Vermeer: il misteriorso pittore della ragazza con l’orecchino di perla”, a cura della Prof.ssa Angela Pieraccioni, storica dell’arte.

Domani martedì 10 dicembre, alle 9.30 nella sala bambini di CiviCa si terrà il consueto incontro per i più piccoli “Ti leggo,ti racconto...giochiamo?”, per bambini e bambine da 12 a 36 mesi, a cura della Dott.ssa Federica Vannoni.

Sempre martedì 10 dicembre alle 18 nella sala polivalente di CiviCa si terrà l’incontro con Luciano Canova, autore del libro “Il metro della felicità”.

Mercoledì 11 dicembre alle 17 nella sala bmabini della biblioteca si terrà un’edizione natalizia di “Favole & Merenda”, narrazione di fiabe natalizie per bambini da 4 a 10 anni, a cura di Giulia Aiazzi.

Sempre mercoledì 11 dicembre, alle 17.30 nella sala polivalente della biblioteca, gli Amici di CiviCa presentano “Alimentazione tra tradizione e futuro… per un menù natalizio in salute!”, incontro con Annalisa Olivaotti, autrice del libro “Alimentazione e genetica”.

Spazio alla musica giovedì 12 dicembre alle 21 nella sala polivalente di CiviCa, dove si terrà la conferenza multimediale “Christmas Time: la canzone di Natale da Frank Sinatra a Mariah Carey”, a cura di Alessio Zipoli, critico musicale e storico dell’arte.

Venerdì 13 dicembre alle 18 nella sala polivalente di CiviCa si presenta il ciclo di conferenze sul tema della gentilezza, a cura del Centro Studi per la Promozione della Democrazia Affettiva, che prevede cinque incontri mensili da gennaio a maggio.

Sempre venerdì 13 dicembre alle 21 nella sala polivalente di CiviCa sarà la volta del cinema in biblioteca, con la proiezione del film “La forma dell’acqua”.

Chiude la settimana la prima della stagione al Teatro Manzoni, venerdì 13 dicembre alle 21 andrà in scena “Maruzza Musumeci” di Andrea Camilleri. Info e prenotazioni: 055 8877213, teatro.donne@libero.it

Programma completo su www.comune.calenzano.fi.it. Info e prenotazioni solo telefoniche: servizio cultura 055.88.33.292/448; CiviCa 055.88.33.421

Calenzano aderisce alla manifestazione a sostegno di Liliana Segre

09 dicembre 2019 – Il Comune di Calenzano aderisce alla manifestazione “I Comuni italiani per la memoria, contro l’odio e il razzismo”, indetta da ANCI (associazione comuni), ALI (lega autonomie locali) e UPI (unione province) per il 10 dicembre a Milano.

La manifestazione, organizzata in occasione del 71° anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, avrà l’obiettivo di esprimere la piena solidarietà delle istituzioni locali alla senatrice a vita Liliana Segre, dopo le minacce per cui è stata messa sotto tutela.

“Sulla qualità dell’aria siamo stati trasparenti e inclusivi. Il resto è populismo”

04 dicembre 2019 – “La qualità dell’aria a Settimello è stato il primo punto su cui questa Amministrazione ha lavorato appena insediata, incontrando i cittadini e informando il Consiglio Comunale delle azioni messe in atto per risolvere il problema. Abbiamo quindi agito nella massima trasparenza e condivisione, a differenza di chi preferisce abbandonarsi al populismo”. Il Sindaco Riccardo Prestini risponde così alle accuse mosse dal gruppo Sinistra per Calenzano-Per la mia Città in seguito al dibattito consiliare del 29 novembre.

Nella seduta consiliare sono state ribadite le posizioni dell’Amministrazione in merito, finalizzate a rispondere alle segnalazioni ricevute dai cittadini sulle maleodoranze: l’installazione di una centralina mobile di Arpat per il rilevamento delle polveri e un progetto con l’Università per analizzare l’aria anche dal punto di vista qualitativo. Progetti che si aggiungono ai controlli di Arpat sulle aziende della zona. L’Amministrazione ha inoltre richiesto ad Asl l’indagine epidemiologica del territorio di Calenzano ed ha avviato, nella stessa seduta del Consiglio Comunale, il Piano Operativo, che ha tra i principali obiettivi quella della forestazione urbana e quindi della piantumazione di un consistente numero di alberi nei prossimi anni, proprio allo scopo di migliorare la qualità dell’aria.

La posizione della Giunta in merito era ben nota ai gruppi – ha spiegato il Sindaco -, dato che ne avevamo già discusso in Consiglio. Così come era nota ai cittadini riuniti nel Comitato Aria e Vita, che abbiamo incontrato in più occasioni e con i quali ci siamo confrontati e abbiamo condiviso le azioni da intraprendere. Questo è il nostro modo di agire, nella massima trasparenza e inclusione, coinvolgendo sia le istituzioni che i cittadini e cercando soluzioni concrete a problemi reali. Altra cosa è la riduzione e la deformazione delle posizioni altrui che viene fatta dai consiglieri di opposizione, un metodo di comunicazione populista oggi molto in voga sopratutto nelle forze di destra, ma utilizzato anche da Sinistra per Calenzano”.

Proprio ieri la Giunta Municipale ha approvato l’adesione al Manifesto della Comunicazione non Ostile, un progetto di sensibilizzazione contro la violenza delle parole, sintetizzato in 10 consigli da seguire per comunicare in maniera positiva, nel rispetto del proprio interlocutore.

Tra i punti della comunicazione non ostile – ha concluso il Sindaco – c’è il rispetto delle posizioni altrui, senza attribuire al proprio interlocutore affermazioni che non ha mai fatto. Consiglio a Sinistra per Calenzano di aderire al manifesto, così da avviare un confronto limpido, senza deformare la posizione degli altri per bassi interessi di parte”.

Bike sharing, abbonamenti speciali per studenti

04 dicembre novembre 2019 – Partito già da qualche mese si potenzia a partire dai prossimi giorni il servizio di bike sharing, gestito dalla società RiDE, che rivoluziona la mobilità urbana grazie alla dislocazione di mezzi ibridi (solo pedalata o elettrici) in stazioni virtuali.

Fra le novità previste, una serie di specifici abbonamenti a condizioni particolari, fra cui quello riservato agli studenti, che potranno usufruire di mille minuti in modalità pedalata assistita a soli €69.00 anziché €150.00. Per usufruire del beneficio basterà fare richiesta scrivendo a hello@rideapp.eu dal loro account universitario.

Il servizio di bike sharing prevede il pagamento di una tariffa di 10 centesimi al minuto, più 50 centesimi per lo sblocco della bici inclusivi dei primi 5 minuti, se utilizzata in modalità muscolare; la tariffa è di 15 centesimi, senza costi per lo sblocco, se utilizzata in modalità assistita.

La batteria, di piccole dimensioni e utile anche per ricaricare altri dispositivi, ha un’autonomia di 17 km. Si può ordinare dalla app RiDE | Hybrid Mobility e dal sito rideapp.eu, ha un costo di 50 euro inclusi i primi 100 minuti. In futuro saranno messe a disposizione alcune batterie a noleggio, al costo di 2,50 euro al mese.

Gli altri abbonamenti, a parte quello per studenti, sono i seguenti: 4 euro per l’intera giornata; 9 euro per il fine settimana (venerdì, sabato e domenica); 19 euro per una settimana; 29 euro per un mese.

Per usufruire del servizio basta iscriversi e scaricare l’applicazione RiDE | Hybrid Mobility sul proprio smartphone, da cui si possono vedere le biciclette disponibili presenti nelle sei “stazioni virtuali” (le due fermate ferroviarie, la piscina, il Design Campus, CiviCa e il capolinea del 2), sbloccare e quindi utilizzare la bici.

Da Gaia Nanni ai burattini dei Pupi di Stac

03 dicembre 2019 – Inizia domani “Luci d’Inverno 2019/2020”, la rassegna culturale promossa dal Comune che andrà avanti fino al 5 gennaio.

Domani, mercoledì 4 dicembre, alle 17 nella sala polivalente di CiviCa i più piccoli potranno scrivere la letterina a Babbo Natale, accompagnati da letture e racconti a cura di Piero Casini.

Sempre mercoledì 4 dicembre, alle 21.15, all’interno della biblioteca si terrà il reading inedito con Gaia NanniChi difende Margherita” di Maurizio De Giovanni. Evento ad ingresso libero, consigliata la prenotazione.

Giovedì 5 dicembre alle 19 in biblioteca sarà presentata la stagione teatrale del Teatro Manzoni “Regole & Sentimenti”, a cura di Maria Cristina Ghelli, presidente dell’associazione Teatro delle Donne.

Una giornata ricca di eventi sarà domenica 8 dicembre, quando piazza Vittorio Veneto si animerà con il mercatino di arte e ingegno e street food, organizzato dall’Associazione Turistica Calenzano.

Sempre domenica 8 dicembre, alle 17 al Teatro Manzoni andranno in scena il burattini dei Pupi di Stac, con lo spettacolo “Stenterello e l’albero parlante”, per bambini da 3 anni. Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria.

Programma completo su www.comune.calenzano.fi.it. Info e prenotazioni solo telefoniche: servizio cultura 055.88.33.292/448; CiviCa 055.88.33.421

Piazze reali, incontro al mercato di Calenzano

03 dicembre 2019 – Si terrà domani, mercoledì 4 dicembre, il terzo appuntamento di “Piazze reali”, il ciclo di incontri con il Sindaco e la Giunta, che dalle 9 alle 12 saranno al mercato di Calenzano in via della Conoscenza.

Gli Amministratori sono a disposizione dei cittadini per fare il punto sulle cose fatte e sui progetti futuri e per raccogliere suggerimenti e segnalazioni.

Concerto classico in chiesa nel giorno del patrono

03 dicembre 2019 – Ultimo appuntamento di “Armonie d'Autunno”, la rassegna di concerti di musica classica organizzata dal Comune di Calenzano, con la direzione artistica del Maestro Umberto Cerini.

Venerdì 6 dicembre, giorno di San Niccolò patrono di Calenzano, alle 21 nella Chiesa di Maria Ss. Madre di Dio si terrà il concerto “In te Domine speravi”, con la Cappella Musicale della Basilica di San Lorenzo, l’ensemble Capriccio Armonico e lOrchestra della Cappella Musicale della Basilica di San Lorenzo. Musiche di G. A. Perti e G. F. Handel. Direttore Umberto Cerini.

Regole più stringenti per il gioco lecito

02 dicembre 2019 – Approvate all’unanimità dal Consiglio Comunale le modifiche al regolamento del gioco lecito, finalizzate a porre ulteriori limiti a questo tipo di attività, con l’obiettivo di tutelare la salute dei cittadini, in particolare dei soggetti più deboli.

In particolare, le modifiche riguardano le aree e gli orari in cui tali attività possono essere esecitate.

Già nel precedente regolamento era vietata l'apertura di centri di scommesse e di spazi per il gioco con vincita in denaro ad una distanza inferiore a 500 metri, misurata in base al percorso pedonale più breve, da istituti scolastici di qualsiasi grado, luoghi di culto, centri socioricreativi e sportivi o strutture residenziali o semiresidenziali operanti in ambito sanitario o socio-assistenziale.

Con le modifiche approvate dal Consiglio vengono aggiunti altri luoghi sensibili: ludoteche e centri giovani, sedi universitarie, locali di pubblico spettacolo/intrattenimento, quali discoteche, teatri, night club, cinema ecc…, biblioteche comunali, giardini e parchi pubblici.

L’altra modifica riguarda l’orario e definisce che il Sindaco può emettere specifiche ordinanze per limitare le fasce orarie in cui è consentita l’attività di gioco lecito, fino ad un massimo di sei ore di interruzione quotidiana.

Calenzano, per la posizione territoriale e per le sue caratteristiche – ha detto il Sindaco Riccardo Prestini nel corso del ditattito consiliare -, è un luogo appetibile per l’apertura di sale gioco e centri scommesse, i cui clienti provengono anche da altri Comuni, in misura importante. Queste modifiche e in generale tutto il regolamento vogliono essere un contributo per limitare un fenomeno che è diventato una vera e propria malattia, con conseguenze spesso gravi sulla vita personale e familiare. A questa azione di contrasto deve aggiungersi un supporto culturale, che scardini la propensione al gioco fin dalle sue basi, attraverso la scuola e i servizi sociali”.

Il Regolamento prevede inoltre il divieto di installazione di sportelli bancari, postali e bancomat all'interno dei locali di esercizio del gioco, l'apertura di centri di scommesse e di spazi per il gioco con vincita in denaro ad una distanza inferiore a 500 metri da sportelli bancari, postali e bancomat, agenzie di prestiti e di pegno, attività in cui si eserciti l’acquisto di oro, argento od oggetti preziosi.

Tali attività non sono inoltre consentite nei locali di proprietà del Comune e delle società partecipate, negli esercizi situati su area pubblica rilasciata in temporanea concessione.

Calenzano premia lo sport. Festa al Design Campus

2 dicembre 2019 – Una festa per celebrare i tanti atleti del nostro territorio che nell’ultimo anno sportivo si sono distinti in ambito regionale, nazionale e mondiale. Si terrà venerdì 6 dicembre alle 16.30 nell’aula magna del Design Campus, in via Pertini 97.

Gli atleti premiati saranno oltre 150, nelle varie discipline: atletica, ciclismo, danza, equitazione, nuoto, triathlon, pattinaggio artistico, scherma, ginnastica, ginnastica artistica, karate, pallacanestro, pallavolo, sbandieratori, tiro al volo. In totale hanno vinto 11 titoli provinciali, 40 regionali, 94 nazionali, 8 europei e 3 mondiali.

Alla premiazione saranno presenti il Sindaco Riccardo Prestini e l'Assessore allo sport Laura Maggi. Condurrà la serata Raul Guidotti dei Gemelli Siamesi e sarà ospite d'eccezione Chiara Masini Luccetti, atleta nuotatrice calenzanese che ha vinto l’oro nello stile libero agli Europei di Berlino 2014 e l’argento nello stile libero ai Mondiali 2015.

Quest’anno abbiamo arricchito la festa chiamando a intervenire anche le associazioni – ha detto l’Assessore allo Sport Laura Maggi -, che potranno illustrare la propria attività e introdurre i propri campioni. È per me un ulteriore modo per valorizzare le realtà sportive del territorio, che svolgono un lavoro egregio per i nostri atleti, non solo per la preparazione alla disciplina sportiva ma soprattutto per il prezioso ruolo sociale che svolgono”.

[1]


HTML 5
CSS 3