Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

“Mai più guerra”. In Consiglio l’ordine del giorno sulla pace

02 luglio 2020 – Il Consiglio Comunale di Calenzano aderisce all’appello del coordinamento nazionale enti locali per la pace e i diritti umani, approvando all'unanimità l’ordine del giorno “Mai più guerra. Difendiamo i valori che ci sono più cari”, presentato dal Presidente del Consiglio Comunale.

L’ordine del giorno è stato presentato in occasione del 75° anniversario della fondazione delle Nazioni Unite, che ricorreva lo scorso 26 giugno.

Con l'adesione a questo ordine del giorno – ha detto Alessio Pedrini, Presidente del Consiglio Comunale, delegato dal Sindaco alla cooperazione e pace – vogliamo promuovere i valori di pace, tolleranza e libertà, alla base della nostra Costituzione, anche attraverso programmi di educazione civica rivolti alle nuove generazioni”.

Nell’ordine del giorno, alla luce del degrado politico, sociale e ambientale del pianeta, inasprito dalla pandemia Covid-19, si riaffermano i principi e i valori che hanno portato alla nascita delle Nazione Unite che “nonostante tutti i limiti e i problemi, restano la forma più alta di multilateralismo esistente”.

Si chiede quindi al Governo e al Parlamento Italiano, oltre che alla Commissione e al Parlamento europeo di sostenere l’impegno dell’ONU per il cessate-il-fuoco globale, di promuovere una convenzione universarle per il potenziamento e la democratizzazione dell’ONU, l’istituzione dell’assemblea parlamentare delle Nazioni Unite e il trasferimento della sede a Gerusalemme.

Ci si impegna inoltre a promuovere un programma di educazione civica nelle scuole, uno degli obiettivi già inseriti dall’Amministrazione nel bando “Crescita consapevole” per il piano di offerta formativa. Questo dovrà includere la promozione dei valori costituzionali e universali della pace, della giustizia, della dignità umana, della tolleranza e della solidarietà.



HTML 5
CSS 3