Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

A Valibona si celebra la Liberazione

01 settembre 2020 – Sarà la croce di Cantagrilli illuminata a dare il via alle celebrazioni della Liberazione, che quest’anno coinvolgeranno anche Valibona.

La sera di venerdì 4 settembre l’associazione I Birboni salirà sul crinale per illuminare la croce, visibile così anche da Calenzano, meteo permettendo. Le iniziative proseguono poi nei giorni successivi.

Sabato 5 settembre alle 12 si terrà il pranzo organizzato dal circolo Arci di Carraia nell’ambito delle celebrazioni della Liberazione. Info e prenotazioni: 055 8819072.

Per chi vuole salire al Memoriale di pomeriggio, è previsto un ritrovo alle 16.30 in località Tiro al Piattello, per una passeggiata guidata fino al Memoriale, dove alle 17 sarà presentato il parco della Calvana, illustrandone le caratteristiche storiche e geomorfologiche.

Seguirà, alle 19 la cena con prodotti a km zero dell’azienda agricola Del Buffa e, alle 20.30, lo spettacolo teatrale “Mi chiamavano tutti Jack”, monologo sulla battaglia di Valibona, di e con Tommaso Parenti. La passeggiata guidata per il rientro alle auto partirà alle 22.30.

Il monologo teatrale sarà replicato sabato 12 settembre, secondo lo stesso programma: passeggiata guidata, cena, spettacolo, rientro.

Sempre sabato 5 settembre alle 15 da piazza Vittorio Veneto, davanti al Municipio, partirà la "Passeggiata della Memoria", a cura di ANPI Calenzano, per conoscere i cippi del territorio. Il percorso è nella zona di Baroncoli-Sommaia, dove troviamo il cippo a Don Bortolotti, quello a Siro Romanelli e il cippo dedicato a Bessi, Cioni, Sarti,  Squilloni, Tagiafraschi. I volontari di ANPI racconteranno gli episodi legati a questi monumenti.

Anche per il mese di settembre il Memoriale della battaglia di Valibona rimarrà aperto dal venerdì sera alla domenica sera. Tutti i venerdì sera, sabato a pranzo, sabato a cena, domenica a pranzo sarà possibile fare una degustazione di prodotti locali dell’azienda agricola Del Buffa ed altre aziende agricole del territorio. Necessaria la prenotazione ai numeri: 339 1498938; 392 6710082; 347 6646443.



HTML 5
CSS 3