Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Comunicazione delle locazioni turistiche

Dal 1 marzo 2019, chi dà in locazione immobili o porzioni di essi per finalità turistiche, entro 30 giorni, deve inviare comunicazione telematica al Comune nel cui territorio gli alloggi sono situati.

La legge regionale n. 86 del 20 dicembre 2016 "Testo unico del sistema turistico regionale"  ha modificato la disciplina sul turismo ed ha introdotto novità anche per quanto riguarda  le locazioni turistiche.
La novità maggiore riguarda l'obbligo di comunicazione al Comune,  previsto dall'art. 70 (Locazioni turistiche) della legge. Si tratta di una comunicazione da effettuare con modalità telematica.
La legge stabilisce che, a partire dal 1 marzo 2019, chi dà in locazione immobili o porzioni di essi per finalità turistiche, anche nel caso di gestione in forma indiretta (ad es. tramite un agenzia immobiliare), comunichi, entro 30 giorni dalla stipula del primo contratto di locazione e con modalità telematica, al Comune nel cui territorio gli alloggi sono situati:

a)  le informazioni relative all'attività svolta, utili a fini statistici,
b)  l'eventuale forma imprenditoriale di esercizio dell'attività.

L'obbligo vige anche per chi ha fatto la comunicazione prima dell'1 marzo 2019.

L'obbligo di comunicazione risponde alla necessità che le Amministrazioni hanno di avere un quadro conoscitivo del fenomeno delle locazioni turistiche, utile ai fini statistici, ma anche per poter meglio calibrare le politiche sul territorio.

Per tutte le informazioni, la normativa e l'accesso alla procedura di comunicazione telematica  >>>clicca qui<<<



HTML 5
CSS 3