Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Festa della Liberazione

25 agosto 2020 – Non una ma tante celebrazioni per la 76° Festa della Liberazione di Calenzano, promossa dal Comune e da Anpi, in collaborazione con le associazion del territorio, per il 5 e 6 settembre.

Il fine settimana sarà contrassegnato da corteo istituzionale, consegna della Costituzione ai diciottenni e ai neo-cittadini, riconoscimento ai volontari anti-covid, cena in piazza, mostra a tema e giochi da tavolo di rievocazione al castello, escursioni e pic-nic a Valibona e passeggiata della memoria ai cippi sul territorio.

Quest’anno abbiamo messo insieme un programma particolarmente ricco – ha commentato il Sindaco -, che si svolgerà all’aperto e nel rispetto delle norme anti-covid. Avendo dovuto annullare le celebrazioni nel periodo di chiusura, in particolare quelle del 25 aprile e del 2 giugno, ci è sembrato doveroso tornare a festeggiare con i cittadini l’anniversario di quei fatti storici grazie ai quali godiamo ancora oggi di libertà, pace e democrazia”.

Si inizia sabato 5 settembre con escursione e pic-nic a Valibona, a cura del Circolo Arci di Carraia. Seguirà alle 15 la passeggiata della memoria, a cura di Anpi Calenzano, con ritrovo alle 15 in piazza Vittorio Veneto. I partecipanti saranno accompagnati dai volontari dell’Anpi in un percorso di conoscenza dei cippi di Baroncoli-Sommaia, in ricordo di Don Bortolotti, Siro Romanelli, Bessi-Cioni-Sarti-Squilloni-Tragliafraschi. Per prenotazioni: 349 3783910.

Domenica 6 settembre, anniversario della Liberazione, si terranno le celebrazioni istituzionali in piazza Vittorio Veneto, davanti al Municipio: alle 10.30 la Festa della Cittadinanza, con la consegna di una copia della Costituzione ai neo-dicottenni e ai nuovi cittadini; alle 16.30 la consegna degli attestati di riconoscimento ai volontari e alle associazioni di volontariato che hanno collaborato con l’amministrazione durante l’emergenza Covid-19; alle 18 il corteo istituzionale per le vie del centro cittadino e deposizione delle corone ai monumenti ai caduti, accompagnato dall’orchestra Sarabanda 2014.

La giornata si concluderà, come di consueto, con la cena in piazza Gramsci, il cui ricavato sarà devoluto al Fondo Riccardo Bordoni, per il sostegno alle famiglie con emergenze socio-sanitarie. Prenotazioni entro il 4 settembre al numero 055 8833217 o per email a cena6settembre@comune.calenzano.fi.it. Per ogni gruppo di persone andrà indicato un numero di telefono e l’appartenenza a uno o più nuclei di conviventi. Le prenotazioni potranno essere prese anche presso le associazioni organizzatrici: Casa del Popolo di Calenzano, Assieme, Parrocchia di Sommaia, Misericordia di Calenzano, Old River. In caso di pioggia la cena si terrà allo StArt in via Garibaldi 7.

Sempre domenica 6 settembre il Museo del Figurino Storico MuFiS promuove “Calenzano Libera!”, con inaugurazione di una mostra temporanea sulla Liberazione alle 9.30 e, dalle 10 alle 12, nei giardini del museo “Giochi da tavolo di rievocazione: fuoco alla fattoria e assalto corazzato”, con la partecipazione di AFBIS, LGPT (Linea Gotica Pistoiese) e ANPI Calenzano. Info e prenotazioni: ATC 055 0502161 e MuFiS 055 0500234 – museofigurinostorico@atccalenzano.it. Per l’ocasione sarà aperto il punto ristoro presso “Borgo Antico”. Info e prenotazioni: 333 9548008.

Scarica il programma



HTML 5
CSS 3