Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Calenzano-Sesto, al via i lavori della nuova fogna a Settimello

06 agosto 2020 – Sono iniziati oggi gli interventi propedeutici per la realizzazione del nuovo collettore fognario di Settimello, un intervento dal valore di circa 4 milioni di euro finanziato da Autostrade per l’Italia per un totale di 2 milioni e 700 mila euro nell’ambito delle opere locali del progetto di terza corsia.

I lavori sono partiti dal territorio di Sesto Fiorentino, all’interno Parco della Resistenza di fronte al parco del Neto, dove sono in corso delle opere di decespugliamento, cui seguiranno le verifiche per l’eventuale presenza di ordigni bellici. L’apertura vera e propria del cantiere è prevista per l’ultima settimana di agosto, con l’avvio degli scavi e la posa delle condutture. Quasi contestualmente partiranno gli interventi di sistemazione della Gora dell’Acqualunga, opera collegata al progetto, nella zona di Padule.

La durata prevista dei lavori a Sesto Fiorentino è di circa sei mesi, durante i quali si renderà necessaria la chiusura parziale del Parco della Resistenza e di alcuni tratti di rete ciclabile. Il cantiere si sposterà successivamente sul territorio di Calenzano per risalire tutta via Dante Alighieri.

Il nuovo collettore fognario sostituirà l’attuale fognatura, insufficiente in caso di forti piogge per raccogliere le acque urbane e le acque meteoriche provenienti dall’autostrada, dando così una soluzione adeguata ai problemi di allagamento che si verificano in alcune aree della zona, in particolare in via Dante Alighieri, via Baldanzese e via San Morese.

Previsti inoltre interventi di ripristino idraulico e ambientale, tra cui il consolidamento del fosso dell'Acqualunga nel territorio di Sesto Fiorentino che andrà risolvere il problema della maleodoranze percepite anche dai residenti.

Nel Parco della Resistenza, dopo il termine della fase dei lavori che interesserà l’area, sarà eseguita la risistemazione della vegetazione con il ripristino della pista ciclabile e la piantumazione di nuove alberature, in numero superiore a quelle abbattute; la revisione del piano degli interventi svolta dai tecnici dei due comuni ha permesso di ridurre da 15 a 9 gli abbattimenti rispetto a quelli previsti dal progetto esecutivo licenziato nel 2016.

Sul territorio di Calenzano, una volta ultimati i lavori, è previsto il rifacimento di via Dante Alighieri, dei relativi marciapiedi e della pista ciclabile, che sarà resa più sicura in particolare per quanto riguarda gli accessi alle fabbriche.



HTML 5
CSS 3