Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Il Sindaco: “Attenetevi alle disposizioni del Governo. In questa fase è fondamentale rallentare la diffusione del virus”

09 marzo 2020 – “Chiedo a tutti i cittadini un atto di responsabilità. Attenetevi alle disposizioni del Governo. In questa fase è fondamentale rallentare la diffusione del virus, per evitare la crisi del sistema sanitario”. Il Sindaco Riccardo Prestini si rivolge direttamente ai cittadini per illustrare le nuove regole previste dal Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri emanato ieri.

Uscite solo in caso di effettiva necessità – ha detto il Sindaco – e usate le necessarie cautele, in particolare la distanza di almeno un metro dalle altre persone. Se vi sentite male con sintomi influenzali non andate in ambulatorio, contattate il vostro medico, sarà lui a definire il percorso da seguire ed eventualmente ad attivare le misure di prevenzione”.

In base alle disposizioni del decreto dell’8 marzo, rimarranno chiusi fino al 3 aprile la biblioteca, il Museo del Figurino e il Museo del Design. Per la restituzione del materiale bibliotecario in scadenza può essere utilizzato il box esterno. Rimarranno aperti gli uffici comunali, ma si raccomanda ai cittadini di recarsi in Municipio solo su appuntamento e di privilegiare il contatto con gli uffici tramite telefono o email. Scarica l’elenco dei contatti degli uffici comunali.

Il Comune ha messo a disposizione un numero di telefono per organizzare servizi di spesa e consegna medicinali a domicilio per persone anziane o immunodepresse sole, che non possono lasciare la propria abitazione e che non possono far fronte attraverso familiari e conoscenti. Per attivare il servizio contattare il numero 055 8833270 dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18 dal lunedì al venerdì.

Sono sospesi i matrimoni e i funerali, sia religiosi che civili. Sono sospese le manifestazioni, gli eventi e gli spettacoli di qualsiasi natura svolti in ogni luogo. Sono sospese le attività di pub, scuole di ballo, sale giochi, sale scommesse e sale bingo, discoteche e locali assimilati, pena la sospensione dell'attività.

Le attività di bar e ristorazione, così come le altre attività commerciali, sono consentite con obbligo a carico del gestore di far rispettare la sicurezza interpersonale di 1 metro, pena la sospensione dell’attività.

Le attività educative e didattiche nelle scuole di ogni ordine e grado e negli asili nido sono sospese fino al 15 marzo. Al fine di mantenere il distanziamento sociale è da escludersi qualsiasi altra forma di aggregazione alternativa.

Per quanto riguarda le competizioni sportive, gli allenamenti e l'attività delle palestre, queste sono ammesse a patto che le associazioni o società sportive siano in grado di garantire le misure e i controlli previsti per il contenimento del virus e quindi principalmente il mantenimento della distanza di un metro tra gli atleti.



HTML 5
CSS 3