Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Covid: i dati aggiornati su contagi e decessi

30 marzo 2020 – Un altro cittadino calenzanese, affetto da Covid-19, è morto nel fine settimana. Aveva 76 anni ed era ricoverato in ospedale. “Purtroppo dobbiamo comunicare un’altra morte – ha detto il Sindaco Riccardo Prestini -, avvenuta ieri. Esprimiamo le nostre più vive condoglianze alla famiglia, cui va la vicinanza di tutta la comunità di Calenzano”.

A questa si aggiunge la morte di un cittadino residente a Calenzano, che però si trovava già da tempo a Belluno. Venticinque persone sono in isolamento fiduciario presso la propria abitazione, perché entrati in contatto con contagiati.

I dati degli ultimi giorni riportano anche segnali incoraggianti, che si spera possano confermarsi nel tempo. Nel fine settimana si è registrato un singolo contagiato, a fronte di un incremento che la scorsa settimana contava anche tre casi in un solo giorno. “Dall’inizio dell’epidemia – ha spiegato il Sindaco – a Calenzano abbiamo avuto in totale 22 contagi, con un importante rallentamento registrato negli ultimi giorni. Confidiamo che gli effetti delle misure restrittive continuino a limitare i casi di Covid-19 e di conseguenza permettano di evitare nuove morti”.

Abbastanza tranquilla la situazione nel fine settimana, quando i cittadini hanno rispettato le regole e sono rimasti nelle proprie abitazioni, nonostante il bel tempo. Negli ultimi due giorni la Polizia Municipale ha controllato 52 persone e 26 esercizi commerciali, tutti risultati in regola. Non ci sono quindi state nuove denunce.

“Ringrazio ancora i cittadini per il grande senso civico dimostrato - ha concluso il Sindaco -. Ora più che mai è necessario resistere e continuare a rispettare le regole. Auspichiamo che nelle prossime settimane si possa vedere il virus rallentare e decrescere, al punto da permetterci di programmare il ritorno alle nostre vite, al nostro lavoro, agli affetti, alla dimensione sociale che tanto manca in questo momento. Un ringraziamento particolare va ai tanti giovani volontari e a tutte le associazioni che in questi giorni collaborano con l’Amministrazione, per garantire un sostegno alle persone sole e a chi si trova in isolamento. Il vostro impegno sia di esempio per tutti noi”.

L’attività dei volontari è concentrata principalmente nella consegna di spesa e medicinali a domicilio a persone sole o in isolamento, oltre che per controllo del territorio e diffusione del messaggio audio per ricordare a tutti il rispetto delle regole. Oltre a quelli individuati dal Comune, sono operativi i volontari delle associazioni coinvolte nel sistema di protezione civile: Associazione Anziani, Misericordia, Pubblica Assistenza e VAB.

Nelle ultime due settimane, il numero del Comune per la spesa a domicilio, ha gestito oltre 70 richieste. A queste si è aggiunta la consegna di 52 pacchi alimentari del Centro di Ascolto Interparrocchiale di Calenzano, che prosegue la sua importante attività di sostengo alle famiglie bisognose, consegnando però a domicilio, grazie alla collaborazione con i volontari individuati dal Comune.

Si rinnova l’appello ai giovani a partecipare alla consegna a domicilio per le persone anziane sole. Per comunicare la propria disponibilità basta scrivere un’email a sindaco@comune.calenzano.fi.it.

Per attivare il servizio, e quindi ricevere la spesa a casa, si può chiamare il numero del Comune:  055 8833270, attivo dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18 dal lunedì al venerdì; il numero attivato dalla Società della Salute per gli anziani: 055 4282770 attivo dal lunedì al venerdì, dalle 15.30 alle 19.30, con il quale collaborano la Pubblica Assistenza di Calenzano, l’Associazione Anziani e la Misericordia di Legri; il numero verde della Croce Rossa Italiana 800 065510, sempre attivo.



HTML 5
CSS 3