Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Parco delle Carpugnane


PARCO DELLE CARPUGNANE

PROGETTO DI FATTIBILITÀ PER LA REALIZZAZIONE DEL PARCO

FOTO AREA PARCO

La Convenzione stipulata nel 2020 tra ASPI-Autostrade per l’Italia e il Comune di Calenzano (approvata dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti) prevede che la
progettazione definitiva ed esecutiva, nonché la realizzazione e la gestione del parco siano a cura del Comune

Il Comune nel 2019, tramite uno studio affidato al Laboratorio di Ergonomia e Design dell’UNIFI, ha individuato nuovi criteri e nuove destinazioni per il Parco che sostituiscono ed integrano quanto già previsto nel Progetto SPEA-ASPI del 2009.
A fronte di quanto sopra, il Comune ha avuto la necessità di rivedere e rifare buona parte dei progetti del 2009 all’interno di quest’area che ricomprende anche l’ampia Cassa di Laminazione del Torrente Chiosina, non considerando le dune antirumore lungo l’Autostrada A1 realizzate da ASPI e originariamente ricomprese nel progetto del 2009.
Il Progetto di Fattibilità è l’avvio del processo di progettazione e consulenza iniziato nel 2020 e che porterà sino alla definizione delle fasi di intervento per la realizzazione del Parco

Presentazione del progetto del Parco delle Carpugnane

Il progetto presentato prevede la creazione di una grande area naturalistica, in cui si troveranno ambienti umidi di diversa tipologia, delimitati dal torrente Chiosina e protetti lungo l’area del parco tramite piccoli rilievi e aree boscate, in modo da favorire la sosta di uccelli migratori e la presenza di altri animali.

L’area naturalistica sarà il nucleo centrale del parco, attorno al quale si svilupperanno tante altre attività, tra cui una zona con attrezzature sportive, un’altra dedicata al ciclismo, orti condivisi, un’area per i bambini e uno spazio polivalente in cui poter organizzare eventi.

Tutti i cittadini interessati, entro il 30 aprile 2021,  potranno inviare le proprie osservazioni al progetto scrivendo a giunta@comune.calenzano.fi.it

Ultimo aggiornamento 06/04/2021


HTML 5
CSS 3