Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Terza corsia autostrada a Calenzano

  • Collegati al sito del Comitato di Controllo Monitoraggio ambientale relativo al progetto di ampliamento a tre corsie da Barberino di Mugello a Incisa Valdarno. Clicca qui
  • Consulta la descrizione sotto riportata dei lavori per realizzazione della nuova corsia autostradale e delle opere di interesse locale. 
  • Richiedi un incontro con lo sportello informativo. Clicca qui
  • Le informazioni relative allo stato di avanzamento lavori e agli interventi sulle strade locali vengono pubblicate nella sezione ultime notizie del sito e sul giornale Per quale Comune.

Descrizione dell'opera

Il progetto di ampliamento della terza corsia dell'autostrada A1 Milano – Napoli, nel tratto compreso tra Barberino di Mugello e Firenze Nord, interessa per circa 18 Km il territorio del Comune di Calenzano.

Attualmente, in questo tratto, l’autostrada si presenta a due carreggiate, con corsia di emergenza e spartitraffico centrale. I tratti in viadotto mantengono, sebbene a sedi separate, la stessa sezione, mentre quelli in galleria si differenziano dai primi per la sostituzione della corsia di emergenza con banchine laterali. 

Nuove gallerie del ColleL’assetto previsto dall’ampliamento prevede invece la costruzione di una nuova carreggiata a 3 corsie di marcia in direzione sud. Il traffico in direzione nord utilizzerà invece tutte le 4 corsie di marcia, ovvero le due carreggiate della attuale autostrada opportunamente adattate e ridirezionate entrambe verso nord.

In particolare: 

Per la direttrice Sud è prevista la realizzazione di una nuova carreggiata a tre corsie più emergenza:
- ampliamento fuori sede, ma parallelo e complanare, nel tratto iniziale dallo svincolo di Barberino al viadotto Bellosguardo;
- ampliamento fuori sede in variante planoaltimetrica dal viadotto Bellosguardo fino al superamento del Colle di Calenzano: su questo tratto Autostrade ha presentato nel Febbraio del 2010 una variante denominata "Nuova galleria Santa Lucia" che prevede un unico collegamento in galleria tra Le Croci e Carraia;
- ampliamento (simmetrico) in sede per la tratta finale nell’abitato di Calenzano, dopo un necessario tratto di raccordo in corrispondenza dell’immissione della nuova carreggiata sud.

Per la direttrice Nord è invece previsto, per la maggior parte del tracciato, il riutilizzo delle attuali carreggiate, entrambe redirezionate verso nord.
Più precisamente, nel verso di percorrenza e quindi da sud a nord:
- un tratto iniziale, in prossimità dello svincolo di Calenzano, di ampliamento simmetrico in sede a tre corsie più emergenza;
- un tratto di raccordo in cui le tre corsie diventano prima 4 corsie e poi si biforcano, andando a immettersi nelle due carreggiate attuali a due corsie più emergenza;
- un tratto centrale (dalla galleria Colle al cavalcavia di Cornocchio) in cui le due carreggiate esistenti vengono utilizzate entrambe in direzione nord);
- un tratto finale fino allo svincolo di Barberino, in cui le due carreggiate separate convogliano in un’unica carreggiata a 4 corsie, configurazione che viene mantenuta anche nel tratto successivo.
L’ultimo tratto in direzione nord precede il punto di separazione del sistema autostradale dell’A1 in "tracciato storico" e tracciato della "Variante di Valico". Vi verrà realizzato un lungo tronco di scambio che consentirà l'accessibilità allo svincolo di Barberino di Mugello e la preselezione, per i veicoli diretti a Nord, dei due possibili itinerari suindicati; la preselezione sarà attuata grazie anche ad una apposita segnaletica studiata per supportare l’utenza nelle scelte che dovrà compiere.

Per approfondire visita il sito di Autostrade per l'Italia spa

Principali opere di interesse locale ottenute dal Comune

Il Comune di Calenzano ha effettuato attente valutazioni e verifiche del progetto alla ricerca di tutte le soluzioni possibili per fare sì che l’adeguamento dell’autostrada crei il minimo dei disagi e il massimo dei vantaggi per il territorio.

Per approfondire clicca qui

Principali impatti

Sono stati esaminati tutti i vari impatti ambientali che si verificheranno sia durante il periodo di cantierizzazione che conseguentemente alla realizzazione delle opere ed individuati gli interventi di mitigazione.

Per approfondire clicca qui 

Durata dei lavori

I lavori di realizzazione della terza corsia autostradale saranno preceduti da un lotto preparatorio, denominato "Lotto 0", nell’ambito del quale verranno realizzate principalmente le opere di cantierizzazione e le opere sulla viabilità locale. La durata dei lavori di questo lotto è stimata in circa 3 anni.

Al lotto 0 seguirà il vero e proprio lavoro di realizzazione della corsia sud denominato "Lotto di completamento" e infine un ultimo lotto che prevede la riqualificazione delle carreggiate esistenti e la loro "conversione" verso nord.

Ultimo aggiornamento 19/07/2018


HTML 5
CSS 3