Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Edizione straordinaria della Borsa del Giocattolo d'epoca

Domenica 15 settembre appuntamento straordinario con la tradizionale Borsa del Giocattolo di Calenzano presso l'Hotel Delta Florence di Via Vittorio Emanuele.

Domenica 15 settembre dalle 9 alle 16, presso l'Hotel Delta Florence di Calenzano,  sarà il primo appuntamento di carattere nazionale dopo le vacanze estive a risvegliare la voglia sia dei collezionisti sia degli espositori che “soffrono“ di astinenza da giocattoli e soldatini per ritrovare quel pezzo che manca in collezione.

Questa edizione straordinaria si terrà con oltre 90 espositori provenienti da tutta Italia che proporranno esemplari di soldatini in pasta, piombo, plastica carta, alluminio oltre che ad auto in pressofusione e le immancabili bambole in bisquit, Lenci, composizione, e relativi accessori con dimostrazioni, e consigli di restauri conservativi.

Anche per quanto riguarda il Fermodellismo gli appetiti saranno placati con vagoni, locomotive, convogli completi e accessori per plastici che faranno la gioia dei raccoglitori di questo particolare settore con tutto ciò che occorre per costruire la propria ferrovia casalinga piena di alberi, binari, ponti, caseggiati ,ambientati in zone montane o assolate pianure del West.

Non mancherà l'editoria con vecchi libri, cataloghi, per approfondire le cognizioni di questo appassionante hobby, oppure colori, pennelli, resine per il restauro di soldatini o altri balocchi malandati che non li avrebbero sottratti ad una fine indecorosa. Tante le auto, moto, camion in miniatura per ricercare le proprie vere auto appartenute o quelle dei padri dei collezionisti per poterle riavere in collezione sia pure 43 ,24,o 18 volte più piccole da parcheggiare comodamente nei garage delle bacheche della propria collezione in casa.

Per il giocattolo di latta mancherà solo l'imbarazzo della scelta fra aerei, auto che si muovono con un battito di mani o moto che si fermano e fanno fare evoluzioni al proprio pilota, oppure piccoli penny toys chiamati così perché nati per le calzette della Befana per il loro aspetto povero.

Poichè ha riscosso grande successo l'ufficio consulenze con consigli sul restauro, conservazione, attribuzioni a varie marche di fabbriche ormai scomparse, si è deciso di ripetere questa esperienza anche per il restauro dei  motori  posti all'interno dei giocattoli sia a carica a molla sia elettrici e rivederli funzionare come un tempo.

L'ingresso è a offerta libera.

Per info: Agostino Barlacchi 330565439 o 055882041- e-mail: a.barlacchi@mclink.it



HTML 5
CSS 3