Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

“Cosa fa la differenza?” progetto sulle pari opportunità per alunni e genitori

Giovedì 21 marzo alle ore 21 si parla di Adolescenti e rapporto con la scuola e l’autorità, presso la sede dell’Associazione Sale in Zucca, Via G. Sarti 6 a Calenzano.

Un programma che coinvolge i bambini e i ragazzi di tutte le scuole di Calenzano e che affronta gli argomenti molto delicati, come la violenza, la sessualità o l’handicap. L’ottava edizione di “Cosa fa la differenza?”, iniziativa promossa dal Comune, dall’associazione Sale in Zucca e dall’Istituto Comprensivo, si articola in progetti durante l’orario scolastico e in momenti di condivisione che coinvolgeranno i genitori e in generale per tutta la cittadinanza, e si apre mercoledì 16 gennaio alle ore 21 a Civica, biblioteca di Calenzano, con l'incontro con la dott.ssa Elena Grassi che attraverso il suo libro “Oltre ogni ragionevole scommessa”, racconterà la coraggiosa storia del dott. Stefano Ciatti, famoso radiologo ed ecografista, da sempre portatore di handicap. Alla serata parteciperà anche il pedagogista dott. Maurizio Parente che da anni si occupa di inclusione e collabora con il mondo della scuola all’elaborazione dei PEI con il suo intervento dal titolo “Quale inclusione? Riflessioni critiche sui bisogni educativi speciali”.

Programma completo

In particolare, nelle classi V della primaria e nelle classi II e III delle medie si parlerà di sessualità e dipendenze; per la stessa fascia di età si terranno incontri con gli autori dei libri “Una ragazza in cima” di Francesca Brunetti e “Mia” di Antonio Ferrara, sarà inoltre individuato dagli insegnanti un testo per lavori in classe sul tema dell’inclusione delle persone con handicap. Infine, per le scuole medie è prevista la partecipazione alla seconda edizione del concorso “Uno slogan per Cosa fa la Differenza”.

Per quanto riguarda gli eventi rivolti ai genitori e/o aperti al resto della cittadinanza:  ci saranno momenti di riflessione sull’educazione alla parità di genere, su adolescenza, bullismo e autolesionismo.

Ci saranno poi ulteriori eventi in occasione di alcune ricorrenze: per la festa della donna, si terrà prima uno spettacolo al Teatro Manzoni, e poi una cena con match di improvvisazione teatrale; il 17 maggio, in occasione della Giornata Mondiale contro l’Omofobia, si terrà un flash mob e la premiazione del concorso per le scuole



HTML 5
CSS 3